Il velo di Sant’Agata protagonista di “Freedom Oltre il confine” 

L'Isola e i media Venerdì 18 settembre su Italia Uno andrà in onda il programma condotto da Roberto Giacobbo che dedicherà parte della puntata a Catania, alla sua Cattedrale e alla storia di Sant'Agata e del Velo

Catania sotto i riflettori della puntata di “Freedom Oltre il confine”  che andrà in onda, su Italia 1, venerdì 18 settembre alle 21.15.  Il programma condotto da Roberto Giacobbo, con la regia di Ico Fedeli, andrà alla scoperta del Colosseo Nero, l’anfiteatro romano  secondo per grandezza soltanto al Colosseo di Roma, per poi puntare verso la Cattedrale e la storia di Sant’Agata e del Velo, che ha protetto nel tempo la città dalla lava. Grazie a uno speciale permesso dell’Arcidiocesi, Giacobbo e i telespettatori potranno osservare da vicino la preziosa reliquia.

Roberto Giacobbo all’interno della Cattedrale di Catania

Le riprese  in città sono state realizzate prima del lockdown anche con la collaborazione della Film Commission del Comune. A supportare la troupe, un apparato tecnico di ultima generazione: numerose telecamere 4K Ultra Hd capaci di restituire immagini spettacolari in qualità cinematografica, e un mezzo fuoristrada, il truck di Freedom, in grado di superare ogni ostacolo, affiancato per l’occasione da un mini-truck.
Co-protagonisti della puntata di venerdì, con Catania, l’Abruzzo dei Cavalieri Templari, la Mole antonelliana e l’Egitto delle piramidi.

Commenti

Post: 0

SicilyMag è un web magazine che nel suo sottotestata “tutto quanto fa Sicilia” racchiude la sua mission: racconta quell’Isola che nella sua capacità di “fare”, realizzare qualcosa, ha il suo biglietto da visita. SicilyMag ha nell’approfondimento un suo punto di forza, fonde la velocità del quotidiano e la voglia di conoscenza del magazine che, seppur in versione digitale, vuole farsi leggere e non solo consultare.

Per fare questo, per permettere un giornalismo indipendente, un’informazione di qualità che vada oltre l’informazione usa e getta, è necessario un lavoro difficile e il contributo di tanti professionisti. E il lavoro in quanto tale non è mai gratis. Quindi se ci leggi, se ti piace SicilyMag, diventa un sostenitore abbonandoti o effettuando una donazione con il pulsante qui di seguito. SicilyMag, tutto quanto fa la Sicilia… migliore.