Almanacco Siciliano

Eventi Il racconto di Roberto Alajmo messo in scena da Vincenzo Pirrotta dall'11 al 21 gennaio a Palermo

Al Teatro Biondo di Palermo dall’11 al 21 gennaio sarà messo in scena “Almanacco Siciliano”, dal libro di Roberto Alajmo, di cui firma la regia Vincenzo Pirrotta, in scena insieme a Cinzia Maccagnano e Elisa Lucarelli. Musiche di Marco Betta eseguite dal vivo dai Fratelli Mancuso.

Vincenzo Pirrotta - ph Antonio Parrinello

Vincenzo Pirrotta – ph Antonio Parrinello

L’istante prima della fine, l’ultima immagine prima che una luce bianca e abbagliante, “la luce davvero troppo forte” delle mattine di fine luglio a Palermo, si trasformi improvvisamente in nero. C’è poco da ricamarci sopra: quando si muore, si muore e basta. Diventano inutili altre parole. L’Almanacco di Roberto Alajmo è una rivoluzione di prospettiva: racconta, come in una soggettiva, il congedo prima del buio di uomini e donne uccisi nel corso dei cinquant’anni della guerra di mafia in Sicilia. Quasi un repertorio che non si perde in interpretazioni, lasciando fuori lo spargimento di sangue, proprio come avveniva nelle tragedie greche. E assieme al sangue rimangono fuori scena le emozioni, i rimpianti. Non c’è più tempo, per i rimpianti. Ce li mettano gli spettatori, se riescono a trovarli dentro di sé, le emozioni e i rimpianti.

Almanacco Siciliano
Di Roberto Alajmo
regia Vincenzo Pirrotta
musiche Marco Betta eseguite dai Fratelli Mancuso
con Elisa Lucarelli, Cinzia Maccagnano, Vincenzo Pirrotta

produzione Teatro Biondo Palermo

Commenti

SicilyMag è un web magazine che nel suo sottotestata “tutto quanto fa Sicilia” racchiude la sua mission: racconta quell’Isola che nella sua capacità di “fare”, realizzare qualcosa, ha il suo biglietto da visita. SicilyMag ha nell’approfondimento un suo punto di forza, fonde la velocità del quotidiano e la voglia di conoscenza del magazine che, seppur in versione digitale, vuole farsi leggere e non solo consultare.

Per fare questo, per permettere un giornalismo indipendente, un’informazione di qualità che vada oltre l’informazione usa e getta, è necessario un lavoro difficile e il contributo di tanti professionisti. E il lavoro in quanto tale non è mai gratis. Quindi se ci leggi, se ti piace SicilyMag, diventa un sostenitore abbonandoti o effettuando una donazione con il pulsante qui di seguito. SicilyMag, tutto quanto fa la Sicilia… migliore.