martedì 23 luglio 2019

martedì 23 luglio 2019

MENU

Sulla spiaggia di San Vito Lo Capo tornano a volare gli aquiloni

Eventi

Dal 16 al 19 maggio torna l'appuntamento con il Festival internazionale degli Aquiloni che per quattro giorni vedrà impegnati 40 aquilonisti di fama nazionale ed internazionale, provenienti da ogni parte d’Italia e anche da Francia, Polonia e Svizzera. In programma anche esibizioni di parapendio


di Redazione SicilyMag

Dopo il grande successo degli anni passati, torna a San Vito Lo Capo, dal 16 al 19 maggio, il Festival Internazionale degli Aquiloni "Emozioni a naso in su!”. L’evento è organizzato da Medifiere S.r.l. con il patrocinio del Comune di San Vito Lo Capo e la collaborazione delle associazioni culturali “Sensi Creativi” e “Trapani Eventi” e degli operatori turistici del territorio. L’evento promuove il territorio di San Vito lo Capo e la Sicilia tutta, coinvolgendo un vasto pubblico. Numerose anche le associazioni ed i club che partecipano attivamente al festival. Obiettivi primari sono la promozione e l’incremento del turismo artistico e culturale. Ma il Festival è anche un momento di incontro e contatto fra culture e persone unite da una passione comune e una tradizione antica: l’aquilone, sinonimo di libertà, sogno e fantasia.

Il Festival Internazionale degli Aquiloni di San Vito Lo Capo

«Un appuntamento molto atteso e di grande richiamo ha detto il sindaco di San Vito Lo Capo, Giuseppe Peraino - Il Festival Internazionale degli Aquiloni è stato fortemente voluto dalla nostra amministrazione che punta sul turismo out- door, ovvero a tutte quelle attività che si svolgono all’aria aperta, in un contesto naturale di forte impatto scenico, come la nostra spiaggia bianca con il suo mare cristallino, per promuovere il territorio nel corso dell’anno, e non soltanto nel periodo estivo. Oltre ad essere un meraviglioso laboratorio esperienziale per in bambini e le loro famiglie, è inoltre un’occasione per lanciare dei messaggi di pace, legalità e integrazione essendo San Vito Lo Capo, da oltre 20 anni, luogo simbolo di incontro tra popoli e culture diverse grazie al cous cous, il piatto della pace. Agli aquiloni, si aggiungeranno altri tre eventi, le mongolfiere, il parapendio ed il kitesurf. “Lanciata”, lo scorso anno, nel nostro programma di governo, l’idea di far volare le mongolfiere verrà concretizzata quest’anno e arricchita negli anni successivi. Credo che volare sia un’emozione unica e sarà bello donarla a chi vorrà viverla ammirando, allo stesso tempo, dall’alto la bellezza del nostro borgo marinaro. Altri momenti carichi di suspense ci verranno regalati dalle esibizioni di parapendio, con professionisti che si leveranno in volo dalle nostre montagne, e dall’abilità di sportivi e appassionati di kitesurf che salteranno e volteggeranno sulle onde. Quattro giorni coinvolgenti tra cielo, terra e mare».

Il Festival Internazionale degli Aquiloni di San Vito Lo Capo

Per quattro giorni il cielo di San Vito si rallegrerà e si colorerà. A far volare i loro aquiloni nella splendida spiaggia giungeranno circa 40 aquilonisti di fama nazionale ed internazionale, provenienti da ogni parte d’Italia e anche da Francia, Polonia e Svizzera. Diverse le sezioni e le specialità aquilonistiche durante il Festival: volo libero, aquiloni Soft Giganti, aquiloni giapponesi “Rokkaku”, esibizioni acrobatiche di aquiloni. Vi saranno anche gli artisti del vento, geniali ideatori di architetture volanti, scultori della natura. In programma anche l’emozionante volo notturno, che sempre affascina il pubblico con le magnifiche evoluzioni degli aquiloni fluorescenti, le sue luci, le decorazioni in spiaggia con fantasiose geometrie e linee avvolgenti. Ideatore del Festival di San Vito lo Capo e degli altri Festival in Sicilia e Presidente dell’Associazione Culturale Trapani Eventi è Ignazio Billera, che tra i tanti aquiloni, ha realizzato «Delta Ghost», un aquilone bianco che ritrae l’immagine dei magistrati Giovani Falcone e Paolo Borsellino. In loro memoria e in commemorazione di tutte le vittime di mafia volerà libero nell’alto dei cieli.

