Test di ammissione a Medicina dell’Università di Catania. Il rettore Priolo: «Vi aiuteremo a disegnare il vostro futuro»

Formazione e ricerca Il rettore dell'Ateneo catanese Francesco Priolo è intervenuto in alcune delle aule dove si sono svolti i test di ingresso ai corsi di laurea magistrale a ciclo unico a numero programmato nazionale in Medicina e Chirurgia e Odontoiatria e Protesi dentaria (anno accademico 2020/21) per salutare i candidati - 2693 per 400 posti disponibili - e augurare loro un “in bocca al lupo”.

«Oggi per voi è una giornata importante, vi auguro di cuore di farcela e vi ringrazio perché avete affidato i vostri sogni all’Università di Catania». Così il rettore Francesco Priolo è intervenuto stamattina in alcune delle aule dove si sono svolti i test di ingresso ai corsi di laurea magistrale a ciclo unico a numero programmato nazionale in Medicina e Chirurgia e Odontoiatria e Protesi dentaria dell’Ateneo catanese (anno accademico 2020/21) per salutare i candidati e augurare loro un “in bocca al lupo”.

«Il mio pensiero va a voi – ha affermato il rettore -; noi sentiamo e accettiamo la responsabilità della vostra scelta. Avete affidato il vostro futuro ai nostri docenti e noi sappiamo quanto siano importanti i vostri sogni. Questa è una età bellissima, avete il futuro davanti a voi e noi dobbiamo aiutarvi a disegnarlo. Oggi 400 di voi coroneranno un sogno, ma dico a chi non dovesse farcela di non abbattersi. Mai scoraggiarsi, perché nella vita si cade ma bisogna sempre avere la forza di rialzarsi».

Il Rettore Francesco Priolo ai test di Medicina dell’Università di Catania

I candidati alla prova odierna erano 2693, per 400 posti disponibili. Martedì 8 settembre avrà un’altra prova particolarmente attesa: quella per l’accesso al primo anni delle Professioni sanitarie (Infermieristica, Ostetricia, Fisioterapia, Logopedia, Ortottica ed assistenza oftalmologica, Tecnica della riabilitazione psichiatrica, Terapia occupazionale, Dietistica, Tecniche audioprotesiche, Tecniche di laboratorio biomedico, Tecniche di fisiopatologia cardiocircolatoria e perfusione cardiovascolare e Tecniche di radiologia medica e diagnostica per immagini).
Anche questa prova, come quella di Medicina e Odontoiatria, al fine di evitare assembramenti e di rispettare le misure di contenimento della diffusione dell’infezione da Covid-19, non si svolgerà, come inizialmente previsto, al Centro fieristico “Le Ciminiere” di Catania, ma nelle sedi dell’Università di Catania: Torre Biologica (Via Santa Sofia 89); Cittadella universitaria, edifici 4, 5 e 14 (Via Santa Sofia 64); Polo didattico Gravina (Via Gravina 21) e Polo didattico “Virlinzi” (Via Roccaromana 43-45).

Proprio per evitare assembramenti il rettore Priolo ha invitato tutti i candidati a presentarsi nelle sedi della prova da soli e non accompagnati da genitori, amici e terze persone. 

Commenti

Post: 0

SicilyMag è un web magazine che nel suo sottotestata “tutto quanto fa Sicilia” racchiude la sua mission: racconta quell’Isola che nella sua capacità di “fare”, realizzare qualcosa, ha il suo biglietto da visita. SicilyMag ha nell’approfondimento un suo punto di forza, fonde la velocità del quotidiano e la voglia di conoscenza del magazine che, seppur in versione digitale, vuole farsi leggere e non solo consultare.

Per fare questo, per permettere un giornalismo indipendente, un’informazione di qualità che vada oltre l’informazione usa e getta, è necessario un lavoro difficile e il contributo di tanti professionisti. E il lavoro in quanto tale non è mai gratis. Quindi se ci leggi, se ti piace SicilyMag, diventa un sostenitore abbonandoti o effettuando una donazione con il pulsante qui di seguito. SicilyMag, tutto quanto fa la Sicilia… migliore.