Palermo, “Settimana delle Culture” il programma del 15 e 16 maggio

Prosegue il fitto calendario della “Settimana delle culture”, promossa dell’omonima associazione presieduta da Gabriella Renier Filippone, in collaborazione con il Comune di Palermo, l’assessorato regionale ai Beni culturali, la Provincia e l’Università. Tutti gli appuntamenti, se non è diversamente indicato, sono ad ingresso libero.

Museo Diocesano

Museo Diocesano

VENERDì 15 MAGGIO

Dalle 9.30 alle 16.30 al Museo Diocesano di Palermo (Mudipa, in via Matteo Bonello 2), “C’era una volta Rosalia… sincretismi a Palermo”. Il progetto incentrato sulla figura della Santa Patrona di Palermo, propone un percorso interculturale tra storia, devozione e tradizione. Laboratori didattici per bambini (Scuola Primaria e Secondaria di Primo Grado) curato da Didart-Laboratorio Sperimentale/Muse costo 3 euro (biglietto d’ingresso incluso). Prenotazione obbligatoria (entro le 24 ore precedenti) contattando Didart: didartlab@libero.it, 3485554009, 3493128465. Il racconto C’era una volta Rosalia, che descrive il legame millenario che unisce la figura di Rosalia alla città di Palermo e alle varie realtà culturali in essa presenti, sarà letto dalle operatrici durante la visita al Museo Diocesano di Palermo. Gli alunni saranno coinvolti nelle varie fasi di disvelamento del personaggio protagonista della giornata, Rosalia, da sempre emblema di sincretismi culturali. Al termine dell’attività si svolgerà il laboratorio ludico – didattico durante il quale i bambini saranno coinvolti in un’attività di rielaborazione dell’immagine.

Dalle 9 alle 20, all’ingresso della Galleria delle Vittorie (in via Maqueda 305), “Il Paesaggio del Centro Storico di Palermo”, mostra dei dipinti realizzati durante l’estemporanea di pittura organizzata dall’Associazione artistica culturale Emiro D’Arte e Borgo Maqueda.

Dalle 10, al Ridotto del Cinema De Seta (ai Cantieri culturali alla Zisa, via Paolo Gili 4), “Emergency Palermo”. Dalle 10 alle 13 laboratori didattici per bambini; dalle 16 alle 19 trattamenti Shiatsu a cura della scuola “Shiatsu Ki”. In contemporanea con gli altri eventi, mostra di opere artistiche sul tema dell’interculturalità realizzate dagli alunni del Liceo Artistico “V. Ragusa e O. Kiyoara”.

Sempre alle 10, visita guidata alla Gipsoteca di Palazzo Ziino (in via Dante 53). A cura di Antonella Purpura.

Dalle 10 alle 18, visita allo Steri (in piazza Marina) e alle Carceri dell’Inquisizione, a cura degli Amici dei Musei siciliani.

Dalle 11 nella bottega 5 dei Cantieri culturali alla Zisa (via Paolo Gili 4), “Bottega Armamari – Creatività per la terra”, a cura di Rosanna Ferrara. Esposizione e laboratori creativi. Dalle 11 alle 18, esposizione e laboratori creativi “Pezze pazze“, cucito creativo di Mariagrazia Troja; alle 19, “Il narciso selvatico e il papavero rosso“, narrazione di V. Di Chiara; alle 20, “Phoenix“, l’araba fenice che rinasce dalle proprie ceneri. Assolo di Ambra Di Bernardi, coreografia e costume di Alessandra Manzella. I laboratori creativi sono a prenotazione, contributo di 2 euro (bambini) e 5 euro (adulti). Le performance artistiche sono a offerta libera. Info e prenotazioni: Rosanna Ferrara 389.1659556 – Alessandra Cerrito (laboratori creativi e giochi) 334.1964521.

Alle 11, visita guidata al Palazzo delle Poste (in via Roma), a cura di Anna Maria Ruta. Per prenotazioni (max 20 persone): settimanadelleculture@gmail.com

Alle 16, a Palazzo Sant’Elia (in via Maqueda 81), presentazione del libro “Il Palazzo Celestri di Santa Croce”, a cura di Maurizio Rotolo e Paolo Mattina. Organizzata dalla Fondazione Sant’Elia.

Alle 16, con appuntamento a Piazza Marina (di fronte a Palazzo Chiaramonte Steri) “Memorie palermitane: Homicidio de un Inquisidor”, visita guidata e passeggiata letteraria (3 ore circa), a cura della Associazione Itiner’ARS. Adulti 7 euro. Prenotazione obbligatoria entro il 12 maggio, al 338.7228775 o al 348.512011 o per email: segreteriavivipa@libero.it. Si potrà scoprire il periodo storico e culturale dell’Inquisizione spagnola attraverso le vicende umane narrate dagli scrittori Luigi Natoli e Leonardo Sciascia.

Alle 16, a Palazzo Alliata di Villafranca, conferenza di Rosario Daidone “Le fabbriche del terzo fuoco a Palermo”.

Dalle 16.30 alle 21, nella Sala Perriera dei Cantieri culturali alla Zisa (in via Paolo Gili 4), “Al di là del mare”, convegno sulla tematica dei viaggi migratori e dell’asilo in Europa. Organizzato da Forum Antirazzista Palermo, Arci Palermo ed Emergency.

Alle 17, alla Libreria del Mare (via Cala 50), Presentazione del libro di Paolo Balistreri “Il mare e l’uomo”.

Sempre alle 17, “Gesti di Luce”, passeggiata letteraria nella Mistretta di Maria Messina.

