Al via le dirette streaming dal Teatro Greco di Siracusa, la prima volta in oltre 100 anni di storia

Teatro e opera Il primo appuntamento venerdì 17 luglio "Da Medea a Medea" da Euripide con Lunetta Savino, musiche dal vivo di Rita Marcotulli e la cura registica di Fabrizio Arcuri. Tutti gli appuntamenti saranno disponibili on line gratuitamente nei sette giorni successivi alla performance

Per la prima volta in oltre cento anni di storia, l’Istituto nazionale del dramma antico, grazie al partenariato digitale con TIM, trasmetterà gratuitamente in diretta streaming e in differita per i sette giorni successivi alla performance, gli spettacoli in programma al Teatro Greco di Siracusa fino al 30 agosto. Il Teatro Greco di Siracusa entra così nel terzo millennio aprendosi a una platea planetaria.

Il Teatro greco di Siracusa, foto di Franca Centaro

Il primo appuntamento in diretta streaming, venerdì 17 luglio alle 20,30, è Da Medea a Medea con Lunetta Savino, musiche dal vivo di Rita Marcotulli e la cura registica di Fabrizio Arcuri. Lo spettacolo è tratto da Euripide, adattamento e riduzione di Margherita Rubino, e Cara Medea di Antonio Tarantino.
Il programma degli spettacoli in streaming proseguirà il 25 luglio con La Vedova Socrate di Franca Valeri con Lella Costa e la regia di Stefania Bonfadelli; sabato 8 agosto sarà il turno di Laura Morante, interprete di quattro eroine, Fedra, Antigone, Clitennestra e Lena tratte da Fuochi di Marguerite Yourcenar, con musiche dal vivo di Rodrigo D’Erasmo e Roberto Angelini.
Il 22 agosto Isabella Ragonese porterà in scena Crisotemi di Ghiannis Ritsos, con musiche dal vivo di Teho Teardo e, al violoncello, Laura Bisceglia e Giovanna Famulari. Infine, il 30 agosto, l’artista rumeno Mircea Cantor, Premio Duchamp 2011, le cui opere figurano nei principali musei internazionali d’arte contemporanea, presenterà la prima mondiale di Il suono del mio corpo è la memoria della mia presenza, la performance site specific che vedrà coinvolti gli allievi e i docenti dell’Accademia d’arte del dramma antico in una sorta di rituale ad alto impatto simbolico per rappresentare il ritorno alla vita dopo la pandemia.
Per assistere agli spettacoli basterà collegarsi e registrarsi sul sito www.indafondazione.org
Sarà anche possibile consultare e scaricare il libretto di sala dell’intera stagione.
Gli spettatori potranno offrire direttamente un libero contributo per sostenere le maestranze dell’Inda seguendo le indicazioni sul sito.

Commenti

Post: 0

SicilyMag è un web magazine che nel suo sottotestata “tutto quanto fa Sicilia” racchiude la sua mission: racconta quell’Isola che nella sua capacità di “fare”, realizzare qualcosa, ha il suo biglietto da visita. SicilyMag ha nell’approfondimento un suo punto di forza, fonde la velocità del quotidiano e la voglia di conoscenza del magazine che, seppur in versione digitale, vuole farsi leggere e non solo consultare.

Per fare questo, per permettere un giornalismo indipendente, un’informazione di qualità che vada oltre l’informazione usa e getta, è necessario un lavoro difficile e il contributo di tanti professionisti. E il lavoro in quanto tale non è mai gratis. Quindi se ci leggi, se ti piace SicilyMag, diventa un sostenitore abbonandoti o effettuando una donazione con il pulsante qui di seguito. SicilyMag, tutto quanto fa la Sicilia… migliore.