Scenario Pubblico nelle tante accezioni di “Dare”

Danza Si chiama DARE la nuova stagione Scenario danza diretta da Roberto Zappalà, una parola che in un duplice significato racchiude le intenzioni di una programmazione ricca e variegata: "dare" sostegno agli artisti siciliani e "consegnare" al territorio (non solo Catania, ma anche il nuovo presidio di danza contemporanea a Favara) performance di alto livello

Un pubblico numeroso e sentiti applausi hanno coronato la serata di avvio della nuova stagione DARE Scenario Danza 16/17 organizzata dal Centro Nazionale di Produzione della Danza Scenario Pubblico/Compagnia Zappalà Danza di Catania
Ha aperto le danze il palermitano Giuseppe Muscarello con un estratto del suo spettacolo “Io sono mia madre”. Un progetto che nasce in sette scatti che si trasformano prima in danza e poi anche in parole e quindi in un testo. La mostra fotografica, in particolare, rimarrà in esposizione negli spazi di Scenario Pubblico sino al prossimo marzo, ovvero sino alla termine della rassegna. A presentare la stagione DARE Scenario Danza 16/17 è il direttore artistico Roberto Zappalà che ha posto l’accento sulla sua ferma intenzione di continuare a sostenere gli artisti siciliani, accanto all’ospitalità di nomi più o meno affermati del panorama della danza contemporanea nazionale e internazionale.

Da Io sono mia madre

Dare Scenario Danza 16/17 si profila una stagione ricca di emozioni e artisti. Alcuni di questi usufruiranno di periodi più o meno lunghi in residenza artistica, durante i quali avranno modo di realizzare le proprie creazioni, altri invece porteranno a Scenario Pubblico opere già rodate e di successo. Il titolo DARE si colloca perfettamente nell’azione di consegna al territorio che da quest’anno non è solo quello catanese, perché dall’8 luglio anche a Favara, all’interno di Farm Cultural Park, Scenario Pubblico/Compagnia Zappalà Danza ha inaugurato un nuovo presidio per la danza contemporanea: ScenarioFarm.
Proprio a Favara è stata inaugurata la stagione con le nano-performances, nella sala denominata NanoBox, e nella sala VideoBox con l’installazione interattiva “MindBox” realizzata da Christian Graupner/Humatic Berlin in collaborazione con Roberto Zappalà.

Fino al 26 marzo 2017 la rassegna si svolge a Catania, nella sede principale di Scenario Pubblico. In programma eventi di alto rilievo, a partire dalla serata che vedrà in novembre la Compagnia Zappalà Danza condividere la scena con la prestigiosa compagnia Aterballetto, altro Centro Nazionale di Produzione della Danza, da circa 20 anni assente da Catania. In cartellone anche un appuntamento dedicato alla sola Compagnia Zappalà Danza che porta in scena la riedizione di Romeo e Giulietta, in una versione 1.1. Lo spettacolo dà il via al progetto: “Antologia” con l’obiettivo di recuperare ogni anno una delle più importanti creazioni di Zappalà per studiare il passato, riformularlo e ripensare al futuro del linguaggio del coreografo.

Romeo e Giulietta- ph Serena Nicoletti

Nelle tante serate di performance si contano grandi ritorni come quello dell’austriaco Helge Letonja e la sua compagnia Steptext Dance Project da Brema che proporranno in prima italiana “The Desert”, interpretato da danzatori provenienti da cinque paesi diversi, ma anche compagnie/artisti siciliani associati a Scenario Pubblico per un triennio. Petranuradanza sarà infatti in scena con “Edipo Re – Into the mirror” mentre Giovanni Scarcella e la Compagnia Giovanna Velardi proporranno rispettivamente le prime assolute di “Abstinentia” e “Bussole”, quest’ultimo realizzato insieme a Léa Canu Ginoux di MEAARI dalla Francia. Per la Compagnia di Simona Bucci sarà invece la prima volta a Scenario Pubblico, l’ensemble toscano proporrà il suggestivo progetto dal titolo “Enter Lady Macbeth”, con un cast tutto al femminile.
Un altro gradito ritorno quello di Enzo Cosimi, uno dei coreografi storici della danza contemporanea italiana, che proporrà “Calore”, tra i suoi lavori più rappresentativi. Questo spettacolo è parte del progetto RIC.CI ideato e curato dal critico Marinella Guatterini, ospite negli stessi giorni per la presentazione del progetto.In programma inoltre, due serate di “short time” per dare spazio a più linguaggi in una sola sera. A dicembre Simona Bertozzi e Davide Sportelli divideranno la serata con gli spettacoli in prima assoluta realizzati in residenza a Scenario Pubblico, rispettivamente “Prometeo: Architettura-Catania”, realizzato dalla coreografa bolognese con giovanissimi danzatori del territorio etneo, e “Furia” del coreografo romano.
Frutto di una residenza di un mese nei nostri spazi, lo slovacco Milan Tomášik proporrà in anteprima con i suoi danzatori la creazione “Free Fall”, mentre nella stessa sera lo spagnolo Ivan Perez con i danzatori della compagnia maltese ŻfinMalta Dance Ensemble proporrà “Kick the Bucket” in prima italiana, una produzione Korzo, importante struttura di produzione danza con sede a Den Haag (NL), con cui Scenario Pubblico ha avviato progetti di scambio e collaborazione. A conclusione del loro percorso di lavoro, a marzo i danzatori del Collettivo MoDem saranno protagonisti della due nuove creazioni dei coreografi Samir Calixto e Manfredi Perego realizzate appositamente in residenza, che saranno presentate in prima assoluta.

