Autore: Daniela Robberto

Daniela Robberto

Questi sono i miei racconti. E anche i miei punti di vista sui principali film che passano nei nostri cinema. Nata a Messina nel lontano 1955, figlia femmina e, a detta dei miei (e quindi è sicuro) non troppo desiderata, di una coppia disastrosamente poco affine per luogo di nascita, carattere, studi, obiettivi nella vita, ambizioni... mia madre e mio padre. E devo forse a tali diversissime fonti genetiche la mia curiosità ed una personalità fortemente complessa ed agitata, che mi spinge a scrivere su ciò che più mi colpisce, che più mi intriga. Ho fatto per anni un lavoro facendomelo piacere, anche se non era il mio ma, alla fine sono abbastanza contenta di come mi è andata, e soprattutto della mia formazione perché quando devo descrivermi, come in questo caso, o quando penso a me stessa, alla mente mi sovviene subito il mio nome, poi che dovrei dimagrire e poi che sono biologa.

1 2 3 10 10 / 94 Articoli
“Miscuit utile dulci”, motto della natura perfetta

“Miscuit utile dulci”, motto della natura perfetta

Posizionati dentro la piccola beuta in vetro, testimoni inerti del dispiegarsi delle pieghe del tempo, i semi avevano assistito al progresso della sto ...
Mollette di una vita qualunque

Mollette di una vita qualunque

Con mani veloci la padrona le afferrava senza neanche guardare e, sembrando che avesse gli occhi sulle dita, le sceglieva per fissare lenzuola ed asci ...
“Testiculos qui non habet Papa esse non posset”

“Testiculos qui non habet Papa esse non posset”

Reale o leggendaria che sia, quella della Papessa Giovanna è la storia di una donna coraggiosa, intelligente e volitiva che in nome della conoscenza e ...
Fiammelle notturne che scaldano il cuore

Fiammelle notturne che scaldano il cuore

Di notte continuo ad alzarmi spesso perché non posso dormire e, per alleviare i pensieri che nel buio si ingigantiscono come massi poderosi, esco sul ...
Chirone, il centauro raffinato

Chirone, il centauro raffinato

Il semidio, metà uomo e metà cavallo, fu precettore d’eccellenza: la sua natura doppia lo rese in grado di cogliere nei giovani l’instabilità dell’ado ...
Il baule di Danae

Il baule di Danae

La signora, che aveva il talento di creare storie fantastiche, amava scherzare con i due rigattieri che ogni volta le chiedevano di abbinare una stori ...
In biblioteca

In biblioteca

La moltitudine di volumi ordinati negli scaffali costituiva il patrimonio culturale della piccola biblioteca di provincia. Un improvviso sussulto scos ...
Sul diritto al lavoro l’officina della risata va a braccetto con la dottrina della Chiesa

Sul diritto al lavoro l’officina della risata va a braccetto con la dottrina della Chiesa

Da Adamo (ed Eva) in poi l’ininterrotto svolgersi delle esistenze hanno regalato alla Storia una teoria infinita di disgraziati più o meno operosi, pi ...
Arianna, sedotta e abbandonata, e gli scrupoli di Teseo

Arianna, sedotta e abbandonata, e gli scrupoli di Teseo

Come mai Teseo non era là? Cosa era successo? “Teseo… Teseo… Teseo…” cominciò a gridare Arianna, ma l’eco di quel nome invocato si confondeva con gli ...
Una magnifica festa

Una magnifica festa

La mano smaniosa toccava di continuo la collana, quasi che quel contatto ne sincerasse la presenza, soprattutto nel camminare spedita sui tacchi, cosa ...
1 2 3 10 10 / 94 Articoli