Blog

Dalle lucciole di Pasolini alle odierne sardine, la resistenza gioiosa al Leviatano dell’odio

Blog Pasolini lamentava la scomparsa delle lucciole, simbolo di una civiltà contadina annientata dall'omologazione. Oggi il silmbolo della protesta sono le sardine, notoriamente in mare senza un capo. E al di là delle banalità del "capo" televisivo del movimento, poiché la rivolta è pura, esistenziale piuttosto che politica, allora viva le sardine, il flash-mob ittico, turbinoso e lieve come la resistenza gioiosa contro l'inferno di brutalità e ingisutizia

In principio erano le lucciole, quelle evocate da Pasolini in un memorabile editoriale del “Corriere”. Il poeta friulano ne lamentava la scomparsa, rimpiangeva quei fiochi lumi d’una civiltà contadina travolta, uccisa dall’omologazione. E gli faceva eco l’amico Sciascia, evocando a sua volta quei cannileddi di picuraru, ma affermando di incontrarne…

Abbonati a SicilyMag.it per leggere l'articolo completo

Ottieni subito tutti i benefici dell'abbonamento! Attiva ->

Se vuoi continuare a leggere “tutto quanto fa Sicilia”, SicilyMag fa per te. E tu puoi fare molto per SicilyMag. Sostienilo.

SicilyMag è un web magazine che nel suo sottotestata “tutto quanto fa Sicilia” racchiude la sua mission: racconta quell’Isola che nella sua capacità di “fare”, realizzare qualcosa, ha il suo biglietto da visita. SicilyMag ha nell’approfondimento un suo punto di forza, fonde la velocità del quotidiano e la voglia di conoscenza del magazine che, seppur in versione digitale, vuole farsi leggere e non solo consultare. Per fare questo, per permettere un giornalismo indipendente, un’informazione di qualità che vada oltre l’informazione usa e getta, è necessario un lavoro difficile e il contributo di tanti professionisti. E il lavoro in quanto tale non è mai gratis.

Quindi se ci leggi, se ti piace SicilyMag, diventa un sostenitore sottoscrvendo un abbonamento. SicilyMag, tutto quanto fa la Sicilia… migliore.

Commenti

SicilyMag è un web magazine che nel suo sottotestata “tutto quanto fa Sicilia” racchiude la sua mission: racconta quell’Isola che nella sua capacità di “fare”, realizzare qualcosa, ha il suo biglietto da visita. SicilyMag ha nell’approfondimento un suo punto di forza, fonde la velocità del quotidiano e la voglia di conoscenza del magazine che, seppur in versione digitale, vuole farsi leggere e non solo consultare.

Per fare questo, per permettere un giornalismo indipendente, un’informazione di qualità che vada oltre l’informazione usa e getta, è necessario un lavoro difficile e il contributo di tanti professionisti. E il lavoro in quanto tale non è mai gratis. Quindi se ci leggi, se ti piace SicilyMag, diventa un sostenitore abbonandoti o effettuando una donazione con il pulsante qui di seguito. SicilyMag, tutto quanto fa la Sicilia… migliore.