Nell’Agrigentino arriva la “bottiglia solidale”

Calici & Boccali La Strada del Vino e dei Sapori della Valle dei Templi, l’associazione nata lo scorso anno che riunisce cantine e aziende agroalimentari dell’Agrigentino, lancia una una nuova iniziativa: con l'acquisto di una bottiglia di vino o di olio si sostiene l'Asp di Agrigento e i Comuni del territorio

La Strada del Vino e dei Sapori della Valle dei Templi, l’associazione nata lo scorso anno che riunisce cantine e aziende agroalimentari dell’Agrigentino, lancia una nuova iniziativa per far fronte agli effetti negativi del Covid-19. Si tratta della “bottiglia solidale”, una raccolta fondi che permetterà con un semplice click di acquistare una bottiglia di vino o di olio di una cantina o azienda della Strada. Il ricavato contribuirà per il 50% alla campagna di solidarietà Gofundme in favore dell’ASP di Agrigento già promossa da celebri personaggi agrigentini: Silvio Schembri, Pino Cuttaia, Piero Barone, Lello Analfino, Gianfranco Iannuzzo, Sergio Friscia, Daniele Magro.

L’altro 50% servirà a sostenere i comuni della Strada: Agrigento, Naro, Campobello di Licata, Favara, Sant’Angelo Muxaro, Raffadali, Canicattì. Gli utenti che vorranno sostenere la causa, acquisteranno la propria bottiglia preferita a un prezzo di mercato del web. Il 25% dell’utile andrà in beneficienza. A sostenere il progetto anche le associazioni e gli enti soci della Strada: Federazione strade del vino siciliane, Slow Food Agrigento, AIS Sicilia, Distretto Turistico Valle dei Templi, Parco Archeologico e Paesaggistico Valle dei Templi, CoopCulture, l’agenzia di comunicazione EC e la testata giornalistica Diario di Sicilia DdS, che con entusiasmo hanno condiviso il progetto. Gli acquisti delle bottiglie avverranno tramite la piattaforma www.terracottashop.it, un sito e-commerce a suo tempo creato per la vendita dei prodotti firmati Diodoros e oggi declinato per questa iniziativa della Strada del Vino e dei Sapori della Valle dei Templi.
«Ognuna di queste aziende sarà rappresentata in e-commerce da due etichette della linea di produzione di vino e di olio» dice  il direttore dell’associazione Fabio Gulotta. Il sito è già consultabile e l’e-commerce è di facile utilizzo.

Commenti

Post: 0

SicilyMag è un web magazine che nel suo sottotestata “tutto quanto fa Sicilia” racchiude la sua mission: racconta quell’Isola che nella sua capacità di “fare”, realizzare qualcosa, ha il suo biglietto da visita. SicilyMag ha nell’approfondimento un suo punto di forza, fonde la velocità del quotidiano e la voglia di conoscenza del magazine che, seppur in versione digitale, vuole farsi leggere e non solo consultare.

Per fare questo, per permettere un giornalismo indipendente, un’informazione di qualità che vada oltre l’informazione usa e getta, è necessario un lavoro difficile e il contributo di tanti professionisti. E il lavoro in quanto tale non è mai gratis. Quindi se ci leggi, se ti piace SicilyMag, diventa un sostenitore abbonandoti o effettuando una donazione con il pulsante qui di seguito. SicilyMag, tutto quanto fa la Sicilia… migliore.