#restoacasaevadoateatro, sul web on demand il teatro di Palco Off

Teatro e opera La rassegna teatrale Palco Off viene incontro al suo pubblico costretto a stare casa per l'emergenza Coronavirus e lancia l'iniziativa "Io resto a casa e vado a teatro". Si inizia dal 14 marzo con "Il mercante di monologhi" di e con Matthias Martelli

La rassegna teatrale Palco Off viene incontro al suo pubblico costretto a stare casa per l’emergenza Coronavirus e lancia l’iniziativa “Io resto a casa e vado a teatro”. Gli organizzatori di Palco Off: «La cultura, in un momento di particolare difficoltà come quello che affrontiamo, ha il compito di continuare a svolgere la sua missione, anche adeguandosi alle contingenze. Ognuno a suo modo può offrire un contributo per alleviare i disagi della permanenza a casa per un tempo non facilmente preventivabile. Noi di Palco OFF, con la speranza di poter aggiornare presto sui programmi futuri, abbiamo pensato che se voi non potrete andare a teatro il teatro potrà venire a trovarvi a casa».

Ed ecco un piccolo cartellone web, chiamato #restoacasaevadoateatro, che resterà on line per una settimana. Si comincia il 14 marzo con “Il mercante di monologhi” di e con Matthias Martelli; il 21 marzo sarà on line “La durata di un inverno” con Eleonor Gusmano e Ania Rizzi Bogdan, e dal 28 marzo sarà on line “(S)Legati” con Mattia Fabris e Jacopo Bicocchi.

Clicca sulla foto per vedere lo spettacolo

 

Commenti

Post: 0

SicilyMag è un web magazine che nel suo sottotestata “tutto quanto fa Sicilia” racchiude la sua mission: racconta quell’Isola che nella sua capacità di “fare”, realizzare qualcosa, ha il suo biglietto da visita. SicilyMag ha nell’approfondimento un suo punto di forza, fonde la velocità del quotidiano e la voglia di conoscenza del magazine che, seppur in versione digitale, vuole farsi leggere e non solo consultare.

Per fare questo, per permettere un giornalismo indipendente, un’informazione di qualità che vada oltre l’informazione usa e getta, è necessario un lavoro difficile e il contributo di tanti professionisti. E il lavoro in quanto tale non è mai gratis. Quindi se ci leggi, se ti piace SicilyMag, diventa un sostenitore abbonandoti o effettuando una donazione con il pulsante qui di seguito. SicilyMag, tutto quanto fa la Sicilia… migliore.