giovedì 16 agosto 2018

giovedì 16 agosto 2018

MENU

1

Peppino Lopez crea i piatti di design contro il cyberbullismo

Moda e Design

Il designer ragusano Peppino Lopez ha donato le sue creazioni originali ai 10 chef protagonisti delle masterclass di "Cibo Nostrum" che riunisce a Taormina quasi 300 chef provenienti da tutta Italia, dedicato quest’anno al tema del cyberbullismo


di Redazione SicilyMag

«Le mie dita trapassano la superficie del piatto, affondano nella materia, consapevoli di forgiarla… sono come il dolore silenzioso di chi subisce una violenza spesso imperscrutabile. Quegli squarci del piatto somigliano ai lividi che compaiono sotto l’anima: nessuno vede, tutti fingono di non vedere». Il designer ragusano Peppino Lopez, spiega così i suoi piatti, fuori collezione, che ha realizzato in occasione dell’evento enogastronomico "Cibo Nostrum" che riunisce a Taormina quasi 300 chef provenienti da tutta Italia, e dedicato quest’anno al tema del cyberbullismo. Durante la manifestazione Lopez ha donato le sue creazioni ai 10 chef protagonisti delle masterclass: un contributo per testimoniare come ognuno di noi, attraverso quello che si è e quello che si fa, può dire la sua e rompere il muro del silenzio e dell’indifferenza.

«Le vittime di bullismo, soprattutto i bambini, spesso non mostrano i segni della loro sofferenza. Ho voluto creare un piatto forte e diretto che diventasse “scomodo” per chi lo regge tra le mani, come un monito, per ricordare come la lotta al fenomeno passa per piccoli gesti quotidiani con il proprio bagaglio di vita e di sensibilità».

Per i giovani che stanno crescendo a contatto con le nuove tecnologie, la distinzione tra vita online e vita offline è davvero minima. Le attività che i ragazzi svolgono online o attraverso i media tecnologici hanno quindi spesso conseguenze anche nella loro vita reale. Allo stesso modo, le vite online influenzano anche il modo di comportarsi dei ragazzi offline, e questo elemento ha diverse ricadute che devono essere prese in considerazione per comprendere a fondo il cyberbullismo. Attraverso internet, sui social e tramite whatsapp si può intimorire, molestare, mettere in imbarazzo, far sentire a disagio o escludere altre persone.

Lopez, classe ’81, nel suo laboratorio di “artigiano-designer” come ama definirsi, da sempre dà forma e colore alla pietra lavica del monte Etna e ai nuovi materiali decorativi, coniugando con passione e scrupoloso studio tradizione e avanguardia. Le sue collezioni si collocano tra artigianato e design dove l’attenzione per il dettaglio non è più rivolta al decorativismo lezioso quanto alla poetica dell’arte manuale. Dal 2016 Lopez si dedica al progetto “design for chefs”, basato da un lato sull’utilizzo di materiali del paesaggio siciliano dall’altro dall’idea di realizzare una collezione di piatti contemporanei e personalizzati dedicati all’alta cucina. Piatti su misura degli chef, ambasciatori di una terra che esprime eccellenza e qualità attraverso tradizione e materie prime, che potessero esaltare, quasi a farne da cornice, forme e colori di ogni pietanza.


© Riproduzione riservata
Pubblicato il 21 maggio 2018




TI POTREBBE INTERESSARE

A La Sapienza di Roma si studia Taomoda

L'evento di moda ideato e organizzato da Agata Patrizia Saccone è il caso imprenditoriale inserito tra le materie del Master di 1° livello in “Teoria e strategie della moda, comunicazione e valorizzazione culturale del Made in Italy”

Marella Ferrera, fiori e lave per Paola Lenti alla Milano Design Week

Per la kermesse milanese del design, la stilista catanese rinnova la collaborazione con la designer lombarda nell’esperienza reciproca di una vita sempre alla ricerca della bellezza in tutte le sue armonie

Il wedding planner Luca Melilli: «Curvy è un canone di bellezza»

L'indomani della giornata internazionale della Festa della donna il noto scenografo e wedding planner siciliano lancia uno slogan che non lascia a fraintendimenti: "Bellezza a dismisura"

Le piccole gioie (della natura) di Graziana Giunta

Ambientalista, vegana ma, anzitutto, creativa. L'artista di Assoro trasforma le pale dei ficodindia in piccole opere d'arte: piccoli monili ricavati dalla fibra essiccata della pianta simbolo della Sicilia che, coerentemente con il suo credo, non distrugge, ma attinge dalla potatura di fine estate, nel pieno rispetto della natura. Il risultato sono dei bijoux unici, attraverso i quali si indossa un pezzo di Isola

Insane Eleven, a Palermo la Sicilia glam di Ilaria Livreri

Il 28 gennaio all'Atmosphera Restaurant Lounge di Palermo, la stilista agrigentina presenta la prima collezione moda donna autunno-inverno. “Insane Eleven” è un brand anticonformista e rivoluzionario che veste una donna audace e sicura di sé

Kattuni, il futuro del design ecosostenibile parla catanese

In materia di arredamenti la rivoluzione green arriva direttamente da Misterbianco, alle pendici dell’Etna, dove un gruppo di professionisti under 40 un anno fa ha lanciato la sfida: scoprire le grandissime potenzialità del cartone, un materiale fino ad ora utilizzato solo per gli imballaggi, con cui invece si può arredare casa, e presto anche il giardino