L’Università di Catania vanta più di 100 docenti tra i migliori scienziati del mondo per Plos Biology

Formazione e ricerca Oltre 100 i docenti dell’ateneo di Catania nelle classifiche “World’s 2% Top Scientist” stilate in un articolo della prestigiosa rivista californiana Plos Biology. Le graduatorie tengono conto delle citazioni in tutta la carriera inserite nel database Scopus e della produttività scientifica del 2019. Trend in crescita rispetto ai dati del 2017

Oltre 100 i docenti dell’ateneo di Catania nelle classifiche “World’s 2% Top Scientist” stilate in un articolo della prestigiosa rivista californiana Plos Biology. Le graduatorie tengono conto delle citazioni in tutta la carriera inserite nel database Scopus e della produttività scientifica del 2019. Trend in crescita rispetto ai dati del 2017. Oltre 100 docenti dell’Università di Catania sono stati inseriti in una classifica mondiale degli scienziati con livello più elevato di produttività scientifica messa a punto da ricercatori dell’Università di Stanford negli Stati Uniti e recentemente pubblicata nella prestigiosa rivista “Plos Biology”. Due sono le liste di nominativi elaborate utilizzando le informazioni contenute nel database internazionale “Scopus”, uno dei principali per le aree scientifiche, relative alle citazioni ricevute dalle pubblicazioni sia nell’arco dell’intera carriera fino al 6 maggio 2020, sia nel solo anno 2019. Tali liste sono state prodotte con riferimento a 22 aree scientifiche e 176 sottocategorie, dall’astrofisica alla zoologia, secondo una classificazione del profilo dell’autore ottenuta con avanzate tecniche di machine learning intese a produrre risultati normalizzati e quindi confrontabili tra le diverse aree scientifiche.

L’analisi ha prodotto quindi una lista di 160 mila nominativi, selezionati tra 8 milioni (Top 2% Scientists list), di ricercatori che si distinguono a livello mondiale per autorevolezza scientifica definita secondo una metrica che gli autori, proprio a partire dal numero di pubblicazioni e di citazioni nelle relative aree disciplinari, propongono come “standard per tutti gli scienziati e tutte le discipline”. Nella lista relativa all’intera carriera fino al 2019 sono presenti 45 docenti e ricercatori dell’ateneo, mentre in quella relativa alla produttività scientifica del solo 2019 i nominativi Unict sono ben 84.

La sede centrale dell’Università di Catania

Indipendentemente dalla metodologia seguita, un elemento importante e positivo per l’Università di Catania nasce dal confronto con le analoghe liste prodotte sui dati relativi agli anni 2017 e 2018. È da rilevare, infatti, il notevole incremento del numero dei docenti dell’Ateneo di Catania. A titolo esemplificativo, a fronte dei 17 e 19 nominativi conteggiati a partire dalle citazioni ricevute nell’intera carriera, con riferimento rispettivamente agli anni 2017 e 2018 per i quali le liste riportano complessivamente 2064 e 2282 ricercatori di università italiane, i nominativi di docenti dell’Università di Catania per il 2019 è salito a 45 con un incremento percentuale ben maggiore rispetto al complessivo dei dati nazionali (4008) dello stesso periodo.

Link utili per approfondimenti:
Dati 2019 – Data for “Updated science-wide author databases of standardized citation indicators”
Dati 2017 e 2018 – Supplementary data tables for “A standardized citation metrics author database annotated for scientific field”
Articolo – Updated science-wide author databases of standardized citation indicators

Commenti

Post: 0

SicilyMag è un web magazine che nel suo sottotestata “tutto quanto fa Sicilia” racchiude la sua mission: racconta quell’Isola che nella sua capacità di “fare”, realizzare qualcosa, ha il suo biglietto da visita. SicilyMag ha nell’approfondimento un suo punto di forza, fonde la velocità del quotidiano e la voglia di conoscenza del magazine che, seppur in versione digitale, vuole farsi leggere e non solo consultare.

Per fare questo, per permettere un giornalismo indipendente, un’informazione di qualità che vada oltre l’informazione usa e getta, è necessario un lavoro difficile e il contributo di tanti professionisti. E il lavoro in quanto tale non è mai gratis. Quindi se ci leggi, se ti piace SicilyMag, diventa un sostenitore abbonandoti o effettuando una donazione con il pulsante qui di seguito. SicilyMag, tutto quanto fa la Sicilia… migliore.