Francesco Benigno firma “Madeleine”, set a Palermo dal 10 maggio

Visioni Francesco Benigno (che il mondo del cinema conobbe nel 1989 con "Mery per sempre" di Marco Risi) torna alla regia, dopo il successo del film “Il Colore del dolore” con un cortometraggio (nato dalla penna di Carlo Baldacci Carli) che promette di rapire lo spettatore sin dalle prime scene, facendolo immergere in un’atmosfera di vero thriller

Prenderanno il via il 10 maggio a Palermo le riprese di “Madeleine”, il cortometraggio che nasce dalla penna di Carlo Baldacci Carli e che vede alla regia il palermitano Francesco Benigno. A produrlo l’associazione Culturale “Mary per Sempre“. Francesco Benigno (che il mondo del cinema conobbe nel 1989 con “Mery per sempre” di Marco Risi) torna alla regia, dopo il successo del film “Il Colore del dolore” con un lavoro che promette di rapire lo spettatore sin dalle prime scene, facendolo immergere in un’atmosfera di vero thriller. Robert, Madeleine, Marco, Stella, Daphne e Bruto i personaggi che daranno colore a una storia che affronta il tema della violenza domestica attraverso l’esperienza diretta di Madeleine, una giovane stilista, bella e riservata di circa 35 anni, di cui si innamorerà Robert, 40 anni, pianista di un night club, trovandosi faccia a faccia con una sconcertante verità, il cui epilogo sarà inimmaginabile. Protagonisti della storia saranno Valentina Magazzù (Madeleine) e Glauco Dolci (Robert), insieme al giovane Alessandro Alicata, a Maria Grazia Saccaro e Assunta Battaglia.Direttore della fotografia Paolo Iraci, operatore Pietro Vaglica, capo macchinista Mimmo Modica e direttore di edizione Rosolino Pizzuto.

Francesco Benigno

Commenti

Post: 0

SicilyMag è un web magazine che nel suo sottotestata “tutto quanto fa Sicilia” racchiude la sua mission: racconta quell’Isola che nella sua capacità di “fare”, realizzare qualcosa, ha il suo biglietto da visita. SicilyMag ha nell’approfondimento un suo punto di forza, fonde la velocità del quotidiano e la voglia di conoscenza del magazine che, seppur in versione digitale, vuole farsi leggere e non solo consultare.

Per fare questo, per permettere un giornalismo indipendente, un’informazione di qualità che vada oltre l’informazione usa e getta, è necessario un lavoro difficile e il contributo di tanti professionisti. E il lavoro in quanto tale non è mai gratis. Quindi se ci leggi, se ti piace SicilyMag, diventa un sostenitore abbonandoti o effettuando una donazione con il pulsante qui di seguito. SicilyMag, tutto quanto fa la Sicilia… migliore.