“Ora/OggiAdesso” di Concetta Modica chiude Modica Art System

Arte Il 24 settembre il progetto artistico modicano trova il suo compimento ospitando l'opera dell'artista della città della Contea che dà inizio ad una serie di interventi all’interno della scala di collegamento tra il primo e secondo ordine del Chiostro del Gesù

Ci sarà anche il nuovo lavoro dell’artista Concetta Modica all’opening “Just show”, organizzato alla Chiesa di Santa Maria del Gesù a Modica, in occasione della giornata conclusiva e al tempo stesso celebrativa del progetto “Mas – Modica Art System” promosso grazie al Po Fesr Sicilia 2007-2013 Asse III obiettivo operativo 3.1.3 linee d’intervento 3.1.3.3. L’appuntamento è in programma domenica 24 settembre alle ore 20. Dal titolo “Ora/Oggi/Adesso – 2017, terracotta, corda, reperto archeologico, semi”, l’opera di Concetta Modica dà inizio ad una serie di interventi all’interno della scala di collegamento tra il primo e secondo ordine del Chiostro del Gesù a Modica. Il lavoro parte da un gesto: prendere uno dei reperti lapidei trovati all’interno del monastero e cambiargli posizione, da quella orizzontale sul pavimento a quella verticale sulla parete. Il reperto fissato diventa appoggio e sostegno per un’opera che a sua volta lo ingloberà al suo interno. Il passato che si presta a servizio del nostro presente. «E’ in questo passaggio che vecchio e nuovo si mescolano e si aiutano – spiega Francesco Lucifora, direttore artistico del progetto Mas – la vecchia pietra sosterrà un orcio di ceramica, una forma archetipica di raccolta per il futuro. La tensione della corda è sostegno, energia; l’orcio contiene semi per un presente che arriverà. Il presente, anche se malandato, è più familiare; il futuro prossimo diventa una spada di Damocle sulla nostra testa».

Concetta Modica

Concetta Modica

L’opera dell’artista modicana Concetta Modica potrà essere ammirata insieme ai risultati di tutti gli interventi che sono stati realizzati in questi mesi all’interno del “Mas – Modica Art System” da artisti di fama nazionale e internazionale, come “Marketplace” di Rosario Antoci, “Temperature poco sotto la norma”, di Stefania Zocco, Meris Angioletti con la performance “Un Re in ascolto”, il seminario di Francesco Jodice, il live set “Licther” dei Mouse On Mars, “δύω” di Francesco Fonassi, Zehra Arslan con “Perché la Signora K corre all’impazzata” e la mostra “Supercella SS 115” dei Genuardi/Ruta. Si tratta di una restituzione dei vari lavori alla città, e alla sua comunità, che ha accolto le varie iniziative in cui il progetto “Mas – Modica Art System” si è sviluppato. L’opening chiuderà una giornata ricca di appuntamenti tutti gratuiti e ad ingresso libero, che avrà inizio alle 15.00, alla chiesa di Santa Maria del Gesù a Modica Alta con l’ultimo dei laboratori didattici “Arte in Azione”. Alle 17.30 partirà poi il tour finale del Mas che, con partenza da Santa Teresa, attraverserà alcuni dei luoghi più belli della città: Società Operaia, San Ciro, San Giovanni, Casa degli Avi, Percorso urbano Marketplace e Santa Maria del Gesù. Alle 20.00 infine l’appuntamento conclusivo alla Chiesa di Santa Maria del Gesù.

Francesco Lucifora, curatore del progetto Mas

Francesco Lucifora, curatore del progetto Mas

Commenti

SicilyMag è un web magazine che nel suo sottotestata “tutto quanto fa Sicilia” racchiude la sua mission: racconta quell’Isola che nella sua capacità di “fare”, realizzare qualcosa, ha il suo biglietto da visita. SicilyMag ha nell’approfondimento un suo punto di forza, fonde la velocità del quotidiano e la voglia di conoscenza del magazine che, seppur in versione digitale, vuole farsi leggere e non solo consultare.

Per fare questo, per permettere un giornalismo indipendente, un’informazione di qualità che vada oltre l’informazione usa e getta, è necessario un lavoro difficile e il contributo di tanti professionisti. E il lavoro in quanto tale non è mai gratis. Quindi se ci leggi, se ti piace SicilyMag, diventa un sostenitore abbonandoti o effettuando una donazione con il pulsante qui di seguito. SicilyMag, tutto quanto fa la Sicilia… migliore.