“Fuorigioco”, la favola al contrario di Maurizio Schillaci

Visioni I due giovani filmakers siciliani Davide Vigore e Domenico Rizzo raccontano la storia del trequartista dai piedi d’oro, una favola al contrario che ha portato l’ex bomber della Lazio a diventare clochard

Saranno Roberto Andò, Daniele Ciprì e Mario Balsamo a presentare, lunedì 1 dicembre (ore 20) al Centro Sperimentale di Cinematografia di Palermo, l’anteprima di “Fuorigioco” il film di Davide Vigore e Domenico Rizzo, due giovani filmakers siciliani del centro sperimentale di cinema palermitano che hanno raccontato la drammatica storia del trequartista dai piedi d’oro, una favola al contrario che ha portato l’ex bomber della Lazio a diventare clochard.

 

Accompagnato dalle musiche di Mario Incudine, il film racconta la storia di Maurizio Schillaci – cugino del più famoso calciatore Totò, l’eroe di Italia ’90 – al quale non mancava nulla: fama, soldi, donne, macchine. Anche Maurizio, infatti, ha militato in serie A, nella Lazio, ed è stato definito da Zeman “uno dei suoi più talentuosi giocatori di sempre”. Ma un incidente sportivo, all’età di 26 anni, compromette la sua carriera calcistica, facendolo sprofondare nel vortice dell’eccesso. Quel clamore di un tempo svanisce oggi in una Palermo sotterranea e oscura: Maurizio vive in un vagone di un treno al Cimitero dei treni con la sua solitudine, salvo la sera immergersi nella folla della Vucciria.

Con “Fuorigioco” inizia un ciclo di proiezioni aperte al pubblico, dedicato ai film degli allievi della Scuola

Commenti

SicilyMag è un web magazine che nel suo sottotestata “tutto quanto fa Sicilia” racchiude la sua mission: racconta quell’Isola che nella sua capacità di “fare”, realizzare qualcosa, ha il suo biglietto da visita. SicilyMag ha nell’approfondimento un suo punto di forza, fonde la velocità del quotidiano e la voglia di conoscenza del magazine che, seppur in versione digitale, vuole farsi leggere e non solo consultare.

Per fare questo, per permettere un giornalismo indipendente, un’informazione di qualità che vada oltre l’informazione usa e getta, è necessario un lavoro difficile e il contributo di tanti professionisti. E il lavoro in quanto tale non è mai gratis. Quindi se ci leggi, se ti piace SicilyMag, diventa un sostenitore abbonandoti o effettuando una donazione con il pulsante qui di seguito. SicilyMag, tutto quanto fa la Sicilia… migliore.