Blog

Draghi, ‘u prufissuri

Blog Un vecchio proverbio siculo recita: «Fatti ‘a fama e vo’ curchiti». E io non ho ancora capito cosa rappresenta, o cos’ha fatto, il super-banchiere Draghi di meglio del milite ignoto Giuseppe Conte. Me lo spiegate?

Oggi sarò breve. Sintetico come questo proverbio siculo: «Fatti ‘a fama e vo’ curchiti».
Già: guadagnati la reputazione e dormi tranquillo.
Qualche esempio? Il primo da una nota barzelletta. Una signora vuole acquistare un pappagallo parlante, gliene offrono uno che sa a memoria la Divina Commedia e un altro che parla sei lingue, ma ovviamente sono costosissimi. Ripiega su un terzo, dimesso e spelacchiato, che non apre becco. Ma le dicono che costa il doppio dei precedenti. «Ma se non parla?». «È vero» le rispondono, «ma gli altri due ‘u chiamanu prufissuri». Lo chiamano professore: ecco cos’è “farsi la fama” e goderne.
Un altro esempio? Il super-banchiere Draghi. Io non ho ancora capito cosa rappresenta, o cos’ha fatto, di meglio del milite ignoto Giuseppe Conte. Me lo spiegate? Forse la lotta al Covid? La gestisce il buon Speranza come prima. Il Recovery Fund? È partito con Conte.
Io di nuovo, con Draghi, riesco a trovare solo il governo più pasticciato e ingovernabile della storia d’Italia. Con tanto di zavorra salviniano-berlusconiana.
Ma Draghi è Draghi, mi direte: vuoi mettere la sua fama, il suo prestigio? Già: nulla di nuovo e di significativo, anzi; ma – vi par poco? – ‘u chiamanu prufissuri.

Mario Draghi

Commenti

Post: 0

SicilyMag è un web magazine che nel suo sottotestata “tutto quanto fa Sicilia” racchiude la sua mission: racconta quell’Isola che nella sua capacità di “fare”, realizzare qualcosa, ha il suo biglietto da visita. SicilyMag ha nell’approfondimento un suo punto di forza, fonde la velocità del quotidiano e la voglia di conoscenza del magazine che, seppur in versione digitale, vuole farsi leggere e non solo consultare.

Per fare questo, per permettere un giornalismo indipendente, un’informazione di qualità che vada oltre l’informazione usa e getta, è necessario un lavoro difficile e il contributo di tanti professionisti. E il lavoro in quanto tale non è mai gratis. Quindi se ci leggi, se ti piace SicilyMag, diventa un sostenitore abbonandoti o effettuando una donazione con il pulsante qui di seguito. SicilyMag, tutto quanto fa la Sicilia… migliore.