La siciliana “Tizzini” debutta al White, appuntamento della Milano Fashion Week Donna

Moda e design Specchietti, cianciane, giummi e passamanerie sono il leitmotiv del brand catanse che ha trasformato le antiche coffe siciliane in accessorio glamour

Il brand Tizzini sarà presente per la prima volta al White, appuntamento imperdibile della Milano Fashion Week Donna, in programma dal 20 al 23 febbraio (Location Tortona 35 box67) con le sue preziose coffe, trasformate da antico cesto siciliano di palma nana, in accessorio di lusso, punto di forza della sua collezione e in anteprima per il White anche le nuovissime gonne-coffa.
Specchietti, cianciane, giummi e passamanerie sono il lietmotiv del brand Tizzini che delle antiche coffe siciliane ne ha fatto un accessorio glamour, raffinato e sfacciato, straordinariamente ironico, seducente e dissacrante.

Tiziana, fashionstylist di Tizzini

C’è tutta la Sicilia nelle coffe e negli accessori Tizzini : un luogo pieno di paladini valorosi, con Rinaldo e Orlando che si contendono ancora la bella Angelica, di miti e santi diventati patrimonio culturale, di simboli antichi, di suoni di giummi, cianciane e specchietti luccicanti che rievocano canti popolari, di tratti di pennello dai colori intensi che ritraggono l’animo dei siciliani. Una terra mai scontata, che con le sue stratificazioni culturali, le commistioni storiche, dalle mille e sfaccettate contraddizioni, viene raccontata attraverso la cura dei materiali, dei tessuti pregiati, dei dettagli raffinatamente cuciti a mano ad uno ad uno, con uno stile e un gusto tra l’ossequio e l’irriverenza.
Tizzini è la fusione tra estro e curiosità per l’alta moda della fashionstylist Tiziana e la pluriennale esperienza artistica della madre Adriana, entrambe unite dalla passione per la Sicilia con la sua storia e i suoi miti romantici e cavallereschi. «Sono cresciuta tra i quadri, i colori e i pennelli di mia madre – racconta la stilista – da lei ho preso l’amore per il bello, quel bello che ti sfiora l’anima. Sin da bambina, ho sentito dentro di me un’energia crescere con l’impellenza di darle un nome e una forma, e così che, con un po’ coraggio e un po’ di incoscienza, mi sono messa in gioco dando vita al brand Tizzini . In ogni creazione c’è il mio dna, c’è ogni parte di me, con la voglia di raccontare la mia Sicilia»
Oggi il brand Tizzini è conosciuto in molte parti del mondo, Stati Uniti, Sud America, Russia, Ucraina, Giappone, Australia. Una riconoscibilità conquistata grazie alle coffe, ma ad arricchire le collezioni, ci sono scarpe, occhiali, borse, abiti. Una straordinaria linea di caschi, gli Helmet Tizzini, dedicati a chi non rinuncia a quel tocco “easy chic” anche su un “due ruote”. Nel 2019 nasce TT, la linea Contemporany di coffe e borse.


«Come l’isola che non c’è, e proprio come Peter Pan, racconto la mia Sicilia come un luogo immaginario, alla continua ricerca di bellezza e armonia, convinta che solo con l’aiuto della fantasia e l’entusiasmo dei bambini, anche gli obiettivi più lontani, che sembrano utopie, si possono realizzare. Aiutare a diffondere e far ammirare le bellezze della cultura e della tradizione siciliana, nel mondo, con eleganza e raffinatezza è l’obiettivo che ci auguriamo di raggiungere».
Tante collaborazioni negli anni, la prima con l’azienda di Dolce&Gabbana per la quale ha firmato una linea esclusiva di frigoriferi, l’ultima con l’azienda svizzera Victorinox che ha dato vita ad una edizione limitata dedicata alla Sicilia. Tizzini ha partecipato anche a numerosi eventi di beneficienza, anche internazionali, tra cui “Lifeline” a New York , sotto il patronato della Principessa Katarina Di Yugoslavia, e il “24 hours of elegance” di Belgrado.

Commenti

Post: 0

SicilyMag è un web magazine che nel suo sottotestata “tutto quanto fa Sicilia” racchiude la sua mission: racconta quell’Isola che nella sua capacità di “fare”, realizzare qualcosa, ha il suo biglietto da visita. SicilyMag ha nell’approfondimento un suo punto di forza, fonde la velocità del quotidiano e la voglia di conoscenza del magazine che, seppur in versione digitale, vuole farsi leggere e non solo consultare.

Per fare questo, per permettere un giornalismo indipendente, un’informazione di qualità che vada oltre l’informazione usa e getta, è necessario un lavoro difficile e il contributo di tanti professionisti. E il lavoro in quanto tale non è mai gratis. Quindi se ci leggi, se ti piace SicilyMag, diventa un sostenitore abbonandoti o effettuando una donazione con il pulsante qui di seguito. SicilyMag, tutto quanto fa la Sicilia… migliore.