Corso di documentario per 12 al Centro di cinematografia di Palermo

Premi e bandi Pubblicato il bando per iscriversi al Corso di documentario della sede Sicilia della Scuola nazionale di cinema del Centro sperimentale di cinematografia. Dodici i posti disponibili per giovani tra i 18 e i 26 anni. Domande dal 15 maggio

È stato pubblicato il bando per accedere al Corso di documentario della più qualificata istituzione cinematografica italiana, la Scuola nazionale di cinema del Centro sperimentale di cinematografia, che ha sede in Sicilia, a Palermo, in uno dei moderni padiglioni dei Cantieri Culturali alla Zisa, con uno spazio dedicato di 1.800 metri quadrati. Le selezioni permetteranno a 12 giovani futuri cineasti di intraprendere un percorso formativo d’eccellenza, di durata triennale, al termine del quale viene rilasciato un diploma equipollente alla laurea triennale L-03 (D.A.M.S.).

Centro sperimentale di cinematografia, corso di regia del documentario

Il corso conta sulla direzione artistica e il coordinamento didattico della regista Costanza Quatriglio e la direzione operativa di Ivan Scinardo. E’ sostenuto finanziariamente da una convenzione stipulata tra il Centro sperimentale di cinematografia e la Regione Siciliana, Assessorato al Turismo, Sport e Spettacolo / Sicilia Film Commission, nell’ambito del progetto Sensi Contemporanei. Con il sostegno del Comune di Palermo.

Costanza Quatriglio

Alle selezioni si accede esclusivamente per via telematica, a partire dal 15 maggio 2021 presentando la domanda di iscrizione entro il 18 giugno 2021 (ore 12.00) sul sito www.fondazionecsc.it. Possono partecipare laureati e diplomati con un’età compresa tra i 18 e i 26 anni appartenenti all’Unione Europea e anche due giovani provenienti da paesi non U.E.

Articolato nell’arco di un triennio, il Corso di documentario, punta a formare i futuri registi coniugando studio, ricerca e sperimentazione, attraverso esercitazioni collettive, laboratori e masterclass con registi, sceneggiatori e tutti quei professionisti che concorrono alla creazione dell’opera cinematografica e audiovisiva. Dal 2010 a oggi la sede Sicilia del Centro sperimentale di cinematografia ha formato più di 50 registi di un genere, il documentario, che ha conquistato sempre più attenzione e riconoscimenti non solo dalla critica ma anche dal pubblico delle sale e delle piattaforme di streaming.

Giulia Di Maggio allieva del corso di documentario

Per ulteriori informazioni consultare la pagina https://www.fondazionecsc.it/bando/bando-di-selezione-per-lammissione-ai-corsi-triennali-anno-accademico-2021-2022, o scrivere a palermo@fondazionecsc.it o chiamare la sede Sicilia del Centro Sperimentale di Cinematografia, Via Paolo Gili 4 (Cantieri Culturali alla Zisa – pad. n.4) a Palermo, allo 0917099107, dal lunedì al venerdì dalle 10 alle 16.

Commenti

Post: 0

SicilyMag è un web magazine che nel suo sottotestata “tutto quanto fa Sicilia” racchiude la sua mission: racconta quell’Isola che nella sua capacità di “fare”, realizzare qualcosa, ha il suo biglietto da visita. SicilyMag ha nell’approfondimento un suo punto di forza, fonde la velocità del quotidiano e la voglia di conoscenza del magazine che, seppur in versione digitale, vuole farsi leggere e non solo consultare.

Per fare questo, per permettere un giornalismo indipendente, un’informazione di qualità che vada oltre l’informazione usa e getta, è necessario un lavoro difficile e il contributo di tanti professionisti. E il lavoro in quanto tale non è mai gratis. Quindi se ci leggi, se ti piace SicilyMag, diventa un sostenitore abbonandoti o effettuando una donazione con il pulsante qui di seguito. SicilyMag, tutto quanto fa la Sicilia… migliore.