Zabut Festival, vince il cortometraggio russo “Piat Minut Do Moria / Cinque minuti al mare”

Visioni Premiati anche il francese "Étreintes" di Justine Vuylstekes (m igliore colonna sonora), “Un dia en el parque” di D. Porral (Spagna) premiato dal pubblico, “Despues del eclipse” di B.R. Blankenhorst (Argentina)per i valori della solidarietà e dell’inclusione. Menzione speciale a "Maji" di Cesar Diaz Melendez (Brasile)

Cala il sipario sulla quinta edizione di ZABUT – International Animated Short-film Festival di Santa Teresa di Riva con una serata finale partecipata e applaudita, presentata dall’attrice e drammaturga Nella Tirante. Il Premio ZABUT 2020 è andato al cortometraggio russo “Piat Minut Do Moria / Cinque minuti al mare” di Natalia Mirzoyan.

Il Premio per la migliore colonna sonora è andato al francese “Étreintes” di Justine Vuylstekes. Il corto che ha ricevuto più preferenze dal pubblico presente nelle serate del Festival è stato “Un dia en el parque” di D. Porral (Spagna). Premio Cinit-Cineforum Italiano, per il corto che meglio rappresenta i valori della solidarietà e dell’inclusione è andato a “Despues del eclipse” di B.R. Blankenhorst (Argentina), mentre “Maji” di Cesar Diaz Melendez (Brasile) ha ricevuto la menzione speciale.

Presenti anche i membri della giuria, composta da Paola Bristot (docente accademia Belle Arti di Venezia e direttrice artistica Piccolo Festival dell’Animazione), Biagio Guerrera (Poeta, performer e promotore culturale) e Salvatore Di Marco (Disegnatore, co-direttore della Scuola del Fumetto di Palermo, fondatore Grafimated).

Particolarmente apprezzate e applaudite le performance artistiche che hanno arricchito la serata conclusiva: la cantautrice e attrice Adel Tirant e gli attori Giovanni Maria Currò e Mauro Failla hanno dato “voce” e “parole” ai classici dell’animazione dell’epoca del muto “The phable of fat woman” e “Buppy Bumps”.

La manifestazione è stata organizzata dall’Associazione Taglio di Rema in collaborazione con l’amministrazione comunale di Santa Teresa di Riva guidata dal sindaco Danilo Lo Giudice. Il primo cittadino, prendendo la parola, ha sottolineato l’importanza di questo Festival internazionale, che rappresenta uno degli eventi più importanti per il Comune jonico.

Commenti

Post: 0

SicilyMag è un web magazine che nel suo sottotestata “tutto quanto fa Sicilia” racchiude la sua mission: racconta quell’Isola che nella sua capacità di “fare”, realizzare qualcosa, ha il suo biglietto da visita. SicilyMag ha nell’approfondimento un suo punto di forza, fonde la velocità del quotidiano e la voglia di conoscenza del magazine che, seppur in versione digitale, vuole farsi leggere e non solo consultare.

Per fare questo, per permettere un giornalismo indipendente, un’informazione di qualità che vada oltre l’informazione usa e getta, è necessario un lavoro difficile e il contributo di tanti professionisti. E il lavoro in quanto tale non è mai gratis. Quindi se ci leggi, se ti piace SicilyMag, diventa un sostenitore abbonandoti o effettuando una donazione con il pulsante qui di seguito. SicilyMag, tutto quanto fa la Sicilia… migliore.