Da Marco Betta alla Carmen, il week end della web tv del Massimo di Palermo

Musica Prosegue la programmazione di opere, concerti e balletti sulla web tv del Teatro Massimo di Palermo. In onda giovedì 19 marzo uno speciale in esclusiva, La voce del Teatro di e con Marco Betta. Venerdì 20 marzo in programma il concerto inaugurale della Stagione concertistica 2019 con l’Orchestra e il Coro del Massimo diretti da Omer Meir Wellber, sabato 21 marzo Nabucco e domenica 22 marzo una delle opere più amate, Carmen

Prosegue la programmazione di opere, concerti e balletti sulla web tv del Teatro Massimo di Palermo che  continua a registrare un gran seguito. In onda giovedì 19 marzo uno speciale in esclusiva, La voce del Teatro di e con Marco Betta, il compositore che del Teatro Massimo è stato anche direttore artistico. Venerdì 20 marzo in programma il concerto inaugurale della Stagione concertistica 2019 con l’Orchestra e il Coro del Teatro Massimo diretti da Omer Meir Wellber, sabato 21 marzo Nabucco e domenica 22 marzo una delle opere più amate dal pubblico, Carmen.
Il programma

Giovedì 19 marzo
La voce del Teatro, uno speciale di parole e musica sui suoni del teatro Massimo. A raccogliere la voce del teatro è il compositore Marco Betta, che del teatro Massimo per anni è stato anche il direttore artistico. In un viaggio tra passato e presente, Betta racconta in esclusiva sulla web tv del Teatro le vibrazioni sonore dell’edificio, portandoci per mano dal foyer alla sala grande, dal palcoscenico al palco reale, dalla sala Pompeiana al cielo forato. E inseguendo la vibrazione perfetta, alla fine si imbatte, immancabilmente, in un pianoforte che gli suggerisce una dedica speciale … La voce del Teatro è una produzione di Teatro Massimo Web Tv da un’idea di Gery Palazzotto, realizzata da Davide Vallone e Antonio Di Giovanni con la regia dello stesso Di Giovanni. Testi e musiche sono di Marco Betta.

Marco Betta, autore del “La voce del Teatro”

Venerdì 20 marzo
Il direttore musicale del Teatro Massimo Omer Meir Wellber dirige il concerto di inaugurazione della Stagione concertistica 2019 nella Sala Grande del Teatro Massimo di Palermo con l’Orchestra e il Coro del Teatro Massimo, Maestro del Coro Piero Monti. In programma l’ouverture da La sposa dello zar di Rimskij-Korsakov, il Concerto per pianoforte e orchestra n. 3 di Prokofiev con il pianista Daniel Petrica Ciobanu, che ha concesso due bis, a quattro mani con Wellber, e la cantata Aleksandr Nevskij di Prokofiev con il mezzosoprano Ekaterina Sergeeva.

Teatro Massimo concerto del 9 marzo 2019 di Ciobanu e Wellber, foto Rosellina Garbo

Sabato 21 marzo Nel giorno in cui sarebbe dovuta andare in scena l’ultima recita di Nabucco, la web tv propone l’ultima versione dell’opera andata in scena al Teatro Massimo a marzo 2013, in occasione delle celebrazioni del bicentenario della nascita di Giuseppe Verdi. La regia è di Saverio Marconi in un allestimento del Teatro Massimo del 2010, sul podio a dirigere Orchestra e Coro del Teatro il direttore Renato Palumbo. Protagonisti Anna Pirozzi (Abigaille), George Gagnidze (Nabucco) e Luiz Ottavio Faria (Zaccaria).

“Nabucco” al Teatro Massimo di Palermo, foto Franco Lannino

Domenica 22 marzo Una delle opere più amate, Carmen di Georges Bizet, nell’allestimento del Teatro Massimo con la regia di Calixto Bieito, che ambienta l’azione in una Spagna moderna, dominata da un gigantesco toro. Sul podio Alejo Perez a dirigere Orchestra, Coro e Coro di voci bianche del Teatro Massimo. La sensuale Carmen è Varduhi Abrahamyan, il geloso Don José Arturo Chacón Cruz, il torero Escamillo il basso Marko Mimica, mentre Maria Katzarava è l’innamorata Micaëla.

“Carmen” al Teatro Massimo di Palermo, foto Franco Lannino

Commenti

Post: 0

SicilyMag è un web magazine che nel suo sottotestata “tutto quanto fa Sicilia” racchiude la sua mission: racconta quell’Isola che nella sua capacità di “fare”, realizzare qualcosa, ha il suo biglietto da visita. SicilyMag ha nell’approfondimento un suo punto di forza, fonde la velocità del quotidiano e la voglia di conoscenza del magazine che, seppur in versione digitale, vuole farsi leggere e non solo consultare.

Per fare questo, per permettere un giornalismo indipendente, un’informazione di qualità che vada oltre l’informazione usa e getta, è necessario un lavoro difficile e il contributo di tanti professionisti. E il lavoro in quanto tale non è mai gratis. Quindi se ci leggi, se ti piace SicilyMag, diventa un sostenitore abbonandoti o effettuando una donazione con il pulsante qui di seguito. SicilyMag, tutto quanto fa la Sicilia… migliore.