Orchestra Giovanile Siciliana, completata la selezione

Completata la selezione dell’Orchestra Giovanile Siciliana, nata per iniziativa dell’Orchestra sinfonica siciliana. Sono stati 110 i concorrenti ritenuti idonei, a fronte di 235 adesioni da tutta la Sicilia. L’elenco degli idonei è consultabile sul sito www.orchestrasinfonicasiciliana.it.

Il sovrintendente Giorgio Pace

«E’ il risultato di una convenzione stabilita fra la Foss e gli istituti musicali e i conservatori di tutta l’Isola – dice il sovrintendente della Fondazione, Giorgio Pace. – La Sicilia colma così una lacuna e si adegua al resto delle regioni. Nei prossimi mesi provvederemo ad un’adeguata preparazione dell’orchestra il cui primo concerto avverrà il 18 dicembre. L’obiettivo è realizzare una stagione dell’Orchestra Giovanile Siciliana. Sarà un’orchestra giovanile itinerante che programmerà la sua attività in tutti gli istituti di istruzione secondaria di secondo grado. Sarà anche dedicato un giorno particolare ai concerti dell’Orchestra in sede, il giovedì. Avremo così il G.G., il Giovedì dei Giovani».
Le audizioni per la nascita dell’OGS, si sono svolte al Politeama Garibaldi dal 13 luglio al 9 agosto. Le commissioni delle selezioni sono state tutte presiedute del M° Mladen Tarbuk, tranne in due occasioni dal M° Stefano Romani e dal M° Orazio Marino.
Gli altri componenti fissi delle commissioni sono stati il M° Francesco Di Mauro, coordinatore della direzione artistica della Foss e direttore d’orchestra e il M° Riccardo Scilipoti, pianista dell’Orchestra della Foss e direttore d’orchestra nonché direttore del coro di voci bianche Foss.
Nelle commissioni che si sono succedute nei vari giorni era presente un primo strumento della Foss o del Teatro Massimo in qualità di membro esperto a seconda dello strumento in gara.

Commenti

Post: 0

SicilyMag è un web magazine che nel suo sottotestata “tutto quanto fa Sicilia” racchiude la sua mission: racconta quell’Isola che nella sua capacità di “fare”, realizzare qualcosa, ha il suo biglietto da visita. SicilyMag ha nell’approfondimento un suo punto di forza, fonde la velocità del quotidiano e la voglia di conoscenza del magazine che, seppur in versione digitale, vuole farsi leggere e non solo consultare.

Per fare questo, per permettere un giornalismo indipendente, un’informazione di qualità che vada oltre l’informazione usa e getta, è necessario un lavoro difficile e il contributo di tanti professionisti. E il lavoro in quanto tale non è mai gratis. Quindi se ci leggi, se ti piace SicilyMag, diventa un sostenitore abbonandoti o effettuando una donazione con il pulsante qui di seguito. SicilyMag, tutto quanto fa la Sicilia… migliore.