Videoclip surreale e “catanese” per The Zen Circus

Video Il videoclip di "Appesi alla luna", nuovo singolo della band pisana, è stato girato a Catania ed è nato dalla collaborazione tra Ground’s Oranges e Cinepila che hannno dato vita a un racconto distopico e metaforico

Dopo il rilascio del singolo, entrato direttamente nelle principali playlist digitali, The Zen Circus pubblica anche il videoclip di “Appesi alla luna”, girato a Catania – in particolare al Monastero dei Benedettini – e nato dalla collaborazione tra Ground’s Oranges e Cinepila, due collettivi catanesi attivi da anni nel panorama del videoclip italiano.

«Il brano ci ha fatto subito pensare a quegli schemi e a quelle dinamiche che ci rendono in qualche modo prigionieri di convenzioni e regole sociali – si legge nelle note di regia – e ci impediscono di godere appieno della vita e della sua reale essenza. Volevamo trasmettere un senso di smarrimento e precarietà attraverso un racconto distopico e metaforico, inserendo elementi surreali che potessero mantenere allo stesso tempo un legame simbolico con la realtà attuale»

Il brano “Appesi alla Luna” prende vita durante una notte passata sotto il cielo di Lisbona. Silenziosa, taciturna e solitaria come la luna che illumina i saliscendi dell’esistenza, che dopo una moltitudine di gradini si scontra nella mattina, facendoci sentire trasparenti in una città piena di persone, chiedendoci quanto di noi si possa rispecchiare in ognuna di quelle anime. Singolo e video sono il primo tassello che anticipa il prossimo attesissimo album di inediti.

Dieci album, un Ep e una raccolta all’attivo, venti anni di onorata carriera ed oltre mille concerti. The Zen Circus hanno riportato lo spirito padre del folk e del punk al moderno cantautorato con “Andate Tutti Affanculo” (2009), un album che ha consacrato la band dopo anni di duro lavoro. Il disco – per Rolling Stone fra i migliori 100 album Italiani di tutti i tempi – ha contribuito a definire la nuova generazione della musica italiana degli anni zero. Il loro talento è stato riconosciuto anche da importanti artisti internazionali, che hanno scelto di collaborare con loro, come Violent Femmes, Pixies e Talking Heads. In venti anni di carriera la band si è costruita una credibilità condivisibile da pochissimi altri artisti nostrani grazie all’attività live più incessante, urgente e di qualità che si possa immaginare, confermandosi come una certezza del rock italiano, premiata nel tempo da un pubblico affezionato e sempre più transgenerazionale, che riempie ormai da anni i migliori club e festival del paese. La partecipazione in gara a Sanremo 2019 e la pubblicazione di un romanzo anti-biografico per Mondadori (settembre 2019), entrato direttamente nella Top Ten delle classifiche dei libri più venduti stilate dai maggiori quotidiani, hanno sugellato due decadi di attività in cui The Zen Circus hanno creato e consolidato un nutritissimo pubblico e accresciuto l’interesse da parte della critica.

CREDITI DEL VIDEOCLIP

“Appesi alla luna” è un video di Ground’s Oranges + Cinepila
REGIA | Zavvo Nicolosi + Giovanni Tomaselli
PRODUZIONE VIDEO | Universal + Polydor

CAST VIDEOCLIP
Protagonisti | Alessandra Cosentino, Giovanni Giuffrida
Direttrice | Lidia Giordano
Vicedirettore | Bruno Sirianni
Panda | Pietro e Giacomo Scalzo, Riccardo Tropea, Andrea Dante Privitera
Ospiti | Elena Nicolosi, Mansour Gueye Jr, Marco Sciotto, Valentina Lupica, Laura Fava, Alessandro De Caro, Gigi Quattrini, Alice Caldarella, Martina Rapisarda, Andrea Fulgidezza, Ileana Gira, Carla Calabrese, Tortellino Miranda, Edoardo Monteforte, Mattia Puglisi, Anita Onofrio, Federico De Luca, Anastasia Smith, Verdiana Cilona, Giuseppe Caruso, Laura Schilirò, Danilo Grasso, Mauro Maugeri, Roberta Nanfitò, Valeria Mazzaglia, Francesca Bruno

Per il videoclip si ringraziano
Università degli Studi di Catania, Il dipartimento di Scienze Umanistiche dell’Università degli Studi di Catania, Officine Culturali, Nicola Caruso, Stefania Rimini, Rosario Castelli, Antonio Lizzio, Riccardo Tropea, Bar Tomaselli Adrano, Ben Gnomino, Roberta Incatasciato.

Commenti

Post: 0

SicilyMag è un web magazine che nel suo sottotestata “tutto quanto fa Sicilia” racchiude la sua mission: racconta quell’Isola che nella sua capacità di “fare”, realizzare qualcosa, ha il suo biglietto da visita. SicilyMag ha nell’approfondimento un suo punto di forza, fonde la velocità del quotidiano e la voglia di conoscenza del magazine che, seppur in versione digitale, vuole farsi leggere e non solo consultare.

Per fare questo, per permettere un giornalismo indipendente, un’informazione di qualità che vada oltre l’informazione usa e getta, è necessario un lavoro difficile e il contributo di tanti professionisti. E il lavoro in quanto tale non è mai gratis. Quindi se ci leggi, se ti piace SicilyMag, diventa un sostenitore abbonandoti o effettuando una donazione con il pulsante qui di seguito. SicilyMag, tutto quanto fa la Sicilia… migliore.