mercoledì 27 marzo 2019

mercoledì 27 marzo 2019

MENU

Week end a spasso tra i vigneti del Menfishire

Territori

L'1 e il 2 settembre ritorna il Mandrarossa Vineyard Tour, l’appuntamento annuale organizzato da Mandrarossa, la top line di Cantine Settesoli, la più grande cooperativa vitivinicola del Mezzogiorno con circa 2mila soci. Una festa corale che coinvolge l’intera comunità di Menfi che ritrova nel vino la sua identità e il senso della sua appartenenza


di Giusy Messina

A Menfi, la natura conquista. Si scrive Menfishire, si legge “lifestyle” all’insegna del gusto e del bien vivre in un paesaggio incontaminato dove le vigne corrono verso spiagge dorate ed acque di un mare cristallino che da ben 22 anni hanno la Bandiera Blu della Fondazione Europea per la Salvaguardia dell’Ambiente. In un angolo della Sicilia sud occidentale, nel cuore della vendemmia più grande d’Europa, con il Mandrarossa Vineyard Tour, sabato 1 e domenica 2 settembre, i visitatori potranno vivere un’esperienza multisensoriale aperta a chi ama lo sport en plen air, ai wine lover che potranno raccogliere manualmente l’uva dai tralci, ai gourmet che andranno alla scoperta dei sapori e saperi che si tramandano nel tempo con i piatti preparati "dal vivo" dalle mamme e dalle nonne della Cucina Mandrarossa: le verdure dell’orto, la pasta fatta in casa, il pane fresco preparato con il lievito madre, le sarde cucinate allo spiedo, i frutti di stagione ed i dolci tipici della tradizione.

La festa del vino durante il Mandrarossa Vineyard Tour

I vigneti di Menfi durante il Mandrarossa Vineyard Tour del 2017

Escursioni a piedi, a cavallo, in mountain byke, ma anche in barca per ammirare la costa o, per i più arditi, in deltaplano ed ultraleggero per godere di una vista mozzafiato, il Mandrarossa Vineyard è un tour di emozioni. Punto di partenza dove si potranno acquistare biglietti per degustazioni ed escursione è il welcome point, situato presso il wine shop di cantine Settesoli, Casa Mandrarossa, la sede dei banchi dedicati al food & wine e della partenza in bici. La Menfi da bere e da gustare rapirà lo sguardo con la Pineta Molinari, affacciata sulla celebre spiaggia delle Giache Bianche, in contrada Bertolino, con i suoi ciottoli bianchi levigati dal mare e la Pineta Pelella sarà la tappa obbligata per gli amanti delle degustazioni tecniche e l’occasione per carpire i segreti della cucina menfitana con gli show cooking. Bandita la noia anche per i più piccoli che saranno intrattenuti con giochi vari e cacce al tesoro. E per grandi e bambini visita guidata con i volontari del WWF alla spiaggia di Lido Fiori dove le tartarughe Caretta Caretta depongono le loro uova.

E quando il sole si spegne nei tramonti rosso fuoco, si accende la musica con il ritmo blues degli Ai Fil Gud (sabato 1 settembre alle 21,00) per godere del relax di una serata estiva in riva al mare e le frizzanti note dei Tre Terzi (domenica 2 settembre h,22,30 a Casa Mandrarossa) con Diego Tarantino, Ferdinando Moncada, Claudio Terzo e Nicola Liuzzo per una esplosione di energia.

In bici tra i vigneti di Menfi

Giuseppe Bursi

Il Vineyard Tour, l’appuntamento annuale organizzato da Mandrarossa, la top line di Cantine Settesoli, la più grande cooperativa vitivinicola del Mezzogiorno con circa 2mila soci, è soprattutto una festa corale che coinvolge l’intera comunità di Menfi che ritrova nel vino la sua identità e il senso della sua appartenenza. Contadini che lavorano con passione e dedizione i circa seimila ettari di vigneto riconducibili ad unico brand. «Grande è bello - dice con orgoglio, Giuseppe Bursi, primo presidente di origine menfitane della cantina Settesoli - perché abbiamo la possibilità di selezionare le uve migliori dei 200 produttori che coltivano 500 ettari di vigneto da cui nascono i vini Mandrarossa. Ed abbiamo intenzione di posizionare il brand sempre più in alto puntando alla qualità con microvinificazioni e lavoro di ricerca. Il cru dei cru - continua il presidente Bursi - fra Italia ed estero fattura dai sei ai sette milioni di euro l’anno».

