Autore: Daniela Robberto

Daniela Robberto

Questi sono i miei racconti. E anche i miei punti di vista sui principali film che passano nei nostri cinema. Nata a Messina nel lontano 1955, figlia femmina e, a detta dei miei (e quindi è sicuro) non troppo desiderata, di una coppia disastrosamente poco affine per luogo di nascita, carattere, studi, obiettivi nella vita, ambizioni... mia madre e mio padre. E devo forse a tali diversissime fonti genetiche la mia curiosità ed una personalità fortemente complessa ed agitata, che mi spinge a scrivere su ciò che più mi colpisce, che più mi intriga. Ho fatto per anni un lavoro facendomelo piacere, anche se non era il mio ma, alla fine sono abbastanza contenta di come mi è andata, e soprattutto della mia formazione perché quando devo descrivermi, come in questo caso, o quando penso a me stessa, alla mente mi sovviene subito il mio nome, poi che dovrei dimagrire e poi che sono biologa.

1 5 6 7 8 70 / 78 Articoli
Il gigante verde di Palermo

Il gigante verde di Palermo

Non ha bisogno di parole: il ficus magnolioide che dal 1863 "regna" su piazza Marina e il suo Giardino Garibaldi, dall'alto dei suoi 30 metri è tes ...
Corso di aggiornamento. Non obbligatorio ma consigliato

Corso di aggiornamento. Non obbligatorio ma consigliato

110 ore tra i banchi, a tentare di fraternizzare con la lingua della perfida Albione, non sono servite a niente. Però come diceva il grande Socrate... ...
Cronistoria di un viaggio

Cronistoria di un viaggio

Allontanarsi distorce il canovaccio delle abitudini ed anestetizza per breve tempo le afflizioni personali; ma è solo transitorio perché il quotidiano ...
I figli e il principio di indeterminazione di Haisenberger

I figli e il principio di indeterminazione di Haisenberger

Solo noi donne sappiamo: i figli, pur essendo parte di noi e nascendo dopo immani dolori, rimarranno sempre entità misteriose che amiamo al di là di ...
Sognando il Kibbutz

Sognando il Kibbutz

Loro che erano stati i leoni degli anni settanta e ottanta, che avevano preso a morsi la vita, come potevano immaginarsi relegati in una stanza a casa ...
Il corredo, un “bagaglio” ben nascosto

Il corredo, un “bagaglio” ben nascosto

L’uso di fare il corredo alle figlie femmine in Sicilia è stata sempre una tradizione molto sentita ed era, nel caso di famiglie benestanti, il perno ...
La veggente di Sferracavallo

La veggente di Sferracavallo

Per conoscere sé stessa Vittoria legge a modo suo i tarocchi con Dora la nuova vicina di casa. Ma saranno le parole di Madame Patrizia di Sferracavall ...
Il rosso e il blu degli avi di Donna Daniela

Il rosso e il blu degli avi di Donna Daniela

Chi non ha mai pensato, almeno una volta alla propria origine? Io credo che anche il più rivoluzionario, non foss’altro che per contestarlo e rinnegar ...
Sti’ zorbi

Sti’ zorbi

Grazie al botanico svedese Carl von Linné nel 1758 la sorba siciliana fu inserita nel Systema Naturae come "sorbus domestica". Nonostante ciò, questo ...
Eforo e la battaglia di Himera

Eforo e la battaglia di Himera

Come un giovane pastore della Sicilia greca potè osservare, con gli occhi di chi lasciava la vita nonostante tutto, l'orrenda carneficina di quella ch ...
1 5 6 7 8 70 / 78 Articoli