giovedì 17 gennaio 2019

giovedì 17 gennaio 2019

MENU

Non più solo guide turistiche ma anche "Sentinelle della bellezza"

Territori

Nell'anno di Palermo Capitale della Cultura le guide turistiche del capoluogo siciliano hanno stretto un‘intesa con il Comune e le sue partecipate per cui dalla prossima settimana avranno a disposizione un numero a cui segnalare eventuali criticità: dall'immondizia al parcheggio selvaggio


di Redazione SicilyMag

Sono le prime a raccogliere i giudizi dei turisti, le prime a registrarne la meraviglia davanti alle bellezze della città, come la delusione davanti a ciò che non va: dai sacchetti dell’immondizia lasciati fuori dai cassonetti alla difficoltà di accedere ad alcuni monumenti per l’assenza di scivoli per i disabili o di muoversi per strada a causa di auto parcheggiate malamente. Così le Guide turistiche hanno deciso di stringere un‘intesa con il Comune di Palermo e le sue partecipate per diventare “Sentinelle della bellezza” nell’anno di Palermo Capitale della Cultura e di Manifesta12. L’intesa è nata a seguito delle proposte presentate dalle associazioni di guide turistiche Federagit Confesercenti Sicilia, GTA Palermo, AGT Palermo che già da anni cooperano con il Comune attraverso la promozione di attività culturali e che hanno chiesto di poter collaborare con la RAP e con il Comando di Polizia Municipale, incontrando l’immediata disponibilità del Sindaco Leoluca Orlando.

Ph AGT Palermoguide

Così, dalla prossima settimana le associazioni avranno a disposizione un numero a cui segnalare eventuali criticità e contestualmente inviare le foto di eventuali ingombranti abbandonati riscontrati durante i loro percorsi utilizzando l’app “Rap Palermo" scaricabile da cellulare. Non solo: all’azienda di Igiene ambientale e a RESET che si occupa della manutenzione delle aiuole le associazioni, durante un incontro presso la Rap, hanno consegnato le mappe degli itinerari turistici maggiormente frequentati e il calendario degli scali crocieristici per il 2018 così da intervenire in maniera più precisa al mantenimento della pulizia delle strade, come già avviene per il percorso arabo normanno.

«Nonostante gli sforzi dell'amministrazione nel miglioramento del servizio di raccolta rifiuti – dice Corinna Scaletta presidente regionale di Federagit Confesercenti- nel centro storico, si assiste ancora alla sgradevole abitudine di molti cittadini di conferire i rifiuti al di fuori degli orari consentiti e in luoghi non autorizzati. Le guide turistiche d’ora in poi avranno a disposizione un numero di telefono per segnalare tempestivamente eventuali emergenze rifiuti o la presenza di discariche abusive così che si possa intervenire in tempi rapidi».

Già avviata una collaborazione anche con il Comando di Polizia municipale sui temi che riguardano la sosta dei bus turistici. «Apprezziamo molto l’entusiasmo con cui la nostra proposta è stata accolta dal Sindaco Leoluca Orlando, dal Comandante della Polizia Municipale Gabriele Marchese e dal Presidente della RAP Sergio Vizzini e ci auguriamo che si possa agire anche su altri temi quali il turismo accessibile, il rispetto della pedonalizzazione nei mercati storici e l’aumento dei controlli per scoraggiare l’esercizio abusivo della professione di guida turistica. Trovare una soluzione a tutte queste cose contribuisce a ottimizzare la programmazione turistica e ad offrire servizi migliori».

«La Rap - spiega il presidente Sergio Vizzini – è stata sempre sensibile ad attenzionare gli itinerari storico monumentali turistici della città prova ne sia che ha già attivato delle squadre dedicate per intervenire contro gli abbandoni accanto alle chiese ed ai monumenti facenti parte del percorso arabo normanno ed accoglie favorevolmente le proposte delle associazioni di categorie nel collaborare dando la disponibilità ad integrare i nostri itinerari con alcune vie proposte dalle guide turistiche».
Gli fa eco il comandante della polizia municipale Gabriele Marchese che aggiunge: “La polizia municipale farà la sua parte agevolando tutte quelle iniziative atte a rendere il servizio più fruibile con particolare attenzione a reprimere i comportamenti e i conferimenti illeciti.”


© Riproduzione riservata
Pubblicato il 06 marzo 2018





TI POTREBBE INTERESSARE

Le tradizioni del Natale e la buona terra da mangiare accendono la magia di Ispica

Dal 23 dicembre nel suggestivo scenario del Parco della Forza, la cittadina iblea rinnova, per il 21° anno, il rito del presepe vivente, grande macchina scenografica con più di 100 figuranti che inscenano 40 mestieri in via di estinzione. Il presepe di Ispica offre lo spaccato di un territorio consapevole custode anche di un ricco patrimonio di biodiversità-agroalimentare da tutelare

Da fogna a Patrimonio Unesco, solo l'amore può salvare il fiume Oreto

E' l'impegno del documentarista Igor D'india per restituire dignità al fiume di Palermo, oggi a serio rischio ambientale e idrogeologico. Con lui la città sana, dal comitato Salviamo l'Oreto ai giovani di Up Palermo fino all'Università - dall'8 al 10 novembre in calendario le Giornate per l'Oreto -, spingono a votare il fiume al censimento Fai "I luoghi del cuore"

La Pinacoteca "Sciavarrello" al Real Collegio Capizzi, cuore culturale di Bronte

A spasso per ambienti dello storico istituto di formazione fondato dal Venerando Ignazio Capizzi che oggi ospita anche la galleria di arte moderna nata nei primi anni 2000 grazie alle donazioni del pittore brontese Nunzio Sciavarrello. Il presidente della Pinacoteca Carmelo Indriolo: «E' un patrimonio culturale vasto che merita di esser ancor più conosciuto»

Week end a spasso tra i vigneti del Menfishire

L'1 e il 2 settembre ritorna il Mandrarossa Vineyard Tour, l’appuntamento annuale organizzato da Mandrarossa, la top line di Cantine Settesoli, la più grande cooperativa vitivinicola del Mezzogiorno con circa 2mila soci. Una festa corale che coinvolge l’intera comunità di Menfi che ritrova nel vino la sua identità e il senso della sua appartenenza

Il segreto respiro dell'organismo monumentale della Madonna della Consolazione di Paternò

Bombardato durante l'ultima guerra, il santuario sulla Collina storica, fu ricostruito nel 1954. Come ben descritto dallo storico locale Salvo Di Matteo il disegno dell'edificio è "esuberante e disteso al tempo stesso, pacato e vibrante alla maniera siciliana". Preziosa la corona della statua della Madonna che fu benedetta da papa Giovanni XXIII

L'appello di Antonio Presti al Santo Padre: «Venga a Librino»

Il nuovo progetto del mecenate di Fiumara d'Arte, "Il Cantico di Librino" sarà inaugurato il 15 settembre, stesso giorno in cui è previsto l’arrivo del Papa all’aeroporto di Catania a cui rivolge un sentito appello