“Restless”, le emozioni al limite dell’inquieta Adriana Spuria

Musica Nuovo singolo per la cantautrice siracusana. Sin dalle prime immagini del video giunge il senso di inquietudine di cui parla il titolo e di  smarrimento in un’altalena tra la dimensione più intima e la realtà metropolitana, mentre l’artista racconta come  la difficoltà di essere fedeli a se stessi e ai propri desideri più profondi possa sfociare nella ricerca di emozioni al limite

“Restless” (La Fabbrika Produzioni, con distribuzione Pirames international), è il nuovo singolo della cantautrice siracusana Adriana Spuria, disponibile in tutti gli store digitali e piattaforme di streaming mondiali. Sin dalle prime immagini del video giunge allo spettatore  il senso di inquietudine di cui parla il titolo (restless significa inquieta) e di  smarrimento in un’altalena tra la dimensione più intima e la realtà metropolitana, mentre l’artista racconta come  la difficoltà di essere fedeli a se stessi e ai propri desideri più profondi possa sfociare nella ricerca di emozioni al limite. Il tutto incorniciato da un bellissimo bianco e nero stile retro’.

Da Chuck berry del “Johnny B. Goode”, che cantava all’inizio degli anni 60 del secolo scorso lo sprone di una madre povera al figlio a diventare sempre più bravo sulla sua chitarra per affermarsi e uscire dalla condizione di povertà, all’incitamento a non essere buono, nell’era delle infinite sfumature di grigio, da parte della donna inquieta, protagonista narrante del brano scritto ed interpretato dalla Spuria, al suo coprotagnista in “Restless”: “Johnny don’t be good”.

Il brano scritto interamente dall’artista è un mix di folk, rock e tratti di  funk con chitarre acide nel ritornello. L’arrangiamento fatto di  archi, chitarre acustiche, piano, chitarre elettriche, basso e batteria, è stato pensato e realizzato da Adriana Spuria, Lorenzo Coriglione e Gae Capitano. Nel brano hanno suonato Adriana Spuria alla chitarra acustica, Umberto Ferro alla chitarra elettrica, Vincenzo Arisco alla batteria, Lorenzo Coriglione al basso, al piano e alla programmazione dei suoni synth e degli archi e Gae Capitano alla programmazione degli archi e dei suoni synth.

Adriana Spuria

RESTLESS (testo )

I feel so restless here tonight 

Even if we’re togheter even if we’re togheter 

One of us is granted now 

Just because we’re togheter ,just because we’re togheter 

Whishing she’s kindly laughing of my fears 

Driving my head so crazy for your tears 

Oh Johnny don’t be good tonight 

4 volte 

Stunning smell of leather clothes 

It’s really turning you on 

It’s really turning you on 

I wish that she’s looking for me 

So she can be my savior 

So she can be my savior 

I’m asking you to hurt me 

So i can feel you 

I’m asking you to hurt me 

Cause i can’t feel you 

Oh Johnny don’t be good tonight 

4 volte 

Please touch my body don’t miss that party 

Don’t try to behave yourself tonight 

Stretch up my body 

Kiss every part of it 

I feel so restless tonight

Commenti

Post: 0

SicilyMag è un web magazine che nel suo sottotestata “tutto quanto fa Sicilia” racchiude la sua mission: racconta quell’Isola che nella sua capacità di “fare”, realizzare qualcosa, ha il suo biglietto da visita. SicilyMag ha nell’approfondimento un suo punto di forza, fonde la velocità del quotidiano e la voglia di conoscenza del magazine che, seppur in versione digitale, vuole farsi leggere e non solo consultare.

Per fare questo, per permettere un giornalismo indipendente, un’informazione di qualità che vada oltre l’informazione usa e getta, è necessario un lavoro difficile e il contributo di tanti professionisti. E il lavoro in quanto tale non è mai gratis. Quindi se ci leggi, se ti piace SicilyMag, diventa un sostenitore abbonandoti o effettuando una donazione con il pulsante qui di seguito. SicilyMag, tutto quanto fa la Sicilia… migliore.