Dopo l’esordio a Sanremo, ecco il video di “Tikibombom” di Levante

Musica Dopo l’esordio sul palco dell’Ariston, esce il video di "Tikibombom", il brano che Levante ha portato in gara al Festival di Sanremo. Il video, per la regia di Giacomo Triglia, rispecchia nelle immagini il tema della canzone: un canto di gente libera, un ballo di non omologazione in cui emerge la diversità come ricchezza.

Dopo l’esordio sul palco dell’Ariston, esce oggi il video di Tikibombom, il brano che Levante (nome d’arte di Claudia Lagona, 32 anni, nata a Caltagirone da famiglia di Palagonia) ha portato in gara al Festival di Sanremo. Il video, per la regia di Giacomo Triglia, rispecchia nelle immagini il tema della canzone: un canto di gente libera, un ballo di non omologazione in cui emerge la diversità come ricchezza. Nel video anche la citazione di un cortometraggio del regista cinese Sing J Lee che ritrae Levante circondata dai ballerini tutti di schiena. “Tikibombom a tutti, a tutti quelli che hanno qualcosa di speciale da difendere e a tutti quelli che non hanno capito d’avere qualcosa di speciale da difendere”.

Questo nuovo brano si inserisce perfettamente in “Magmamemoria MMXX”, l’edizione speciale dell’album di inediti uscito ad ottobre e che, nella nuova versione, disponibile da oggi in versione digitale  e dal 7 febbraio,  in cd, contiene 31 brani in un doppio cd tra cui “Tikibombom”, 4 bonus track e Magmamemoria live registrato durante lo straordinario concerto tenutosi per la prima volta al Mediolanum Forum di Milano lo scorso novembre: un viaggio nel tempo tra passato, presente e futuro.

Terminato il Festival di Sanremo Levante incontrerà i fan in 3 appuntamenti speciali: 11 febbraio alla Mondadori di P.zza Duomo di Milano, alle ore 17; 12 febbraio alla Mondadori di P.zza Cola di Rienzo di Roma, alle ore 17; 13 febbraio alla Mondadori di via Roma a Palermo, alle ore 17.

Commenti

Post: 0

SicilyMag è un web magazine che nel suo sottotestata “tutto quanto fa Sicilia” racchiude la sua mission: racconta quell’Isola che nella sua capacità di “fare”, realizzare qualcosa, ha il suo biglietto da visita. SicilyMag ha nell’approfondimento un suo punto di forza, fonde la velocità del quotidiano e la voglia di conoscenza del magazine che, seppur in versione digitale, vuole farsi leggere e non solo consultare.

Per fare questo, per permettere un giornalismo indipendente, un’informazione di qualità che vada oltre l’informazione usa e getta, è necessario un lavoro difficile e il contributo di tanti professionisti. E il lavoro in quanto tale non è mai gratis. Quindi se ci leggi, se ti piace SicilyMag, diventa un sostenitore abbonandoti o effettuando una donazione con il pulsante qui di seguito. SicilyMag, tutto quanto fa la Sicilia… migliore.