Picasso e Botero volano i numeri dei visitatori

E’ boom di visitatori per la mostra “Picasso e le sue passioni” ospitata al Castello Ursino di Catania (fino al 28 giugno). Nei primi tre giorni la mostra organizzata da Comediarting, III Millennio e dal Comune di Catania e a cura di Dolores Duran Urcan e Stefano Cecchetto, è stata visitata da oltre 4000 persone che hanno approfittato del week end di Pasqua per ammirare le opere del genio spagnolo.

Visitatori davanti l'installazione "Picasso in the cube"

Visitatori davanti l’installazione “Picasso in the cube”

La mostra, con un percorso completo di opere del grande artista, intende illustrare, nei suoi contenuti più autentici, i temi e le passioni che hanno dato vita alla creatività di Picasso e ne hanno influenzato la vicenda umana e quella artistica. Il teatro e il circo, la tauromachia, le donne e la politica sono state per tutta la sua carriera argomenti di ricerca portante nella sua complessa cifra stilistica. Unico artista del ‘900 che ha saputo trattare tutte le tecniche ascrivibili al mondo dell’arte, Picasso ha conquistato il titolo di Genio proprio perché non si è mai fermato davanti a nulla, mettendosi in gioco e sperimentando fino alla vecchiaia.

Il percorso è inoltre arricchito da Picasso in the cube (politic passion), un’istallazione multimediale interattiva che racconta il rapporto dell’artista con la politica e i riflessi che questa ebbe sulla sua arte.

E al 31 marzo boom di visitatori (7.230 paganti) alla mostra “VIA CRUCIS la pasión de Cristo” di Botero ospitata nelle sale Duca di Montalto di Palazzo Reale a Palermo; e 1.719 likes sulla pagina facebook Botero a Palermo. Dal giorno dell’inaugurazione è in forte crescita il gradimento della pagina facebook dedicata alla mostra dell’artista colombiano. Segno evidente di come e di quanto il lavoro di Fernando Botero sia molto apprezzato e gradito dal pubblico siciliano e non solo.

Commenti

SicilyMag è un web magazine che nel suo sottotestata “tutto quanto fa Sicilia” racchiude la sua mission: racconta quell’Isola che nella sua capacità di “fare”, realizzare qualcosa, ha il suo biglietto da visita. SicilyMag ha nell’approfondimento un suo punto di forza, fonde la velocità del quotidiano e la voglia di conoscenza del magazine che, seppur in versione digitale, vuole farsi leggere e non solo consultare.

Per fare questo, per permettere un giornalismo indipendente, un’informazione di qualità che vada oltre l’informazione usa e getta, è necessario un lavoro difficile e il contributo di tanti professionisti. E il lavoro in quanto tale non è mai gratis. Quindi se ci leggi, se ti piace SicilyMag, diventa un sostenitore abbonandoti o effettuando una donazione con il pulsante qui di seguito. SicilyMag, tutto quanto fa la Sicilia… migliore.