Kairos e Corpo Cage

Danza Il 2 e 3 marzo a Catania la prima nazionale della nuova coreografia di Amos Ben Tal, a seguire una coreografia realizzata nel 2009 da Roberto Zappalà

Amos Ben Tal è l’artista che ha realizzato per i danzatori del Collettivo MoDem CZD – giovane compagnia zappalà danza, la sua nuova creazione ‘Kairos’, che verrà per la prima volta presentata al pubblico sabato 2 marzo alle 20:45 e in replica domenica 3 marzo alle 19:30 negli spazi di Scenario Pubblico, a Catania. Nell’ambito della stessa serata il collettivo proporrà una coreografia realizzata nel 2009 da Roberto Zappalà, ‘Corpo Cage’.

Con Kairos il coreografo e musicista Amos Ben-Tal continua la sua ininterrotta ricerca sulle dualità che derivano dalla misurazione del tempo: universale contro personale, concreto contro astratto. Non a caso il titolo riprende la parola greca “Kairos” che significa “momento giusto o opportuno per l’azione”. Kairos é una coproduzione Scenario Pubblico e Korzo productions, ed è parte del progetto della rete europea DQD Danses Qui Danses di cui Scenario Pubblico e Korzo sono partner fondatori.

Kairos a Scenario Pubblico Catania

‘Corpo Cage’ è invece una creazione di Roberto Zappalà del 2009 realizzata su commissione delle strutture olandesi Fondazione Theaterwerkplaats Generale Oost e ArtEZ Arnhem e di Pergine Spettacolo Aperto. ‘Corpo Cage’ ha stimolato l’interesse di Roberto Zappalà nell’esplorare la musica di John Cage che è sempre stata per il coreografo fonte di ispirazione per un dialogo spazio-corpo cristallino e puro. Una coreografia che dopo anni torna ad emozionare e coinvolgere il pubblico, eseguita dai nuovi danzatori del collettivo MoDem CZD (Paloma Biagioli, Carmine Caruso, Daniel Conant, Amandine Lamouroux, Gaia Occhipinti, Madison Pomarico, Francesca Santamaria, Marie Sheehy).

Il Collettivo MoDem CZD – giovane compagnia zappalà danza é formato da danzatori scelti dal percorso MoDem PRO, già prezioso bacino da cui la compagnia stessa ha attinto negli anni per il suo organico. Il collettivo sempre più si dimostra anche valido strumento creativo per la nuova generazione di coreografi; gli stessi, sostenuti da SPCZD Centro Nazionale di Produzione della Danza, manifestano uno speciale interesse nell’impiegare i giovani danzatori del MoDem CZD, in possesso di ottime qualità tecniche oltre che di sensibilità e vigore, fonti indispensabili nelle nuove dinamiche e metodologie creative.

Amos Ben-Tal (Israele) ha danzato per nove anni con il Nederlands Dans Theater in Olanda. Ha iniziato la sua carriera di coreografo presso Korzo Productions a L’Aia e dal 2012 è il leader artistico del suo collettivo, OFFprojects. Insieme al suo gruppo, Amos ha fatto tournée in tutta Europa e nel 2016 ha vinto il premio Dioraphte. È anche un musicista e compone musica e testi per i suoi pezzi e per altri coreografi. Suona la chitarra e canta nella band alternative-rock Noblesse. L’artista è stato selezionato tra i coreografi afferenti al network Danse qui Danse.

Commenti

SicilyMag è un web magazine che nel suo sottotestata “tutto quanto fa Sicilia” racchiude la sua mission: racconta quell’Isola che nella sua capacità di “fare”, realizzare qualcosa, ha il suo biglietto da visita. SicilyMag ha nell’approfondimento un suo punto di forza, fonde la velocità del quotidiano e la voglia di conoscenza del magazine che, seppur in versione digitale, vuole farsi leggere e non solo consultare.

Per fare questo, per permettere un giornalismo indipendente, un’informazione di qualità che vada oltre l’informazione usa e getta, è necessario un lavoro difficile e il contributo di tanti professionisti. E il lavoro in quanto tale non è mai gratis. Quindi se ci leggi, se ti piace SicilyMag, diventa un sostenitore abbonandoti o effettuando una donazione con il pulsante qui di seguito. SicilyMag, tutto quanto fa la Sicilia… migliore.