Gli auguri musicali di Sergio Algozzino e di altri 100 italiani (e sette cani)

Video "Ma il cielo è sempre più blu" intonata da centinaia di italiani in un video di poco più di quattro minuti, è l'idea originale del fumettista palermitano realizzata con l'unico scopo di aggregare: un augurio per il nuovo anno

Questo è il terzo anno consecutivo che il fumettista palermitano Sergio Algozzino realizza per la fine dell’anno un video musicale che unisce centinaia di persone sparse per l’Italia (e quest’anno anche per l’Inghilterra) che cantano e suonano, virtualmente, tutte insieme. La canzone scelta quest’anno per augurare buon anno nuovo alla collettività è “Ma il Cielo è sempre più Blu” di Rino Gaetano.

«Lo scopo del video – scrive Sergio Algozzino – è creare unione come augurio per il nuovo anno, difatti non conosco tutte le persone presenti, e ogni anno tutti mi mandano i loro video in maniera spontanea, da soli o in compagnia. Il sentimento comune è l’aggregazione, la passione per la musica, e l’amore in generale. Sembrerò smielato, con ma con 150 ore di lavoro assolutamente no profit, l’unico fattore che mi porta a realizzare ogni anno questa piccola follia è solo la passione, e la voglia di strappare un piccolo sorriso, sia a chi ha partecipato sia a chi, vedendolo, gode di questo forte senso di amicizia».

Credits

Sergio Algozzino (voce, ukulele e montaggio)

ha diretto: “Ma il cielo è sempre più blu” di Rino Gaetano

Terzo Video Collettivo Multimediale

Interpretata da:

Base a cura della Lizard’s Band (prima apparizione a video dal minuto (0:07, voce da 0:41)

Alessio Romeo (Palermo): Piano

Andrea Bellante (Palermo): Voce

Francesco Ribaudo (Palermo): Chitarra Elettrica

Luca Giuffrida (Palermo): Basso

Fabrizio Taormina (Palermo): Batteria

Altri strumenti:

Sergio Algozzino (Palermo): Ukulele (prima apparizione a video dal minuto (0:28)

Alice Muccichini (Montelupone): Ukulele (prima apparizione a video dal minuto (0:15)

Roberto Pinna (Milano): Chitarra Acustica 6 e 12 corde (prima apparizione a video dal minuto (0:18)

Emanuele Rinella (Palermo): MiniBatteria (prima apparizione a video dal minuto (0:18)

Giorgio Salati (Milano): Chitarra Acustica (prima apparizione a video dal minuto (0:12)

Bruno Olivieri (Quartu S. Elena): Basso e Chitarra Acustica (prima apparizione a video dal minuto (0:32)

Alberto Bruno (Palermo): Batteria (prima apparizione a video dal minuto (0:12)

Livio Corselli (Palermo): Chitarra Elettrica (prima apparizione a video dal minuto (0:15)

Toni Bracco (Palermo): Chitarra Acustica (prima apparizione a video dal minuto (0:32)

Luca Santarelli (Roma): Chitarra Classica (prima apparizione a video dal minuto (0:32)

Danilo Spinoso (Palermo): Xilofono (prima apparizione a video dal minuto (0:12)

Nicolò Florio (Palermo): Lap Steel (prima apparizione a video dal minuto (0:08)

La Compagnia del Suonatore Jones (prima apparizione a video dal minuto (1:36)

Marco Polizzi (Caltavuturo): Voce

Emanuela Calvagna (Caltavuturo): Coro

Alessio Polizzi (Caltavuturo): Basso

Domenico Inguaggiato (Caltavuturo): Batteria

Caterina Prinzivalli (Caltavuturo): Coro

Nicola Rizzitello (Caltavuturo): Chitarra Acustica

Salvatore Fardella (Caltavuturo): Ukulele

Guest star

Mirko Fabbreschi e Laura Salamone (Scansano) – www.raggifotonici.it (prima apparizione a video dal minuto (1:14)

