Opportunità e difficoltà per i giovani che si lanciano nel commercio online

Lavoro Sempre più giovani del Sud Italia creano e-commerce e start-up perché hanno compreso le reali potenzialità del commercio online, questo senza dimenticare le grandi difficoltà che devono superare ogni giorno per rendere possibile il loro sogno

Il numero dei giovani siciliani che ogni anno infondono anima e corpo in nuovi progetti online cresce a vista d’occhio. Già nel 2018 gli iscritti a Ebay provenienti dalla Sicilia avevano raggiunto l’8% sul totale. Tuttavia, non mancano menti fresche e creative che si impegnano per aprire il proprio negozio online esportando i prodotti tipici locali o creando servizi che aiutino gli utenti nella vita di tutti i giorni.
Per fare qualche esempio, la prima storia che si può citare è quella di Chiara Rota che ha dato vita a My Cooking Box, ossia ha creato delle scatole che contengono al loro interno tutti gli ingredienti per cucinare i piatti tipici italiani, comprese le ricette.
Rimanendo fortemente radicati alla tradizione siciliana, ci sono cantine che hanno iniziato ad esportare i vini dell’Etna, soprattutto verso gli Stati Uniti, e si può citare anche l’esperienza di Sebastiano Missineo che attraverso il suo e-commerce Komoosee valorizza i prodotti culinari della sua terra creando delle vetrine fisiche nei luoghi d’interesse ma vendendo effettivamente online.

LE DIFFICOLTA’ DELLA LOGISTICA
Garantire un trasporto efficiente e immediato in Italia, nonché nel resto del mondo, è uno scoglio fondamentale da superare per chi si addentra nel commercio online. Per rendere sempre più efficiente la parte della logistica e del trasporto, tanti e-commerce si sono appoggiati a Packlink, azienda che riunisce i servizi messi a disposizione dai principali spedizionieri nazionali ed internazionali. Grazie ad aziende specializzate come questa, sia i privati che le imprese possono risparmiare tempo e godere di aspetti estremamente positivi come il ritiro e la consegna a domicilio, molto apprezzata dai consumatori, il tracking della spedizione e l’assistenza clienti.

IL LIMITE DEL CAMBIO DI MENTALITA’
Un grande limite quando si parla di commercio online sono i pensieri negativi e prevenuti su ciò che il lavoro comporta.In primis si pensa che, venendo a mancare il contatto con il cliente, questo possa influire negativamente sul volume di affari.Inoltre, ci sono tante altre problematiche riguardanti il settore della tecnologia perché molti ritengono di non essere in grado di utilizzare gli strumenti messi a disposizione dal web. L’e-commerce presuppone un necessario cambio di mentalità rispetto a tutto ciò a cui siamo stati abituati finora, ma rappresenta già il nostro presente, nonché l’immediato futuro.

LA COMPLESSITA’ DELLA GESTIONE POST-VENDITA
Una difficoltà da non sottovalutare è quella di garantire un’accurata assistenza clienti anche se non esiste un negozio fisico su cui poter fare affidamento. Proprio per risolvere queste problematiche, sono nati servizi di messaggistica istantanea ed automazioni che possono essere utilizzate per il customer care. Anche su questo fronte è molto importante affidarsi ad un’azienda specializzata in trasporti che possa gestire un eventuale reso.

L’OPPORTUNITA’ DI SUPERARE LA BARRIERA GEOGRAFICA
Nonostante i limiti che impone un negozio online, i giovani sono motivati a provare questa esperienza perché porta con sé anche tantissimi aspetti positivi. Il primo è sicuramente quello di superare le barriere fisiche che comporta un’attività locale. Internet permette agli imprenditori di entrare in contatto con il mondo intero e il bacino di utenza a cui vendere ciò che si produce aumenta esponenzialmente.

ESPORTARE IN PAESI DOVE C’E’ DOMANDA
L’abbattimento delle barriere fisiche comporta un notevole vantaggio, ossia la possibilità di vendere il proprio prodotto o servizio in quegli Stati in cui la domanda è molto alta. Riprendendo l’esempio del vino dell’Etna, questo può essere venduto negli Stati Uniti a coloro che richiedono beni di lusso. La stessa cosa sarebbe impossibile se non fossero gli americani a visitare personalmente la cantina in Sicilia.

SOPPORTARE COSTI INFERIORI
L’apertura di un e-commerce non è esente da costi di attivazione, gestione e di acquisto della merce. Tuttavia, comporta costi nettamente inferiori rispetto all’apertura di un negozio fisico in quanto l’imprenditore viene esulato dall’acquisto di un locale apposito e dalle spese che ne conseguono. Questo è sicuramente un incentivo notevole per i ragazzi giovani che non dispongono di grandi capitali a disposizione ma che ugualmente intendono cimentarsi in una nuova attività imprenditoriale per far fruttare le proprie idee.

Commenti

Post: 0

SicilyMag è un web magazine che nel suo sottotestata “tutto quanto fa Sicilia” racchiude la sua mission: racconta quell’Isola che nella sua capacità di “fare”, realizzare qualcosa, ha il suo biglietto da visita. SicilyMag ha nell’approfondimento un suo punto di forza, fonde la velocità del quotidiano e la voglia di conoscenza del magazine che, seppur in versione digitale, vuole farsi leggere e non solo consultare.

Per fare questo, per permettere un giornalismo indipendente, un’informazione di qualità che vada oltre l’informazione usa e getta, è necessario un lavoro difficile e il contributo di tanti professionisti. E il lavoro in quanto tale non è mai gratis. Quindi se ci leggi, se ti piace SicilyMag, diventa un sostenitore abbonandoti o effettuando una donazione con il pulsante qui di seguito. SicilyMag, tutto quanto fa la Sicilia… migliore.