Catania, avviati i lavori di restauro sulla fontana monumentale de “I Malavoglia”

Territori La fontana monumentale di piazza Giovanni Verga, opera dello scultore Carmelo Mendola che l'ha realizzata nel 1975,  verrà ripristinata nel suo colore bronzeo originario e illuminata di luce bianca. Gli interventi di riqualificazione interesseranno anchel'impianto d’illuminazione e la pavimentazione della piazza

Una grande gru con lunghi e possenti cavi d’acciaio ha sollevato la fontana monumentale de “I Malavoglia”, realizzata nel 1975 dallo scultore Carmelo Mendola e considerata uno dei simboli di Catania, attualmente posizionata nel centro della piazza intitolata a Giovanni VergaUn momento cruciale degli interventi di ripristino dell’opera da parecchi anni non funzionante e ridotta in cattive condizioni, che grazie ai lavori urgenti che l’amministrazione comunale ha appaltato, tornerà presto a nuova luce.

«Dopo 45 anni – ha detto il sindaco Salvo Pogliese, presente per un sopralluogo affiancato dal capo di gabinetto Giuseppe Ferraro, dal direttore dei lavori pubblici comunale Salvo Marra e dal Rup Carlo Davì – l’opera artistica è stata sollevata dalla sua postazione per essere restituita alla sua bellezza con il puntuale lavoro delle maestranze. A settembre la restituiremo ai cittadini più bella e funzionale. Assieme alla fontana, che ricorda uno dei momenti più drammatici del romanzo verghiano, rifaremo anche il nuovo impianto d’illuminazione e coi fondi del ribasso della gara d’appalto rinnoveremo la pavimentazione di parte di piazza Verga, che da oltre un decennio non è stata più curata».
La fontana monumentale di Mendola, sistemata provvisoriamente su una piattaforma, verrà ripristinata nel suo colore bronzeo originario e illuminata di luce bianca come all’origine.

Commenti

Post: 0

SicilyMag è un web magazine che nel suo sottotestata “tutto quanto fa Sicilia” racchiude la sua mission: racconta quell’Isola che nella sua capacità di “fare”, realizzare qualcosa, ha il suo biglietto da visita. SicilyMag ha nell’approfondimento un suo punto di forza, fonde la velocità del quotidiano e la voglia di conoscenza del magazine che, seppur in versione digitale, vuole farsi leggere e non solo consultare.

Per fare questo, per permettere un giornalismo indipendente, un’informazione di qualità che vada oltre l’informazione usa e getta, è necessario un lavoro difficile e il contributo di tanti professionisti. E il lavoro in quanto tale non è mai gratis. Quindi se ci leggi, se ti piace SicilyMag, diventa un sostenitore abbonandoti o effettuando una donazione con il pulsante qui di seguito. SicilyMag, tutto quanto fa la Sicilia… migliore.