venerdì 19 ottobre 2018

venerdì 19 ottobre 2018

MENU

In alto i calici nelle "Cantine aperte"

Calici & Boccali

Sabato 26 e domenica 27 maggio le cantine del Movimento Turismo del Vino aprono al pubblico: in tutta l'Isola sono in programma eventi, degustazioni e visite guidate


di Redazione SicilyMag

L’appuntamento più amato del Movimento Turismo del Vino, in programma sabato 26 e domenica 27 maggio da Nord a Sud dello Stivale. Dalle degustazioni alle visite in vigna, numerose saranno le iniziative che dalle Alpi all’Etna.
Cantine Aperte è l’evento enoturistico più importante in Italia.

Le cantine di Duca di Salaparuta a Casteldaccia

Dal 1993, l’ultima domenica di maggio, le cantine socie del Movimento Turismo del Vino aprono le loro porte al pubblico, favorendo un contatto diretto con gli appassionati di vino. Cantine Aperte è diventato nel tempo una filosofia, uno stile di viaggio e di scoperta dei territori del vino italiano, che vede, di anno in anno, sempre più turisti, curiosi ed enoappassionati avvicinarsi alle cantine, desiderosi di fare un’esperienza diversa dal comune. Oltre alla possibilità di assaggiare i vini e di acquistarli direttamente in azienda, è possibile entrare nelle cantine per scoprire i segreti della vinificazione e dell'affinamento. Protagonisti di Cantine Aperte sono giovani, comitive e coppie, che contribuiscono ad animare le innumerevoli iniziative di cultura gastronomica ed artistica che fioriscono attorno all’evento in tutto il Paese, su iniziativa degli stessi vignaioli.
Cantine Aperte ha riscosso nel tempo un successo crescente, anche grazie ad una maggiore consapevolezza dei produttori, che hanno visto svilupparsi potenzialità di accoglienza inattese.

Clicca qui per l’elenco di tutte le cantine siciliane che aderiscono a “Cantine aperte 2018”


© Riproduzione riservata
Pubblicato il 25 maggio 2018





TI POTREBBE INTERESSARE

Pantelleria DOC Festival, il paradiso pantesco in un calice

Per 10 giorni, dal 31 agosto al 9 settembre, la Perla nera del Mediterraneo manifesterà attraverso l'evento organizzato dal Consorzio dei vini Doc la sua identità: il paesaggio agricolo, il mare e la natura vulcanica fonte di attrazione di un turismo che privilegia la natura e la cultura dei luoghi anche attraverso i vini, il cibo e la storia di un territorio unico nel suo genere

Buon compleanno Etna Doc! A Milo la festa vulcanica dei wine lover

Si svolgerà fino al 9 settembre nel borgo etneo la 38esima edizione della festa del vino e della ricca cucina gourmet della Sicilia vulcanica, due ricche settimane per i cultori e gli addetti ai lavori del nettare divino. Un'occasione per festeggiare mezzo secolo della "Doc Etna", annuale incontro “trasversale” per guardare al futuro del comparto vinicolo sull’Etna

«Ho realizzato il sogno che mio padre non ha mai sognato»

Il produttore vitivinicolo di Passopisciaro ha trasformato le sue mani da pianista in quelle di un vignaiolo, proseguendo sulle orme del padre Girolamo a cui è dedicata la sua pluripremiata azienda. Al suo lavoro, e a quello di altri pochi pionieri, ambasciatori del rinascimento della "Borgogna" di Sicilia, si deve il successo dei vini dell'Etna

Lombardo di Monte Iato: «Etna, una risorsa per tutto il vino siciliano»

Il chief operating officer di Firriato è stato eletto nel cda del Consorzio di Tutela della DOC dei Vini dell’Etna. Assegnate le deleghe ai sette consiglieri. Lombardo di Monte Iato si occuperà di ricerca, rapporti con le Università e dell’Osservatorio sui vini dell’Etna

La Notte di San Lorenzo riempiamo "Calici di Stelle"

Torna l'immancabile appuntamento con le cantine che aderiscono all'iniziativa del Movimento Turismo del Vino che in Sicilia, dal 2 al 10 agosto, aprono ai visitatori per regalare loro notti magiche dosando gusto, accoglienza, divertimento ma anche solidarietà ed un pizzico di curiosità con i telescopi degli astrofili

Il miglior vino bio 2018 è di Campobello di Licata

Con tre Gran Medaglie d’Oro l’Azienda Agricola G. Milazzo è l’azienda italiana più premiata al Concours Mondial de Bruxelles 2018, che si è tenuto a Pechino dal 10 al 13 maggio. Il loro "Maria Costanza Rosso riserva 2013" è il vino biologico rivelazione 2018