venerdì 24 maggio 2019

venerdì 24 maggio 2019

MENU

In alto i calici nelle "Cantine aperte"

Calici & Boccali

Sabato 26 e domenica 27 maggio le cantine del Movimento Turismo del Vino aprono al pubblico: in tutta l'Isola sono in programma eventi, degustazioni e visite guidate


di Redazione SicilyMag

L’appuntamento più amato del Movimento Turismo del Vino, in programma sabato 26 e domenica 27 maggio da Nord a Sud dello Stivale. Dalle degustazioni alle visite in vigna, numerose saranno le iniziative che dalle Alpi all’Etna.
Cantine Aperte è l’evento enoturistico più importante in Italia.

Le cantine di Duca di Salaparuta a Casteldaccia

Dal 1993, l’ultima domenica di maggio, le cantine socie del Movimento Turismo del Vino aprono le loro porte al pubblico, favorendo un contatto diretto con gli appassionati di vino. Cantine Aperte è diventato nel tempo una filosofia, uno stile di viaggio e di scoperta dei territori del vino italiano, che vede, di anno in anno, sempre più turisti, curiosi ed enoappassionati avvicinarsi alle cantine, desiderosi di fare un’esperienza diversa dal comune. Oltre alla possibilità di assaggiare i vini e di acquistarli direttamente in azienda, è possibile entrare nelle cantine per scoprire i segreti della vinificazione e dell'affinamento. Protagonisti di Cantine Aperte sono giovani, comitive e coppie, che contribuiscono ad animare le innumerevoli iniziative di cultura gastronomica ed artistica che fioriscono attorno all’evento in tutto il Paese, su iniziativa degli stessi vignaioli.
Cantine Aperte ha riscosso nel tempo un successo crescente, anche grazie ad una maggiore consapevolezza dei produttori, che hanno visto svilupparsi potenzialità di accoglienza inattese.

Clicca qui per l’elenco di tutte le cantine siciliane che aderiscono a “Cantine aperte 2018”


© Riproduzione riservata
Pubblicato il 25 maggio 2018





TI POTREBBE INTERESSARE

Catania si prepara per tre giorni "a tutta Birra"

Dal 24 al 26 maggio torna l'appuntamento con BeerCatania Spring, l'evento dedicato alle birre artigianali

Federica Fina detta Kiké, la prima "Sbarbatella" di Sicilia

La giovane rappresentante della Cantina Fina di Marsala domenica 12 maggio rappresenterà per la prima volta la Sicilia alla terza edizione di “Sbarbatelle”, l'evento organizzato dall'Associazione italiana sommelier di Asti sulle colline ai confini del Monferrato, che riunisce le produttrici italiane di vino under 30

Il Metodo classico Extra Brut di Funaro: «In 237 bottiglie i profumi del Belice»

Grazie all'impegno dei fratelli Giacomo, Tiziana e Clemente, la piccola realtà vitinicola di Santa Ninfa è un'eccellenza siciliana, grazie anche al successo dello spumante Metodo classico Extra Brut prodotto in tiratura limitata, premiato con 5 stelle al Vinitaly. Giacomo Funaro: «Vogliamo valorizzare la nostra azienda biologica nella ricerca di un vino di eccellenza»

Nettare di Bacco e siti Unesco, ecco “Sicilia en primeur”

L'importante kermesse enologica promossa ed organizzata da Assovini Sicilia quest'anno si terrà a Siracusa dal 6 al 10 maggio, attese 50 aziende del territorio che faranno degustare, in anteprima, i vini della recente vendemmia

Antonio Benanti: «I vini dell'Etna sono locomotiva dell'eccellenza siciliana»

Il presidente del Consorzio dei vini Etna Doc fa un bilancio del Vinitaly: «Un recente sondaggio di Wine Spectator dimostra come la grande platea conosce solo parzialmente l'Etna, è quindi necessario mappare il territorio approfondendo l'analisi su quello che ogni Contrada apporta ad ogni vino, per evitare che il territorio venga omologato»

Su i calici che profumano di Etna

Domenica 14 e lunedì 15 aprile il Castello Romeo di Randazzo ospita i vini di 72 cantine chiamati a raccolta per "Contrade dell'Etna"