Premiato a Monaco “Amocù”, il ristorante fusion nel cuore di Catania

Moda e design Il ristorante fusion nel cuore di Catania,. realizzato in una villa Liberty dei primi del ‘900, ha ricevuto a Monaco di Baviera il prestigioso Iconic Awards 2019 nella sezione “Interni”

Prestigioso premio per Amocù, il ristorante fusion nel cuore di Catania che la scorsa settimana ha ricevuto a Monaco di Baviera il prestigioso Iconic Awards 2019 nella sezione “Interni”, svoltasi all’interno del Pinakothek der Moderne di Monaco. Questa la motivazione della giuria: “Un prestigioso involucro edilizio accoglie al suo interno una commistione di colori e di materie in grado di ricreare un’atmosfera elegantemente eclettica. La villa ottocentesca si trasforma in un contenitore di emozioni derivanti dal giusto accostamento di raffinati materiali quali il rame, il legno di pero, il velluto e la ricercatezza di sapori orientali.”

Istituito dal German Design Council, l’Iconic Awards è un riconoscimento ai progetti di architettura più all’avanguardia, alle soluzioni ed ai prodotti di interior design più innovativi, nonché ai modelli di comunicazione sostenibile vincenti.
Un ambìto premio che coglie in pieno la visione di Amocù: un progetto portato avanti con un attento studio su materiali ed arredi, illuminazioni e spazi che danno vita ad un luogo di incontro dal respiro internazionale, in cui poter gustare i sapori tipici di un lontano Oriente approdato nel centro città. 

Nunzio Di Bella e l’architetto Salvo Puleo a Monaco

Amocù nasce in uno dei palazzi storici più affascinanti di Catania: una villa Liberty dei primi del ‘900 che si trasforma in uno spazio sospeso nel tempo, grazie agli interni disegnati dall’architetto Salvo Puleo. Le luci soffuse e le riflessioni scomposte di geometrie metalliche moltiplicano gli spazi di un ambiente elegante e raffinato dove nulla è lasciato al caso; la cucina a vista dal taglio regolare, si armonizza nell’ambiente accogliendo il visitatore sin dal suo ingresso ed accompagnandolo durante la cena con la sua discreta presenza fatta di mani operose e materie prime che si trasformano in piatti gourmet.
Legni pregiati come il pero orientale, il morbido velluto delle poltrone, la ruvida pietra lavica dei tavoli stimolano il tatto; gli specchi sul soffitto e sulle pareti restituiscono i percorsi lineari creati dal rame e dalle luci diffuse, originando un’onda continua di sensazioni visive e tattili e creando uno spazio in sintonia con una cucina asiatica rielaborata con tocchi esotici.
Nulla è stato lasciato al caso dai proprietari
Nunzio Di Bella e Fortunato Fasanaro che hanno scelto persino di abbinare ogni pietanza ad un piatto che ne esalti gusto e profumi.

Gli ambienti di Amocù rispecchiano la cucina innovativa e visionaria che sorprende ad ogni boccone accostando piatti della tradizione nipponica a gusti del Sud America e dando vita ad un menù mai scontato che restituisce al gusto quello che gli ambienti hanno già anticipato agli occhi.  Amocù è diventato un punto di riferimento per la sua unicità che esprime anche durante l’appuntamento estivo dell’aperitivo in terrazza: un rituale nelle serate estive per i molti che decidono di salutare il giorno godendosi un cocktail sull’affascinante terrazza di Villa Bonaiuto.

Commenti

Post: 0

SicilyMag è un web magazine che nel suo sottotestata “tutto quanto fa Sicilia” racchiude la sua mission: racconta quell’Isola che nella sua capacità di “fare”, realizzare qualcosa, ha il suo biglietto da visita. SicilyMag ha nell’approfondimento un suo punto di forza, fonde la velocità del quotidiano e la voglia di conoscenza del magazine che, seppur in versione digitale, vuole farsi leggere e non solo consultare.

Per fare questo, per permettere un giornalismo indipendente, un’informazione di qualità che vada oltre l’informazione usa e getta, è necessario un lavoro difficile e il contributo di tanti professionisti. E il lavoro in quanto tale non è mai gratis. Quindi se ci leggi, se ti piace SicilyMag, diventa un sostenitore abbonandoti o effettuando una donazione con il pulsante qui di seguito. SicilyMag, tutto quanto fa la Sicilia… migliore.