Bach vs Mozart, geni a confronto nel segno dei talenti della classica

Recensioni Nuovamente gremita la corte del Museo Diocesano di via Etnea a Catania, per la replica del concerto Bach vs Mozart, promosso dalla Camerata Polifonica Siciliana, sotto la direzione artistica di Giovanni Ferrauto, per la rassegna Corti e Castelli. Sul palco l'Orchestra Cromatismi del Mediterraneo, diretta da Daniele Costa, mentre i protagonisti della serata al pianoforte sono stati i giovanissimi Francesco Morabito e Chiara Giuffrida

Nuovamente gremita la corte del Museo Diocesano di via Etnea a Catania, per la replica del concerto Bach vs Mozart, (a distanza di una settimana dalla prima esecuzione, anch’essa in sold out), promosso dalla Camerata Polifonica Siciliana, sotto la direzione artistica di Giovanni Ferrauto, per la rassegna Corti e Castelli, che si protrae fino al 30 luglio. Sul palco è tornata felicemente ad esibirsi l’Orchestra Cromatismi del Mediterraneo, diretta da Daniele Costa, mentre i protagonisti della serata al pianoforte sono stati i giovanissimi Francesco Morabito e Chiara Giuffrida, di ventuno e diciassette anni, entrambi catanesi e allievi della pianista Maria Pia Tricoli all’Istituto Musicale “Vincenzo Bellini” di Catania. Formatosi con quest’ultima  anche il direttore dell’ensemble, Costa, classe 1996, che oltre agli studi pianistici si è dedicato brillantemente al violino e alla direzione d’orchestra: alla sua ponderata bacchetta si affidavano il Concerto n.12 in la maggiore, K 414 di Wofgang Amadeus Mozart , nella prima parte, e il Concerto n. 1 in re minore, BWV 1052 di Johann Sebastian Bach, nella seconda fase della serata.

L’orchestra ha affrontato con sicurezza il repertorio prescelto, affiancando i validi interpreti  al piano: infatti, sia la pianista Giuffrida (che dopo soltanto 4 anni dall’avvio degli studi ha tenuto il  suo debutto concertistico), sia Morabito (con  brillanti studi chitarristici alle spalle, nonchè vincitore di primi premi assoluti in concorsi nazionali e internazionali), hanno rivelato una piena padronanza della tastiera e un livello tecnico promettente,  supportati da una bella musicalità e chiarezza di fraseggio, a cui si affiancava il temperamento grintoso del pianista  nel delineare con ritmi incisivi la partitura del maestro di Eisenach. L’esecuzione ha suscitato il vivissimo consenso della platea, alla  quale i pianisti  Chiara e Francesco rispondevano  con un bis, rispettivamente il Notturno in do diesis minore op. postuma di Chopin e  il Preludio op. 32 n. 12 di Rachmaninov. 

Bach vs Mozart, da sinistra Chiara Giuffrida, Daniele Costa e Francesco Morabito

 

Commenti

Post: 0

SicilyMag è un web magazine che nel suo sottotestata “tutto quanto fa Sicilia” racchiude la sua mission: racconta quell’Isola che nella sua capacità di “fare”, realizzare qualcosa, ha il suo biglietto da visita. SicilyMag ha nell’approfondimento un suo punto di forza, fonde la velocità del quotidiano e la voglia di conoscenza del magazine che, seppur in versione digitale, vuole farsi leggere e non solo consultare.

Per fare questo, per permettere un giornalismo indipendente, un’informazione di qualità che vada oltre l’informazione usa e getta, è necessario un lavoro difficile e il contributo di tanti professionisti. E il lavoro in quanto tale non è mai gratis. Quindi se ci leggi, se ti piace SicilyMag, diventa un sostenitore abbonandoti o effettuando una donazione con il pulsante qui di seguito. SicilyMag, tutto quanto fa la Sicilia… migliore.