Una marina di libri, pubblicato il bando della 12° edizione

Premi e bandi La fiera dell'editoria indipendente di Palermo si svolgerà a Villa Filippina dal 16 al 19 settembre, potranno inoltrare domanda solo case editrici indipendenti che non facciano parte o siano partecipate da un gruppo editoriale e che non pubblichino con richiesta di contributo all'autore

Sul sito www.unamarinadilibri.it è on line il bando per partecipare alla nuova edizione di “Una marina di libri”, festival del libro di Palermo promosso dal CCN Piazza Marina & Dintorni in collaborazione con l’Università degli Studi di Palermo, le case editrici Navarra e Sellerio e con la libreria Dudi. La fiera dell’editoria indipendente che quest’anno vi aspetta al Parco Villa Filippina, da giovedì 16 settembre fino a domenica 19.

Palermo, Villa Filippina

Il tema della dodicesima edizione di “Una marina di libri 2021” sarà: “Per l’alto mare aperto”. È tempo di alzare le vele e di riprendere i venti del destino. E’ ora di mollare gli ormeggi, di tornare a navigare per l’alto mare aperto. La marina, si sa, è approdo, ma come ogni marina è anche partenza. Per troppo tempo siamo stati nella bonaccia, ancorati in rada, congelati dagli obblighi della quarantena. Ora è tempo di ripartire. Per l’Italia, per Palermo e per la Sicilia tutta. Ripartire da “Una marina di libri”, da un nuovo porto – quello di Villa Filippina – e inseguire nuovi orizzonti, senza dimenticare le albe già solcate. Come abbiamo fatto. Come desideriamo ricominciare a fare.

Il Direttore artistico è il giornalista e scrittore Gaetano Savatteri accompagnato da un comitato scientifico costituito da Matteo Di Gesù, Salvatore Ferlita e Masha Sergio. L’ingresso a “Una marina di libri” prevede il pagamento di un biglietto di 3 euro al giorno. In alternativa al giornaliero sarà possibile acquistare un biglietto cumulativo che permette l’ingresso a tutti i 4 giorni della manifestazione al costo ridotto di 8 euro. La mattina di venerdì 17 settembre – novità dell’edizione 2021 – sarà invece a ingresso libero e gratuito per tutti: un segno importante per la città e soprattutto per le scolaresche di ogni ordine e grado cui prevalentemente il programma del venerdì mattina sarà dedicato.

Potranno inoltrare domanda solo case editrici indipendenti che non facciano parte o siano partecipate da un gruppo editoriale, e cioè che siano proprietarie contemporaneamente di più marchi editoriali, società di promozioni, distribuzione, e che non pubblichino con richiesta di contributo all’autore. Le domande d’iscrizione verranno accettate in ordine cronologico e fino a esaurimento dei posti disponibili.

Commenti

Post: 0

SicilyMag è un web magazine che nel suo sottotestata “tutto quanto fa Sicilia” racchiude la sua mission: racconta quell’Isola che nella sua capacità di “fare”, realizzare qualcosa, ha il suo biglietto da visita. SicilyMag ha nell’approfondimento un suo punto di forza, fonde la velocità del quotidiano e la voglia di conoscenza del magazine che, seppur in versione digitale, vuole farsi leggere e non solo consultare.

Per fare questo, per permettere un giornalismo indipendente, un’informazione di qualità che vada oltre l’informazione usa e getta, è necessario un lavoro difficile e il contributo di tanti professionisti. E il lavoro in quanto tale non è mai gratis. Quindi se ci leggi, se ti piace SicilyMag, diventa un sostenitore abbonandoti o effettuando una donazione con il pulsante qui di seguito. SicilyMag, tutto quanto fa la Sicilia… migliore.