Nell’11esimo Festival degli aquiloni sono state coinvolte anche le scuole del territorio. Protagonisti infatti saranno anche gli studenti che con le loro mani, guidati da esperti, hanno realizzato i loro aquiloni. Sono stati organizzati laboratori didattici all’interno delle scuole elementari, medie e superiori, con il progetto “L’atelier del vento” e molti ragazzi hanno scoperto una nuova passione e una predisposizione anche all’arte creativa. Anche le scuole dunque presenteranno i loro lavori e faranno volare i loro aquiloni.

L’evento avrà inizio giovedì 16 Maggio alle ore 10:30 con partenza dal Municipio verso la Spiaggia con la Cerimonia delle Bandiere accompagnata dalla Banda del Comune di San Vito lo Capo che darà il benvenuto ai partecipanti. Anche quest’anno il progetto “3 Capi un unico Filo” unisce i tre Festival che simbolicamente uniscono la Sicilia: il 3° Festival degli Aquiloni di Capo Peloro (ME), il Festival di San Vito Lo Capo e il Festival di Marina di Ragusa, che si svolgerà ad Ottobre 2019


© Riproduzione riservata
Pubblicato il 14 maggio 2019





TI POTREBBE INTERESSARE

Antillo Folk Fest, la tre giorni che celebra la musica popolare

Otto gli artisti che accedono al contest in programma il 13 luglio. Domenica 14 gran finale con il live "Grande Sud" che vede insieme Mario Incudine, Peppe Servillo ed Eugenio Bennato

Antonio Presti: «Vorrei che il Rito della Luce fosse migrante»

Dopo un anno di silenzio torna dal 21 al 23 giugno, fra l'Atelier sul Mare di Castel di Tusa e la Piramide 38° parallelo di Motta d’Affermo, l'evento che il mecenate di Fiumara d'Arte organizza in occasione del Solstizio d'estate e che quest'anno dedica all'Eresia invisibile della Bellezza: «Eretico è chi sceglie - dice Presti - colui che più della verità ama la ricerca della verità»

Marranzano World Fest, un ponte tra le culture musicali del mondo

Al Monastero dei Benedettini di Catania dal 20 al 23 giugno concerti, workshop e buone pratiche ecosostenibili

Quando l'Etna è la musa ispiratrice natura fa rima con cultura

Dal 9 giugno al 4 agosto l'Azienda agricola Musa di Bronte, in collaborazione con l'associazione AreaSud, organizza la prima edizione di Etnamusa Festival, cartellone di laboratori, workshop, musica, teatro, cinema, libri, scrittori ed escursioniaperti a tutti, diversamente abili, anziani e bambini compresi

"Porte aperte", dove la politica chiude la cultura apre

Se la tendenza è quella di chiudere i porti, gli spazi, i cuori e le menti, l'Università di Catania "apre" al pubblico rinnovvando l’appuntamento con la rassegna estiva di concerti, spettacoli, mostre e proiezioni. Più di 70 appuntamenti, dal 16 giugno al 2 agosto, non solo nelle sedi dell'Ateneo ma anche in tutti quei luoghi in cui si ritrovano normalmente i ragazzi

Le mille sfumature del "desiderio" sono al centro di Taobuk

La IX edizione dell'evento ideato e diretto da Antonella Ferrara dal 21 al 25 giugno riempirà di parole, fascinazioni e ricordi i più bei luoghi di Taormina attraverso l’incontro della letteratura con tutte le altre arti. Il 22 giugno la consegna degli Awards: al Premio Pulitzer Jhumpa Lahiri, allo scrittore britannico Ian McEwan e al regista Marco Bellocchio