Taormina Opera Festival, boom di vendite

La quarta edizione del Taormina Opera Festival, programmazione di punta della sezione “Musica & Danza” di Taormina Arte e del Festival Euro Mediterraneo, aumenta la produzione per la prossima estate puntando sul regista e scenografo romano Enrico Castiglione, le cui opere richiamano a Taormina amanti della lirica e spettatori da ogni parte del mondo. Le opere in programma saranno tre: la Carmen di Georges Bizet, al debutto il 15 Luglio, il Don Giovanni di Mozart il 1° Agosto e Il barbiere di Siviglia in scena dall’8 Agosto: tre opere che costituiscono la trilogia di Siviglia, tre capolavori tutti ambientati nella Città spagnola, che quest’anno si unisce in gemellaggio con Taormina. E i risultati sono già da record, con un vero e proprio boom di biglietti venduti. La formula è vincente ed è stata ideata per la prima volta a Taormina proprio da Enrico Castiglione quale direttore artistico di Taormina Arte: la grande lirica offerta come i voli aerei, grazie alla possibilità di assicurarsi il posto migliore per la messa in scena delle opere, acquistando con largo anticipo e quindi al prezzo più vantaggioso. Esattamente come avviene per i voli aerei: prima acquisti più risparmi. Proprio in questi giorni è possibile acquistare i biglietti migliori per la prossima Stagione Lirica ufficiale a prezzi molto convenienti, oltreché con la formula di vantaggiosi abbonamenti (con prezzi a partire da 49 euro per vedere tutte le tre opere), senza aspettare l’ultimo momento, quando poi i biglietti saranno in vendita a prezzo pieno e si troveranno pochi posti disponibili e non certo dei più comodi.
Dal momento in cui è stata aperta la prevendita delle tre opere quest’anno in scena al Teatro Antico attraverso i punti vendita e i circuiti internet di www.ticketone.com,www.boxofficesicilia.it e www.vivaticket.it, si è verificata subito un boom di vendite soprattutto per i settori più importanti, tanto che già alcune file stanno andando verso il tutto esaurito.

Commenti

SicilyMag è un web magazine che nel suo sottotestata “tutto quanto fa Sicilia” racchiude la sua mission: racconta quell’Isola che nella sua capacità di “fare”, realizzare qualcosa, ha il suo biglietto da visita. SicilyMag ha nell’approfondimento un suo punto di forza, fonde la velocità del quotidiano e la voglia di conoscenza del magazine che, seppur in versione digitale, vuole farsi leggere e non solo consultare.

Per fare questo, per permettere un giornalismo indipendente, un’informazione di qualità che vada oltre l’informazione usa e getta, è necessario un lavoro difficile e il contributo di tanti professionisti. E il lavoro in quanto tale non è mai gratis. Quindi se ci leggi, se ti piace SicilyMag, diventa un sostenitore abbonandoti o effettuando una donazione con il pulsante qui di seguito. SicilyMag, tutto quanto fa la Sicilia… migliore.