Per Carmen solo una “Ninna nanna” al fianco dell’uomo senza confini

Audio “Ninna nanna" è il nuovo singolo della cantautrice trapanese disponibile dal 4 novembre sulle principali piattaforme digitali per Iris Flower, distribuito da Believe. Dopo il singolo estivo "Galileo", Carmen torna con un nuovo brano che consolida la nuova linea artistica della cantante siciliana: una forte propensione a linee melodiche in cui echeggiano le origini mediterranee dell'artista

“Ninna nanna” è il nuovo singolo della cantautrice trapanese Carmen disponibile da mercoledì 4 novembre su Spotify, iTunes e tutte le principali piattaforme digitali per Iris Flower, distribuito da Believe. Dopo il singolo estivo “Galileo”, Carmen torna con un nuovo brano che consolida la nuova linea artistica della cantante siciliana: una forte propensione a linee melodiche in cui echeggiano le origini mediterranee dell’artista supportate dalla produzione elettronica di Andrea DB Debernardi e Giulio Nenna, che hanno realizzato una veste contemporanea sul progetto.

Ninna nanna” apre una riflessione sulla frenesia dei nostri tempi, una finestra sul mondo di oggi: «Nel mondo della cosiddetta globalizzazione, la velocità supera i confini, ma le differenze e le diversità si innalzano sempre di più. La cosa che davvero ci collega da sempre e per sempre, sono quei sentimenti universali che non hanno barriere o lingue. Ognuno ha la sua storia e ogni storia è composta da cadute, da dolori, a volte insuperabili. L’abbraccio della madre e la sua ninna nanna, dai secoli dei secoli, accompagnano l’uomo bambino, l’uomo fragile, l’uomo sensibile, l’uomo che non ha confini».

La 21enne Carmen Ferreri inizia la sua carriera nel 2015 quando costituisce il gruppo Le Kalica, con il quale firma il suo primo progetto discografico con il brano “Notte fonda”. Nello stesso anno il duo si classifica tra gli otto finalisti di Area Sanremo con il singolo “Sogna”. Nel 2017 prende parte come solista ad Area Sanremo con il suo brano “Terra”, scritto sull’onda emotiva del tragico terremoto di Amatrice. Successivamente si esibisce sul palco del prestigioso Premio Lunezia e ad agosto partecipa e vince nella categoria “cantautori” al Premio Luttazzi, trasmesso su Rai 1, dove presenta il brano “Io”. Nell’ottobre dello stesso anno, entra nella scuola di Amici di Maria De Filippi, conquistando professori e pubblico con il suo inedito “La complicità” che scala le classifiche iTunes, rimanendo diversi giorni nella top10 dei brani più venduti e nella quale si classifica seconda. Nel 2018 esce il suo primo disco dal titolo “La complicità”, che vanta le firme di prestigiosi autori della musica italiana, tra cui Amara e Virginio. A luglio si esibisce sul palco del Wind Summer Festival in Piazza del Popolo a Roma. A marzo invece pubblica il suo secondo album “Più forti del ricordo” con la collaborazione di autori come Giovanni Caccamo, Virginio, Giordana Angi, Alessio Bernabei. Ad aprile 2020 Carmen torna con il brano “Cefalù” per l’etichetta Iris Flower, un singolo che segna l’inizio di un nuovo percorso artistico che riesca a rappresentarla in una veste inedita e moderna. A maggio 2020 pubblica “Lacrime di Carbone” che racconta dei suoi sentimenti, dell’amore e della distanza che, soprattutto nel periodo di lockdown, ha lasciato un vuoto incolmabile, e grazie alla musica è riuscita a colmare questo dolore e a sentirsi più vicina alle persone care. Il suo ultimo singolo è “Galileo” pubblicato a luglio 2020. Il brano è la trasposizione moderna della leggenda delle “teste di moro“. È un brano sulla seduzione, sulla gelosia, sulla chimica e sulla sensualità che può portare alla pazzia in una notte d’estate. Il nuovo progetto, con il team di produttori Andrea DB Debernardi e Giulio Nenna, vuole fondere i suoni della tradizione mediterranea ad elementi moderni e di carattere internazionale.

Carmen Ferreri in arte Carmen

Commenti

Post: 0

SicilyMag è un web magazine che nel suo sottotestata “tutto quanto fa Sicilia” racchiude la sua mission: racconta quell’Isola che nella sua capacità di “fare”, realizzare qualcosa, ha il suo biglietto da visita. SicilyMag ha nell’approfondimento un suo punto di forza, fonde la velocità del quotidiano e la voglia di conoscenza del magazine che, seppur in versione digitale, vuole farsi leggere e non solo consultare.

Per fare questo, per permettere un giornalismo indipendente, un’informazione di qualità che vada oltre l’informazione usa e getta, è necessario un lavoro difficile e il contributo di tanti professionisti. E il lavoro in quanto tale non è mai gratis. Quindi se ci leggi, se ti piace SicilyMag, diventa un sostenitore abbonandoti o effettuando una donazione con il pulsante qui di seguito. SicilyMag, tutto quanto fa la Sicilia… migliore.