Anche quest’anno, fuori abbonamento, Scenario Pubblico dedica un momento ai bambini con la sezione Scenario KIDS, che vedrà Ilenia Romano, giovane artista in residenza e sostenuta da Scenario Pubblico, proporre in prima assoluta la creazione “Il Carnevale degli animali – parata danzante di vizi e virtù”, in collaborazione con l’attore Ivano la Rosa. Non mancherà, infine, la video-danza che sarà presentata all’interno della nostra struttura con una rassegna a ingresso libero che si inserisce nel Progetto R.I.Si.Co, in collaborazione con Coorpi di Torino e Cro.Me (Cronaca e Memoria dello Spettacolo) di Milano.
Da sottolineare, infine, il protocollo di intesa tra il nostro Centro Nazionale di Produzione della Danza e l’Università degli Studi di Catania, fortemente voluto e sottoscritto dal Dipartimento di Scienze Umanistiche.

Scenario Danza stagione 16/17

ven 07 | sab 08 ott 2016
Compagnia Zappalà Danza
ROMEO E GIULIETTA 1.1
ven h 20:45 | sab h 20:45

sab 22 | dom 23 ott 2016
Compagnia Simona Bucci
ENTER LADY MACBETH
sab h 20:45 | dom h 19.00

sab 05 nov | dom 06 nov 2016
due centri di produzione insieme
Aterballetto | Compagnia Zappalà Danza
#HYBRID | UPPER­-EAST­-SIDE|FOULPLAY | 74BPM
sab h 20:45 | dom h 19.00
prima assoluta | fuori abbonamento

dom 20 | lun 21 nov 2016
SCENARIO KIDS
Ilenia Romano | Ivano La Rosa
IL CARNEVALE DEGLI ANIMALI Parata danzante di vizi e virtù
dom h 17:30 | lun h 11:30

sab 26 | dom 27 nov 2016
Steptext Dance Project
THE DESERT
sab h 20:45 | dom h 19.00 | prima italiana

sab 10 | dom 11 dic 2016
SHORT TIME
Compagnia Simona Bertozzi | Nexus
PROMETEO: ARCHITETTURA ­ CATANIA
sab h 20:45 | dom h 19:00 | prima assoluta
Davide Sportelli
FURIA
sab h 21:45 | dom h 20:00 | prima assoluta

sab 14 gen | dom 15 gen 2017
Giovanni Scarcella | Proroca projectt
ABSTINENTIA
sab h 20:45 | dom h 19.00 | prima assoluta

sab 11 | dom 12 feb 2017
Compagnia Petranuradanza
EDIPO RE­ into the mirror
sab h 20:45 | dom h 19.00

sab 25 | dom 26 feb 2017
SHORT TIME
Milan Tomášik & Co [SL] ∆
FREE FALL (anteprima)

sab h 20:45 | dom h 19.00
Ivan Perez | ŻfinMalta Dance Ensemble | Korzo [E|M|NL]
KICK THE BUCKET
sab 21:45 | dom 20:00 | prima italiana

sab 4 | dom 5 mar 2017
Collettivo MoDem CZD
Manfredi Perego [I] | Samir Calixto/Korzo [BR/NL]
Nuove creazioni
sab h 20:45 | dom h 19.00 | prima assoluta

sab 11 | dom 12 mar 2017
Compagnia Enzo Cosimi | Progetto RIC.CI [I]
CALORE
sab h 20:45 | dom h 19.00

sab 25 | dom 26 mar 2017
MEAARI | Compagnia Giovanna Velardi [I| ∞
BUSSOLE
sab h 20:45 | dom h 19.00 | prima assoluta

VIDEODANZA
gio 05 | ven 06 | sab 07 gen 2017
THE RISICO SCREENING
Rassegna multischermo della danza in video nell’ambito di R.I.Si.Co | a cura di Cro.Me e Coorpi
gio dalle 22:00 | ven e sab dalle 18:00
ingresso libero

EXTRA
Lezioni amatori
Open door
Scenario Pubblico incontra l’Università
Workshop

INCONTRI
Novembre 2016
Auditorium De Carlo ex Monastero dei Benedettini
Presentazione del progetto editoriale
Roberto Zappalà | OMNIA CORPORA
devoto ­- etico -­ istintivo
Malcor D’ Edizione

ven 10 mar 2017 h.20:30
Presentazione del Progetto RIC.CI
Reconstruction Italian Contemporary Choreography anni Ottanta­Novanta
di e con Marinella Guatterini; partecipa Enzo Cosimi

Commenti

Post: 0

SicilyMag è un web magazine che nel suo sottotestata “tutto quanto fa Sicilia” racchiude la sua mission: racconta quell’Isola che nella sua capacità di “fare”, realizzare qualcosa, ha il suo biglietto da visita. SicilyMag ha nell’approfondimento un suo punto di forza, fonde la velocità del quotidiano e la voglia di conoscenza del magazine che, seppur in versione digitale, vuole farsi leggere e non solo consultare.

Per fare questo, per permettere un giornalismo indipendente, un’informazione di qualità che vada oltre l’informazione usa e getta, è necessario un lavoro difficile e il contributo di tanti professionisti. E il lavoro in quanto tale non è mai gratis. Quindi se ci leggi, se ti piace SicilyMag, diventa un sostenitore abbonandoti o effettuando una donazione con il pulsante qui di seguito. SicilyMag, tutto quanto fa la Sicilia… migliore.