Marco Merrino e Francesco Merrino (Messina) – www.youtube.com/user/croix89 (prima apparizione a video dal minuto (1:54)

Stefano Bersola (Milano) – www.youtube.com/user/stephbmusic (prima apparizione a video dal minuto (2:32)

Voci (segnata solo la prima apparizione:)

(0:15): Giada Esposito (Palermo)

(0:18): Bruno Olivieri (Quartu S. Elena)

(0:21): Caterina Di Salvo, Roberto della Penna, Ambra Gentile, Giulia Quattrocchi, Andrea Morreale, Mattia, Florinda Schifano, Claudia Sala, Lele Bassi, Giuseppe Vetro, Emanuela Prienza, Piero Di Stefano (Milano)

(0:25): Roberta Trentacoste, Maria Pipì (Palermo)

(0:28): Sergio Algozzino (Nutopia)

(0:30): Giulio Fabroni (Roma)

(0:35): Veronica Anastasio, Lucia Capritti (Palermo)

(0:38): Mario Spina, Sara Spina, Federica Algozzino (Palermo)

(0:40): Anna Zito, Simone Campione, Viviana Isca, Agnese Manno (Palermo)

(0:44): Saverio Porcari (Abbiategrasso)

(0:54): Emanuele Spina, Simone Spina, Paolo Spina, Cristina Casandra, Cetty De Luca, Claudia Pellerito (Palermo)

(0:58): Giulia Filippini (Roma)

(1:01): Walter Scognamiglio (Cagliari)

(1:01): Laura Adragna, Giovanni Adragna (Durham)

(1:04): Irene e Lucrezia Polverini (Firenze)

(1:07): Pietro Spedale, Marco Avellone (Brighton)

(1:11): Gaia e Alice Muccichini (Montelupone)

(1:14): Emanuele Rinella (Palermo)

(1:18): Ginevra Rubino, Francesca Lucia, Irene Arnone (Palermo)

(1:24): Joshua Ross (Palermo)

(1:27): Simona Giardina, Alice Massalongo, Enrico Giannotta, Katia Privitelli, Cistina Tonucci, Mister X (Londra)

(1:38): Luciano Lanza, Francesca Mendola (Mascalucia)

(1:43): Egidio La Rocca, Monica D’Anna (Palermo)

(1:46): Marco Silvano, Alessandro Falciatore, Dario Rotelli (Roma) – www.animeclick.it

(2:01): Giulia Cristofalo, Manfredi Tumminello (Palermo)

(2:03): Diletta Di Simone (Palermo)

(2:10): Chiara Filippini (Roma)

(2:53): Giorgio Salati (Milano)

(2:59): Ferdinando Piccoli, Cristiana Cucciardi (Palermo)

(3:13): Sergio Munna, Laura Piazza, Giusi D’Alia, Valeria Sanzone (Palermo)

Il coro finale è realizzato da TUTTE le voci presenti.

Animali presenti: Stitch, Butch, Lara, Creepy, Penny, Peppino, Margherita, Godai

Commenti

Post: 0

SicilyMag è un web magazine che nel suo sottotestata “tutto quanto fa Sicilia” racchiude la sua mission: racconta quell’Isola che nella sua capacità di “fare”, realizzare qualcosa, ha il suo biglietto da visita. SicilyMag ha nell’approfondimento un suo punto di forza, fonde la velocità del quotidiano e la voglia di conoscenza del magazine che, seppur in versione digitale, vuole farsi leggere e non solo consultare.

Per fare questo, per permettere un giornalismo indipendente, un’informazione di qualità che vada oltre l’informazione usa e getta, è necessario un lavoro difficile e il contributo di tanti professionisti. E il lavoro in quanto tale non è mai gratis. Quindi se ci leggi, se ti piace SicilyMag, diventa un sostenitore abbonandoti o effettuando una donazione con il pulsante qui di seguito. SicilyMag, tutto quanto fa la Sicilia… migliore.