La sezione teatro del Premio Città di Leonforte svela i finalisti. Gran chiusura con Adriano Giannini

Teatro e opera “Tre sull’altalena” del Teatro Stabile di Mascalucia, “Amabili mostri” del Teatro del Canovaccio di Catania e “Non è uno spettacolo per bambini” di Uao Spettacoli di Roma sono i finalisti della sezione teatro della 39° edizione del premio leonfortese, spettacoli che saranno messi in scena dal 28 al 30 luglio. Domenica 31 luglio, serata delle premiazioni, Adriano Giannini mette in scena “L’eterna primavera” di Irene Varveri Nicoletti

Nel cuore della Sicilia, all’ombra della monumentale Granfonte, i giurati della sezione Teatro di uno dei premi nazionali più longevi dell’Isola ha emesso il suo verdetto, svelando i titoli dei tre spettacoli che a fine luglio si contenderanno la finale dell’ambito “Premio nazionale città di Leonforte”, indetto dall’Amministrazione comunale e organizzato dalla “Compagnia Teatrale Stabile dei Nomadi – Luigi Rubino”.

Sono stati poco meno di venti gli spettacoli che hanno concorso alla XXXIX edizione del “Premio nazionale città di Leonforte – sezione teatro”, diretta artisticamente da Alessandro Spinello e Irene Varveri Nicoletti, molti provenienti dalla Sicilia (da quasi tutte le province) e tanti altri provenienti dal resto d’Italia (Campania, Lazio e Puglia su tutti). Quello della giuria, presieduta dal giornalista, conduttore e critico teatrale Michele Sciancalepore, non è stato un compito affatto facile, perché solo tre di questi lavori hanno accesso alla fase finale che si disputerà dal 28 al 30 luglio prossimi.

Irene Varveri Nicoletti

La giuria composta dall’attore e regista Antonio Castro, dalla cantautrice Oriana Civile, dall’attore e regista Turi Giordano e dal drammaturgo e regista Giuseppe Spicuglia ha selezionato i seguenti spettacoli: “Tre sull’altalena” di Luigi Lunari del Teatro Stabile di Mascalucia (Ct); “Amabili mostri” di Valeria La Bua e Davide A. Toscano del Teatro del Canovaccio di Catania e “Non è uno spettacolo per bambini – ballata digitale per un pezzo di legno” di Marco Berardi di Uao Spettacoli di Roma. Le tre opere finaliste saranno rappresentate all’Arena “Ex Stazione” di Leonforte dal 28 al 30 luglio, serate in cui il pubblico sarà chiamato ad esprimere il proprio gradimento, necessario ad assegnare il “Premio Gradimento del pubblico”. Sarà compito della giuria tecnica, invece, assegnare gli altri riconoscimenti: “Miglior Spettacolo”; “Miglior regia”; “Miglior attore/attrice protagonista”; “Miglior attore/attrice non protagonista”; “Menzione speciale “Luigi Rubino” per il/la miglior attore/attrice caratterista”; “Miglior Grafica pubblicitaria”; “Premio speciale della critica”.

La cerimonia di premiazione si svolgerà domenica 31 luglio alle ore 21 all’Arena “Ex Stazione” di Leonforte e vedrà la partecipazione speciale dell’attore Adriano Giannini che interpreterà “L’eterna primavera” di Irene Varveri Nicoletti, testo drammaturgico dedicato al genio leonfortese Filippo Liardo.

Adriano Giannini

INFORMAZIONI

Prenotazioni via WhatsApp  3803728879. Facebook: Premio Città di Leonforte;  Instagram: Premio Città di Leonforte

Commenti

Post: 0

SicilyMag è un web magazine che nel suo sottotestata “tutto quanto fa Sicilia” racchiude la sua mission: racconta quell’Isola che nella sua capacità di “fare”, realizzare qualcosa, ha il suo biglietto da visita. SicilyMag ha nell’approfondimento un suo punto di forza, fonde la velocità del quotidiano e la voglia di conoscenza del magazine che, seppur in versione digitale, vuole farsi leggere e non solo consultare.

Per fare questo, per permettere un giornalismo indipendente, un’informazione di qualità che vada oltre l’informazione usa e getta, è necessario un lavoro difficile e il contributo di tanti professionisti. E il lavoro in quanto tale non è mai gratis. Quindi se ci leggi, se ti piace SicilyMag, diventa un sostenitore abbonandoti o effettuando una donazione con il pulsante qui di seguito. SicilyMag, tutto quanto fa la Sicilia… migliore.