Volotea collega la Sicilia con Nizza e Creta

Turismo La compagnia low cost il prossimo anno collegherà lo scalo palermitano con 7 aeroporti nazionali e 11 internazionali. Da maggio e giugno saranno disponibili nuovi collegamenti con Nizza e Creta

Continua il trend positivo registrato a Palermo da Volotea, la compagnia aerea low cost che collega tra loro medie e piccole destinazioni: durante l’estate 2015 (apr-ago), sono stati circa 212.000 i passeggeri trasportati dal vettore nello scalo siciliano (quasi 30% in piú rispetto alla scorsa estate). E giocando d’anticipo, Volotea presenta le rotte che verranno operate l’anno prossimo dall’aeroporto palermitano: 7 collegamenti nazionali e 11 internazionali, per un totale di 18 destinazioni raggiungibili. Due i nuovi voli introdotti, verso Nizza e Creta, disponibili rispettivamente dal 27 di Maggio e dal 28 di giugno.

«Siamo estremamente soddisfatti dei risultati raggiunti a Palermo: dal 1°aprile al 31 agosto 2015 abbiamo operato più di 2.200 voli, +19,5% rispetto alla stesso periodo del 2014 – commenta Valeria Rebasti, Commercial Country Manager Volotea in Italia – Crediamo molto nelle potenzialità dello scalo e, dall’avvio delle nostre attività abbiamo cercato, anno dopo anno, di proporre un network di collegamenti accattivante e in linea con le esigenze di viaggio dei passeggeri».

Aereo Volotea

Aereo Volotea

«Volotea conferma la volontà di investire sull’aeroporto di Palermo, scommettendo sul ruolo fondamentale dello scalo palermitano nell’area del Mediterraneo – dice Fabio Giambrone, presidente della Gesap, la società di gestione dell’aeroporto Falcone Borsellino- Le due nuove destinazioni internazionali, la conferma del ventaglio di rotte da/per Palermo e l’aumento delle frequenze per i voli nazionali indicano che Palermo è una meta molto desiderata dai turisti che amano la cultura, i monumenti, il cibo e la tradizione».

Il vettore, che ha confermato oggi l’avvio dei 2 nuovi collegamenti verso Nizza e Creta, opera dallo scalo 18 rotte, 7 delle quali domestiche verso Bari, Genova, Napoli, Olbia, Torino, Venezia e Verona. E proprio sulle tratte domestiche, Volotea continua a crescere ed investire. Durante la prossima estate, oltre a confermare la frequenza quotidiana per i voli verso Venezia, Verona e Torino, la rotta per Napoli verrà operata 17 volte alla settimana: ciò significa che in alcuni giorni saranno disponibili 3 voli. Sono previsti aumenti di frequenze anche verso Bari, che passerà da 4 a 5 voli settimanali. Verso l’estero, invece, sono disponibili voli per Francia (Tolosa, Bordeaux, Nantes, Strasburgo e Nizza), Spagna (Ibiza e Palma di Maiorca), Grecia (Atene, Santorini e Creta) e Israele (Tel Aviv).

«Lo scalo di Punta Raisi conferma il trend positivo innescato da alcuni anni in termini gestionali e di incremento dei flussi – afferma Leoluca Orlando, sindaco di Palermo – La sempre maggiore internazionalizzazione dei collegamenti conferma la sua naturale vocazione, e, grazie all’importante ruolo di vettori quali Volotea, ne accresce il ruolo strategico essenziale per il rilancio economico e lo sviluppo turistico non solo di Palermo ma di tutta la Sicilia».

«Il nostro obiettivo in Sicilia è di continuare ad investire e crescere, supportando l’economia locale e amplificando il flusso turistico da e verso la regione – continua Rebasti – Non va dimenticato, per esempio, che con Volotea sono stati creati più di 50 posti di lavoro sul territorio, tra piloti, personale di bordo e staff aeroportuale”. Volotea esprime infine la più viva gratitudine a Gesap e alle istituzioni locali, partner strategici che hanno sostenuto il vettore sin dall’avvio delle sue attività»

Commenti

SicilyMag è un web magazine che nel suo sottotestata “tutto quanto fa Sicilia” racchiude la sua mission: racconta quell’Isola che nella sua capacità di “fare”, realizzare qualcosa, ha il suo biglietto da visita. SicilyMag ha nell’approfondimento un suo punto di forza, fonde la velocità del quotidiano e la voglia di conoscenza del magazine che, seppur in versione digitale, vuole farsi leggere e non solo consultare.

Per fare questo, per permettere un giornalismo indipendente, un’informazione di qualità che vada oltre l’informazione usa e getta, è necessario un lavoro difficile e il contributo di tanti professionisti. E il lavoro in quanto tale non è mai gratis. Quindi se ci leggi, se ti piace SicilyMag, diventa un sostenitore abbonandoti o effettuando una donazione con il pulsante qui di seguito. SicilyMag, tutto quanto fa la Sicilia… migliore.