Le imprese al femminile hanno resistito meglio alla crisi: alle più innovative il Premio GammaDonna

Premi e bandi Il Premio GammaDonna diventa anche un format televisivo per raccontare le imprenditrici innovative oltre le mura dell’azienda. Le storie di innovazione finaliste approderanno negli studi televisivi di QVC Italia e saranno raccontate in uno “Speciale”. Candidature entro il 31 agosto

Il Premio GammaDonna si rinnova e diventa anche un format televisivo per raccontare ad un pubblico più vasto le imprenditrici innovative oltre le mura dell’azienda. Le storie di innovazione finaliste approderanno negli studi televisivi di QVC Italia e saranno raccontate in uno “Speciale”, trasmesso in prime time sui canali social del network TV, di GammaDonna e sui canali televisivi 32 del digitale terrestre e 475 di Sky.

Secondo l’indagine “Future of Business” (realizzata sulle PMI a maggio 2020 da Facebook, World Bank e OCSE), le imprese con a capo una donna mostrano un lieve vantaggio rispetto a quelle maschili: sono più numerose quelle rimaste in attività nonostante la crisi (86% vs 83% maschili), e sono meno preoccupate delle sfide legate al flusso di cassa (38% vs 46%). Le imprenditrici, inoltre, si sono dimostrate maggiormente in grado di sfruttare il digitale a supporto delle vendite (40% vs 35%).

Il IV Rapporto Nazionale sull’imprenditoria femminile, diffuso da Unioncamere la scorsa settimana, conferma che “anche se ancora fortemente concentrate nei settori più tradizionali, le imprese di donne stanno crescendo soprattutto in settori più innovativi, e con una intensità maggiore delle imprese maschili”: nelle attività professionali scientifiche e tecniche (+17,4% contro +9,3% di quelle maschili) e nell’ICT (+9,1% contro +8,9% delle maschili), per esempio. Lazio (+7,1%), Campania (+5,4%), Calabria (+5,3%), Trentino (+5%), Sicilia (+4,9%), Lombardia (+4%) e Sardegna (+3,8%) le regioni in cui l’imprenditoria femminile aumenta oltre la media.

«Mai come quest’anno la capacità di resistere e porre le basi per un rilancio dell’attività produttiva della propria impresa è diventata cruciale – dice il Presidente GammaDonna Mario Parenti-. Solo chi avrà dimostrato una forte propensione all’innovazione e la capacità di tradurla in pratica avrà la possibilità di trasformare questa crisi in opportunità».
Il Premio è nato nel 2004 per contribuire a ridurre il gender gap in campo socio-economico attraverso la scoperta e la valorizzazione della capacità innovativa e del talento imprenditoriale femminile, ed è destinato a imprenditrici che si siano distinte per aver innovato con prodotti/servizi, processi o modelli organizzativi nuovi all’interno della propria azienda, costituita entro il 1° gennaio 2018.

Le candidature che entreranno in short-list avranno uno spazio sulla piattaforma GammaDonna (www.gammaforum.it) che, dal 2004, racconta e diffonde storie di innovazione, leadership, visione. Le 5 finaliste – selezionate da una Giuria composta da personalità del mondo dell’impresa, del venture capital e dell’innovazione[1] – saranno protagoniste dello Speciale TV registrato negli studi di QVC Italia e trasmesso in simulcast sui canali social QVC e GammaDonna, a fine ottobre. La vincitrice parteciperà poi come speaker al XII Forum internazionale dell’imprenditoria femminile e giovanile – GammaForum, che si terrà il 12 novembre a Milano, con il titolo “Renaissance 2020”. IN PALIO, un Master della 24Ore Business School, attività di comunicazione dedicate, un percorso di accelerazione in PoliHub – Innovation District & Startup Accelerator di Politecnico Milano, la partecipazione al programma di didattica executive InTheBoardroom di ValoreD.

Tra le candidature pervenute saranno inoltre assegnati 2 Award:  Il QVC Next Award per il prodotto più innovativo – giunto alla sua quarta edizione e promosso da QVC Next, il programma di accelerazione per startup di prodotto – premierà l’eccellenza creativa Made in Italy. L’impresa vincitrice si aggiudicherà un percorso di mentoring su business model e strategie di mercato con il team QVC (Merchandising, Legal, Quality & Certifications, Brand&Comms, Supply Chain). Avrà inoltre accesso alla valutazione commerciale per onboarding e vendita del proprio prodotto attraverso le piattaforme QVC, con l’obiettivo di poter essere presentata proprio in occasione della trasmissione del nuovo format del Premio GammaDonna.
All’imprenditrice che si sia distinta nel campo della comunicazione on e offline è invece destinato il Giuliana Bertin Communication Award, riconoscimento di Valentina Communication, ideatrice del format GammaForum, istituito in memoria della sua fondatrice (in premio, un pacchetto di attività di comunicazione e un Master della 24Ore Business School).

Candidature entro il 31 agosto 2020. Info e regolamento sul sito https://www.gammaforum.it/premiogammadonna

Commenti

Post: 0

SicilyMag è un web magazine che nel suo sottotestata “tutto quanto fa Sicilia” racchiude la sua mission: racconta quell’Isola che nella sua capacità di “fare”, realizzare qualcosa, ha il suo biglietto da visita. SicilyMag ha nell’approfondimento un suo punto di forza, fonde la velocità del quotidiano e la voglia di conoscenza del magazine che, seppur in versione digitale, vuole farsi leggere e non solo consultare.

Per fare questo, per permettere un giornalismo indipendente, un’informazione di qualità che vada oltre l’informazione usa e getta, è necessario un lavoro difficile e il contributo di tanti professionisti. E il lavoro in quanto tale non è mai gratis. Quindi se ci leggi, se ti piace SicilyMag, diventa un sostenitore abbonandoti o effettuando una donazione con il pulsante qui di seguito. SicilyMag, tutto quanto fa la Sicilia… migliore.