Turismo eco-frendly e viticultura di eccellenza, le leve che la nuova amministrazione comunale di cui il 50% “rosa”, intende rafforzare. «La realtà vitivinicola è l’ossatura dell’economia di Menfi - spiega la sindaca Marilena Mauceri - in occasione della manifestazione offriremo un servizio di bus navetta e di bici in comodato d’uso. Sto già lavorando affinchè a medio termine si possa creare maggiore sinergia con i produttori iniziando dalla sistemazione delle vie rurali». Menfi piace agli stranieri che la scelgono per viverci. In qualsiasi stagione. Lo conferma Carla Spatafora, brand manager di Mandrarossa. «Johnn Peter Sloan, scrittore inglese e attore comico noto al pubblico di Zelig, ha aperto qui una scuola d’inglese e noi lo abbiamo coinvolto per girare dei minivideo da lanciare su facebook per promuovere la kermesse con il suo humor divertente».

O a piedi per raccogliere i propri grappoli

E dunque in alto i calici per un brindisi con il Calamossa, un bianco pétillant, ultimo nato in casa Mandrarossa per un Vineyard Tour 2018 che si preannuncia, leggero, piacevole e frizzante. Info e prenotazioni su www.vineyardtour.it.


© Riproduzione riservata
Pubblicato il 31 agosto 2018





Giusy Messina

Palermitana, classe '63, ama profondamente la sua Isola. Il suo motto è: con leggerezza si possono dire cose importanti. Si occupa di enogastronomia, storie, luoghi e territori, per raccontare una Sicilia nascosta e preziosa. Ha collaborato con il quotidiano L'Ora, La Repubblica, Cult. Ha scritto la prima guida de Il Movimento del Turismo del Vino in Italia, per la Sicilia. È giornalista pubblicista dal 1996.


TI POTREBBE INTERESSARE

Le tradizioni del Natale e la buona terra da mangiare accendono la magia di Ispica

Dal 23 dicembre nel suggestivo scenario del Parco della Forza, la cittadina iblea rinnova, per il 21° anno, il rito del presepe vivente, grande macchina scenografica con più di 100 figuranti che inscenano 40 mestieri in via di estinzione. Il presepe di Ispica offre lo spaccato di un territorio consapevole custode anche di un ricco patrimonio di biodiversità-agroalimentare da tutelare

Da fogna a Patrimonio Unesco, solo l'amore può salvare il fiume Oreto

E' l'impegno del documentarista Igor D'india per restituire dignità al fiume di Palermo, oggi a serio rischio ambientale e idrogeologico. Con lui la città sana, dal comitato Salviamo l'Oreto ai giovani di Up Palermo fino all'Università - dall'8 al 10 novembre in calendario le Giornate per l'Oreto -, spingono a votare il fiume al censimento Fai "I luoghi del cuore"

La Pinacoteca "Sciavarrello" al Real Collegio Capizzi, cuore culturale di Bronte

A spasso per ambienti dello storico istituto di formazione fondato dal Venerando Ignazio Capizzi che oggi ospita anche la galleria di arte moderna nata nei primi anni 2000 grazie alle donazioni del pittore brontese Nunzio Sciavarrello. Il presidente della Pinacoteca Carmelo Indriolo: «E' un patrimonio culturale vasto che merita di esser ancor più conosciuto»

Il segreto respiro dell'organismo monumentale della Madonna della Consolazione di Paternò

Bombardato durante l'ultima guerra, il santuario sulla Collina storica, fu ricostruito nel 1954. Come ben descritto dallo storico locale Salvo Di Matteo il disegno dell'edificio è "esuberante e disteso al tempo stesso, pacato e vibrante alla maniera siciliana". Preziosa la corona della statua della Madonna che fu benedetta da papa Giovanni XXIII

L'appello di Antonio Presti al Santo Padre: «Venga a Librino»

Il nuovo progetto del mecenate di Fiumara d'Arte, "Il Cantico di Librino" sarà inaugurato il 15 settembre, stesso giorno in cui è previsto l’arrivo del Papa all’aeroporto di Catania a cui rivolge un sentito appello

Sotto sale, sotto le Madonie l'arte contemporanea ha sei milioni di anni

Da sabato 14 aprile, per tutti i sabati successivi fino al 16 giugno, su prenotazione e a numero chiuso, parte "Primavera d'arte" al Museo d'arte contemporanea Sotto Sale che si trova all'interno della miniera di salgemma dell'Italkali a Raffo, frazione di Petralia Soprana, dove si possono ammirare 30 mirabilia di sculture di sale realizzate da artisti nazionali e internazionali