Sabato 20 febbraio Catania a Linea Verde Orizzonti di Rai Uno

Sabato 20 febbraio alle ore 11 Catania sarà protagonista su Rai Uno della trasmissione “Linea Verde Orizzonti”. La popolare trasmissione racconterà la “città del fuoco”, il suo mare cristallino, il suo vulcano attraverso le architetture che fanno da sfondo alla festa di Sant’Agata. Un tuffo nella storia della città, distrutta dal terremoto del 1693 e dall’eruzione del 1669, reidificata in stile barocco e dichiarata patrimonio dell’umanità dall’Unesco.

Chiara Giallonardo e Ivan Bacchi

Chiara Giallonardo e Ivan Bacchi

Linea Verde Orizzonti, prenderà per mano gli spettatori, con i conduttori Chiara Giallonardo e Ivan Bacchi, per andare alla scoperta di una Catania dominata da passione e ardore, la passione per patrona della città, Sant’Agata, e l’ardore per il suo forte legame con l’Etna, il vulcano attivo più alto d’Europa le cui immagini incanteranno tutti. Anche Michele Cucuzza, catanese doc, accompagnerà lo spettatore in questo viaggio nella memoria tra le bellezza storiche e panorami indimenticabili. Il programma, di cui è produttore esecutivo Maria Elena Pastore con la regia di Pier Luigi De Pasquale, entrerà nel cuore di una delle feste religiose più intense e importanti del mondo, le celebrazioni in onore di Sant’Agata, in compagnia di un giovane regista e autore, Rosario Scuderi, che ha realizzato un documentario sulla grande devozione e passione tra culto e folclore. Nel corso della trasmissione ci sarà spazio anche per i colori, i sapori e l’innovazione, con giovani talenti che disegnano, immaginano e realizzano il prossimo futuro. Alla realizzazione del programma di Vincenzo Arnone, Luisa Grisanti, Sergio Malatesta, Marco Papola, Armando Perna ha collaborato il Comune di Catania.

Commenti

SicilyMag è un web magazine che nel suo sottotestata “tutto quanto fa Sicilia” racchiude la sua mission: racconta quell’Isola che nella sua capacità di “fare”, realizzare qualcosa, ha il suo biglietto da visita. SicilyMag ha nell’approfondimento un suo punto di forza, fonde la velocità del quotidiano e la voglia di conoscenza del magazine che, seppur in versione digitale, vuole farsi leggere e non solo consultare.

Per fare questo, per permettere un giornalismo indipendente, un’informazione di qualità che vada oltre l’informazione usa e getta, è necessario un lavoro difficile e il contributo di tanti professionisti. E il lavoro in quanto tale non è mai gratis. Quindi se ci leggi, se ti piace SicilyMag, diventa un sostenitore abbonandoti o effettuando una donazione con il pulsante qui di seguito. SicilyMag, tutto quanto fa la Sicilia… migliore.