Sorsi&Morsi, le delizie del Trapanese

Eventi Giovedì 18 giugno al Caffè del Teatro Massimo di Palermo l'evento che abbina le eccellenze enogastronomiche dei territori

Gusto e cultura in scena al Caffè del Teatro Massimo, giovedì 28 giugno alle 20.30 con “Sorsi & Morsi :le delizie del territorio trapanese”, progetto creato e promosso da Rosa D’Eventi Wine & Food tour srl. Ambasciatrice del territorio, la produttrice Lilly Fazio della Fazio casa vinicola di Erice che racconterà nel bicchiere l’unicità di un territorio dove la natura s’intreccia con la storia.

Il caffè del Teatro Massimo

Il caffè del Teatro Massimo

Massima espressione della Erice DOC in uno stretto legame fra territorio e produzione, l’azienda nasce dalla fusione di tradizioni vinicole ed energie giovani e dinamiche, testimonial d’eccellenza nel mondo del rinascimento enologico siciliano.

In abbinamento, ai piatti preparati dallo chef del Caffè Teatro Massimo, Ferdinando Napoli, rigorosamente nel segno della valorizzazione delle eccellenze del territorio trapanesi, cinque etichette tra le più prestigiose dell’azienda. In apertura, le bollicine del Mùller Thurgau Vino Spumante Brut, tra i vini bianchi più conosciuti della Fazio. Si prosegue con il Pietra Sacra Bianco Catarratto Historic Vineyard, tra i vini più premiati in competizioni internazionali in abbinamento al trittico di bottarga di tonno. Il Brusio Rosato DOC Sicilia, blend di Nerello Mascalese e Syrah accompagnerà la tipica pasta delle busiate al pesto trapanese. I tocchetti di tonno con insalata di cantalupi saranno abbinati ad uno dei vini più raffinati della Fazio, il Torre dei Venti, un 100 % Nero d’Avola Erice DOC. A fine serata, immancabile il Petali Moscato, il primo spumante siciliano della Erice DOC, in armonia con i dolci tipici di mandorle della città di Erice.

Lilly Fazio

Lilly Fazio

Lilly Fazio, è anche presidente dell’Associazione Donne del Vino della Sicilia, tra le associazioni più rappresentative dell’imprenditoria “rosa” in cantina. “Informare, divertendo “il mood di “Sorsi &Morsi” che lega conoscenza e piacevolezza, cultura e divertissement. I piaceri del palato offrono lo spunto per raccontare la memoria e la bellezza dei luoghi in chiave contemporanea. La magnificenza del Teatro Massimo, prenderà vita nelle parole dell’antropologa Rita Cedrini, presidente del FAI-delegazione di Palermo, testimonial d’eccezione della serata.

Un viaggio dentro un viaggio che prende il via dalle suggestive immagini di Gianni Nuccio capace di catturare con il suo occhio da sapiente artigiano della luce, il fascino evocativo della storia e della cultura. Lungo le vie del gusto il commensale-viaggiatore andrà alla scoperta delle trame tessute da Fenici, Greci, Arabi, Normanni, Borboni, tra bianche saline e antiche tonnare, calette incantate e riserve naturai, come lo Zingaro. Ed ancora preziosi siti archeologici come Selinunte e bagli medievali. Un ricco mosaico di città d’arte ma anche di prodotti di eccellenza, fortemente identificativi.

I produttori infatti saranno protagonisti della serata con le loro storie di straordinaria e quotidiana passione e le loro produzioni, patrimonio di biodiversità di saperi e sapori che si tramandano da generazioni. Antiche cultivar per l’olio extravergine d’oliva che ha nell’azienda Fontanasalsa di Marika Burgarella la più felice interprete. La tradizione della tonnara che continua nel segno della sostenibilità nella lavorazione dei prodotti di tonnara, bottarga, mosciame o bresaola di tonno, la ficazza, eseguita rigorosamente a mano dall’azienda Nino Castiglione, prima produttrice italiana di tonno in scatola a private label per la Grande Distribuzione. Un recupero del gusto di una volta come la produzione di formaggi nel caseificio Impiccichè, a Mazara del Vallo, ricavato in una vecchia cava di tufo e recuperata a giardino. I salumi a chilometro zero del salumificio Lipari di Alcamo ai sapori tipici di Sicilia come il salame al limone o al Nero d’Avola prodotti artigianalmente. Genuinità dei prodotti leader della dieta mediterranea, quali la cicerchia, per l’azienda “U Timpuni” di Buseto Palizzolo. Il profumo dei marsalino, dell’aglio, dei melloni gialli ed angurie del Consorzio A.B.C. Marsala che nasce dall’unione di tre cooperative (Altavilla, Birgi e Cutusio). Ed infine, i dolci ericini di Maria Grammatico, una leggenda nell’arte della pasticceria che tramanda passione e gusto. Il cibo incontra l’arte con il progetto “Perdere la testa” dell’associazione culturale “Gio.Co Al Plurale” grazie alle produzioni artistiche di Giovanna Colomba

In “Sorsi & Morsi” , stare a tavola è un’esperienza multisensoriale che nutre, arricchendolo, dagli occhi all’olfatto ed al gusto, lo spirito.

Info e prenotazioni al 3343796735

Commenti

SicilyMag è un web magazine che nel suo sottotestata “tutto quanto fa Sicilia” racchiude la sua mission: racconta quell’Isola che nella sua capacità di “fare”, realizzare qualcosa, ha il suo biglietto da visita. SicilyMag ha nell’approfondimento un suo punto di forza, fonde la velocità del quotidiano e la voglia di conoscenza del magazine che, seppur in versione digitale, vuole farsi leggere e non solo consultare.

Per fare questo, per permettere un giornalismo indipendente, un’informazione di qualità che vada oltre l’informazione usa e getta, è necessario un lavoro difficile e il contributo di tanti professionisti. E il lavoro in quanto tale non è mai gratis. Quindi se ci leggi, se ti piace SicilyMag, diventa un sostenitore abbonandoti o effettuando una donazione con il pulsante qui di seguito. SicilyMag, tutto quanto fa la Sicilia… migliore.