Dalla Sicilia un carico di cultura parte per l’Expo

Un carico di cultura è pronto a partire dalla Sicilia per l’Expo. All’esposizione internazionale che prenderà il via il primo maggio saranno presenti tre opere di inestimabile valore che provengono dai musei siciliani. Si tratta de “La Vucciria” (1974), l’opera più celebre del maestro bagherese Renato Guttuso, generalmente esposto al Palazzo Steri di Palermo, del “Ritratto d’Ignoto Marinaio” di Antonello da Messina, l’olio su tavola datato tra il 1465 e il 1476 e conservato al Museo Mandralisca di Cefalù; e degli acroliti di Morgantina, le due statue di poco superiori al vero e risalenti al 530 a.C. (circa), raffiguranti Demetra e Kore sedute, custodite al Museo di Aidone.

Gli acroliti di Morgantina

Commenti

Post: 0

SicilyMag è un web magazine che nel suo sottotestata “tutto quanto fa Sicilia” racchiude la sua mission: racconta quell’Isola che nella sua capacità di “fare”, realizzare qualcosa, ha il suo biglietto da visita. SicilyMag ha nell’approfondimento un suo punto di forza, fonde la velocità del quotidiano e la voglia di conoscenza del magazine che, seppur in versione digitale, vuole farsi leggere e non solo consultare.

Per fare questo, per permettere un giornalismo indipendente, un’informazione di qualità che vada oltre l’informazione usa e getta, è necessario un lavoro difficile e il contributo di tanti professionisti. E il lavoro in quanto tale non è mai gratis. Quindi se ci leggi, se ti piace SicilyMag, diventa un sostenitore abbonandoti o effettuando una donazione con il pulsante qui di seguito. SicilyMag, tutto quanto fa la Sicilia… migliore.