domenica 18 novembre 2018

domenica 18 novembre 2018

MENU

Siracusa, i critici premiano Eleonora De Luca, la più brava del teatro greco

Teatro

La sedicesima edizione del premio "Stampa Teatro", ideato da Assostampa Siracusa, è andato alla giovane attrice palermitana, una applaudita Ismene nell'Edipo a Colono di Sofocle firmato da Yannis Kokkos. Menzione speciale a Roy Paci, corifeo ne "I Cavalieri" di Aristofane firmato da Giampiero Solari


di Redazione SicilyMag

È andato a Eleonora De Luca, attrice palermitana, diplomata all’Accademia D’Arte del Dramma Antico “Giusto Monaco”, quest’anno Ismene nell’Edipo a Colono andato in scena con la regia di Yannis Kokkos, il Premio “Stampa Teatro” giunto alla sua sedicesima edizione. Il premio, organizzato dalla sezione siracusana dell’Assostampa, viene assegnato dai critici teatrali delle maggiori testate nazionali e regionali accreditati al Teatro Greco. Ad aprire la busta con il nome della vincitrice e a consegnare i premi, il neo sindaco Francesco Italia, alla sua prima uscita da presidente dell’Inda, ed il segretario provinciale dell’Assostampa Prospero Dente.

Eleonora De Luca riceve il premio

«Ringrazio chi mi ha sostenuta e portata in questo luogo che io amo profondamente – ha detto Eleonora De Luca, emozionata e soddisfatta per il premio ricevuto –. Per me il Teatro Greco è un’altra casa. Ringrazio tutti i miei compagni di scena. Dagli attori con tanti anni di esperienza che mi hanno insegnato molto, ai ragazzi della scuola che tanto hanno fatto dimostrando la loro iper professionalità. Riconosco il loro valore perché mi sono formata qui, come ognuno di loro. Per me è stato come spiccare il volo. Sono felicissima». Ad Eleonora De Luca, insieme alla targa, anche una creazione di Seashell Lab di Giada Avallone. Una collana che mette insieme la moneta di Aretusa ed i colori del mare siciliano.

Sul palcoscenico, insieme all’intera compagnia, la menzione speciale che, dallo scorso anno, l’Assostampa riserva agli artisti siciliani. A Ficarra e Picone, nell’albo d’oro, succede Roy Paci, mirabolante cantore dell’isola e corifeo nella commedia "I Cavalieri" di Aristofane. «Felicissimo e stupefatto per questo premio – ha detto il musicista nato ad Augusta –. Ringrazio tutta la compagnia perché ho avuto il privilegio di lavorare con attori eccezionali che mi hanno fatto crescere giorno dopo giorno. Un ringraziamento ai giovani Cavalieri, gli allievi dell’Inda, che hanno fatto un lavoro pazzesco. Questo premio ha, per me, una dedica particolare. Penso a chi mi ha messo sulla strada della musica, il primo, unico, grande maestro della banda di Augusta, Giuseppe Passanisi».

La menzione speciale a Roy Paci consegnata dal sindaco di Siracusa Francesco Italia



© Riproduzione riservata
Pubblicato il 07 luglio 2018
Aggiornato il 10 luglio 2018 alle 21:05





TI POTREBBE INTERESSARE

Calbi: «Siracusa sarà la capitale internazionale del teatro antico»

Il nuovo Sovrintendente dell'Istituto nazionale del dramma antico, durante l'inaugurazione della sede ristrutturata dell'Accademia d'arte del dramma antico, mette in chiaro le linee guida del suo progetto per l'Inda

Una Stagione a 4 Stelle, si va avanti nel nome di Gilberto Idonea

Ci sono legami talmente forti che neanche la morte può spezzare, come quello tra un attore e il suo pubblico. Per questo motivo il figlio Alessandro ha annunciato che la stagione impaginata da suo padre si farà comunque «Perché lui avrebbe voluto così. Riaprire il copione su cui già aveva iniziato a lavorare mi è di conforto»

Orazio Torrisi, Teatro della Città: «La vivacità dei privati non è premiata»

Il lavoro svolto tra Brancati e Piccolo ha permesso all'ente teatrale catanese, che ha annunciato i nuovi cartelloni, di diventare Centro di produzione nazionale: «Il Ministero, però, per uno sforzo organizzativo di gran lunga maggiore ci dà solo il 5% di contributi in più. La Regione, poi, dovrebbe dividere più equamente le risorse tra teatri pubblici e privati»

Simone Mannino: «In Sicilia è arrivato il momento di fare una rivoluzione»

L'eclettico artista palermitano, rientrato dalla Turchia dopo il fallito golpe del 2016, porta nella sua città "Hard to be Pinocchio" che debutta in anteprima nazionale sabato 29 settembre. «In questi mesi ho apprezzato il privilegio di vivere in una società che mi permette di muovermi liberamente - dice - ma è il momento di affidare ai giovani la gestione di teatri e musei»

Antonio Calbi è il Sovrintendente dell'Inda di Siracusa

Il Ministro dei Beni culturali ha nominato il manager culturale lucano, attuale direttore del Teatro di Roma - Teatro Nazionale, come nuovo Sovrintendente della Fondazione dell'Istituto nazionale del dramma antico di Sirfacusa. Il cda dell'Inda aveva selezionato tre nomi dal bando dello scorso maggio

Volotea finanzia il restauro dello storico sipario del Teatro Massimo

Realizzato tra il 1894 e il 1896 da Giuseppe Sciuti, il sipario è stato utilizzato in occasione di ogni rappresentazione a partire dall’inaugurazione del 1897 fino al 1974, quando il teatro fu chiuso. Grazie al finanziamento il sipario tornerà al suo posto ad accogliere gli spettatori all’ingresso in sala