lunedì 19 febbraio 2018

lunedì 19 febbraio 2018

MENU

Tre giorni dedicati al gusto, Ragusa festeggia la scaccia

Tutto fa panza

Dal 27 al 29 ottobre in piazza San Giovanni la prima Festa ra scaccia, un evento propedeutico al marchio DE.C.O. (denominazione di origine comunale


di Redazione SicilyMag

Alla "scaccia", regina della gastronomia della tradizione ragusana e simbolo dell’appartenenza al territorio ibleo, saranno dedicate tre giornate di festa in Piazza San Giovanni, il 27, il 28 e il 29 ottobre, con la “1^ Festa ra Scaccia”, a cura dell’associazione culturale City Social, presieduta da Sebastiano Pollina. Il cuore del centro storico di Ragusa superiore ospiterà vari stand per la degustazione, ma anche momenti di musica, danza e persino visite culturali alla scoperta della città, per questo evento definito già unico nel suo genere.

Dieci i panifici che parteciperanno, provenienti da tutta la provincia, che, oltre a presentare al pubblico vari tipi di "scacce", ognuna con storie e tecniche diverse legate ai gusti e alle abitudini locali, si cimenteranno anche in una sfida goliardica per eleggere la “miglior scaccia dell’anno”. Domenica alle ore 18 ci saranno le degustazioni dei giurati e sarà consegnata la targa 1° memorial Enzo Criscione alla "migliore Scaccia" votata dal pubblico attraverso appositi moduli e dalla giuria. Una grande festa che inizierà venerdì 27 ottobre con la band Gira Vota e Furria, ospite dalla serata inaugurale, mentre madrina dell’evento sarà Floriana Migliore.

Non solo “scacce” negli spazi degustativi che saranno aperti dalle ore 17 dl venerdì 27 ottobre e poi dalle 11,00 alle 03,00 e dalle 17 alle 24,00 di sabato 28 e domenica 29. Si troveranno infatti anche altri prodotti della gastronomia tipica di ciascun partecipante, e persino la ricotta calda.

«Questa prima festa - dichiara Sebastiano Pollina di City Social e il co-organizzatore Francesco Licitra - vuole essere unica nel suo genere perché raggruppa le “scacce” di tutto il territorio ibleo, diversificandosi dalla solita sagra cittadina che invece identifica un prodotto relativo ad una sola area. L’adesione e l’impegno dei panificatori è stata grande, così come il supporto del Comune di Ragusa».

La “1^ Festa ra Scaccia” è inoltre un evento propedeutico al marchio DE.C.O. (denominazione di origine comunale). Alla manifestazione saranno presenti anche stand di didattica gestita dall’Assipan dalle ore 18 di ogni giorno che illustrerà le principali tecniche di panificazione e preparazione.

La tipica scaccia ragusana

Alla presentazione della serata di venerdì 27, sarà presente sul palco e nell’area didattica, Francesca Poidomani, referente per Ragusa per l’Accademia Gastronomica Storica Italiana. Alla manifestazione aderisce anche l’Associazione Ragusani nel Mondo mentre gli spettacoli di danza saranno organizzati dal Csen in collaborazione con le palestre associate e il dj Alessandro Fiore con musica swing e non solo. Tra gli eventi collaterali c’è inoltre la possibilità, a prezzo agevolato, di fare una visita socio-culturale a Ragusa superiore e Ragusa Ibla, accompagnati dalle guide turistiche.

Gli amanti dell’avventura potranno invece fare una breve escursione in Quad per conoscere e perlustrare sentieri extraurbani di Ragusa e Ragusa Ibla, a cura del Centro Quad Ibleo.

La degustazione delle "scacce" è a pagamento e sarà possibile anche trovare piatti di degustazione misti da diversi prezzi. A sostegno dell’iniziativa anche l’Associazione Iblea Turisti Itineranti e Campeggiatori Iblei Ragusa con la presenza di tutti gli associati. Durante i tre giorni dell'evento sarà presente l’Associazione Officine Creative con il mercatino d’artigianato locale. Per maggiori info: pagina Facebook Festa ra’ Scaccia il sito www.festarascaccia.it


© Riproduzione riservata
Pubblicato il 22 ottobre 2017





TI POTREBBE INTERESSARE

Lo chef Enzo Oliveri giudice alle “Olimpiadi dei Giovani Chef 2018”

Lo chef palermitano che vive e lavora a Londra da vent'anni è volato in India per la gara che coinvolge più di 50 Paesi e le migliori scuole di cucina del mondo

Nella tavola delle feste c'è il mini Panettone da servire salato

Il formato "mini" della Di Stefano Dolciaria è utilizzato dallo chef Piero cardillo per alcuni curiosi abbinamenti gourmet con il salato

Nel derby tra arancinO e arancinA vince il gusto

La contesa sul piano formale è ancora aperta, ma alla settima edizione dell'Arancina Day, il gustoso derby tra Palermo e Catania, ha vinto Sfrigola, il locale palermitano di Emanuele Pizzurro che ha difeso i colori rosanero insieme al bar Sampolo e Prezzemolo & Vitale, per i rossoazzurro sono scesi in campo la putia Scollo, il bar Spinella e Frumento di Acireale

Natale Giunta apre un locale dedicato allo street food nel "coppu"

Aprirà a Palermo giovedì 7 dicembre "Passami ù coppu", il nuovo locale del noto chef dove rosticceria e pasticceria saranno servite calde nel caratteristico rotolo di carta

Tra i "Bib Gourmand" della guida Michelin c'è Me Cumpari Turiddu

Il ristorante catanese che ricrea l'atmosfera accogliente ed elegante di una Sicilia che fu, è l’unico siciliano ad essere incluso tra le 18 new entry della prestigiosa guida che ha selezionato 258 ristoranti in tutta Italia

«Qui si mangia bene». Nell'olimpo delle Osterie d'Italia 4 novità siciliane

La Guida Osterie d'Italia 2018 di Slow Food (presentazioni il 18 novembre a Catania e il 19 a Palermo) aggiunge alle 16 esistenti Caupona Taverna di Sicilia a Trapani, il Giardino di Venere a Castelbuono, Gente di Mare ad Acitrezza, Terracotta ad Agrigento. Mario Indovina, fiduciario della Condotta di Palermo: «E' un riconoscimento per quei locali con una marcia in più»