Alle 17.30 alla Libreria Macaione (via marchese di Villabianca 102), “Decalogo tour patrimonio siciliano”, a cura dello Spazio Cultura.

Alle 18, all’Auditorium Rai (in viale Strasburgo 19), è in programma la proiezione de “Il Favoloso quotidiano”, lo storico film-intervista prodotto dalla Rai, che il giornalista e scrittore Vanni Ronsisvalle dedicò nel 1967 al poeta Lucio Piccolo. La proiezione è organizzata dalla Fondazione Famiglia Piccolo di Calanovella. Saranno presenti, insieme al direttore di Rai Sicilia Salvatore Cusimano, il Maestro Vanni Ronsisvalle, il drammaturgo Aurelio Pes e Gabriella Renier Filippone, presidente della “Settimana delle Culture”. Introduce e modera Alberto Samonà. Ingresso libero fino ad esaurimento posti. 44 minuti, in cui Piccolo si racconta e racconta le atmosfere della Villa di Capo d’Orlando e che incomincia con le parole di Eugenio Montale che descrivono proprio i tre fratelli Piccolo e i luoghi in cui si sviluppò la poesia di Lucio, l’arte pittorica di Casimiro Piccolo e quella per la botanica di Agata Giovanna.

Alle 18 al Goethe Institut (Cantieri culturali alla Zisa, via Paolo Gili 4), “Come un incantesimo”, passeggiata letteraria nel golfo dei poeti Mary e Percy Shelley. Proiezione video-documentari di Pina Mandolfo e Maria Grazia Lo Cicero.

Alle 18, nella Sala Onu del Teatro Massimo (piazza Verdi), presentazione del libro di Sandro Cappelletto “Schubert, l’ultimo anno”, con proiezioni e musica dal vivo. Conversazione dell’autore con Dario Oliveri. A cura dell’Associazione Amici Teatro Massimo.

Sempre alle 18, alla Galleria Francesco Pantaleone (corso Vittorio Emanuele 303), preview della mostra fotografica “Colore di città”, di Margherita Bianca.

Alle 18.30, a Palazzo Cefalà (in via Alloro 99), “Cosa c’è nella testa degli uomini e delle donne”, performance teatrale work in progress. A cura di Rosalia Billeci, in collaborazione con le Associazioni “Colori di Luce” e Emily Palermo. La performance rappresenta la prima tappa di un lavoro laboratoriale – che fa parte di un progetto più ampio “ I generi in alto mare” che si propone di riflettere sull’eterno conflitto uomo/donna. Di e con Rosalia Billeci. Interpreti, Antonino Battaglia, Carol Marcelle Calandra, Rose Marie Consales, Daniela Crisanti, Silvana Cuffaro, Alessandra Di Pietra, Giuseppe Enea, Anna Maria Ferranti, Franca Gallo, Maria Gioia, Nicola Gitto, Flavia La Rocca, Maria La Russa, Silvana Lino, Roby Mattia, Serena Romano, Graziana Spinella.

Gabriella Pellitteri

Gabriella Pellitteri

Alle 20 nella Cappella Palatina (Palazzo Reale), “Ad occhi chiusi” di e con Gabriella Pellitteri. È questa l’ultima interessante sfida che l’artista Gabriella Pellitteri si accinge ad affrontare durante la quarta edizione della Settimana delle culture. Esplorazione tattile, percorso multisensoriale, Lectio Dantis sono gli elementi fondamentali di uno spettacolo che mira ad interessare, stupire e meravigliare il pubblico. Due fattori determinanti della performance sono l’approccio al tattilismo, all’esplorazione tattile, al vedere con le mani; l’altro, il far risuonare dei famosissimi versi del sommo Poeta, Dante Alighieri, le chiese e i palazzi palermitani. Alchimie strane, nuovi percorsi al tempo di un walzer e andando controcorrente. Spettacoli da vedere, da sentire, da percepire non da descrivere.

Dalle 20 alle 24 in piazza Magione, in programma la prima delle due serate di “Magione Fest”. Concerto dei gruppi Embora (afro-cuban jezz), Fattincasio (electro-synth-pop) e TheShazta ( modern, alternative rock). Sabato 16 Maggio, invece, si alterneranno sul palco Alessandro Segreto & Raffaella Gandolfo ( folk ), Manmuswak (dark indie-rock) e Duo Surreale & Zaga Group ( schizzo-rock ). Entrambe le serate saranno allietate dalle selezioni musicali di ABnormal & Marco Spagnolo. Organizzato da Badside e Todo Service, in collaborazione con Drunks, Dandy, Time Out e Night Roast & Drink.

Alle 21 a Palazzo Alliata di Villafranca, “El hombrecito del azulejo” (Il piccolo uomo della piastrella) di Manuel Mujica Lainez. Spettacolo teatrale di Andrea Cabrera Alonso con la compagnia Teatro del Mediterraneo. Attori : Flavia Alaimo, Scarlett Bernard, Giulia Callia, Pietro Carcia, Gaia Ciriminna, Giulia Cirrincione, Sofia Cracolici, Emma Cracolici, Johnatan Damiano Ciro, Flavio Di Stefano, Laura Liberti, Gabriele Mariscalco, Mattia Matranga, Daniele Noto, Francesca Picciurro, Gabriele Pizzo, Carlo Saetta, Marta Saetta, Eugenio Sorrentino, Marta Spinnato, Nicolas Trevis, Simona Zarcone. Staff: Antea e Gaia Colletti, Tiziana De Caro, Eliana Lo Bue e Centro Teatro Danza. Contributo 5 euro.

El hombrecito del azulejo

El hombrecito del azulejo

Buenos Aires, anno 1875. Un’antica dimora coloniale custodisce un segreto racchiuso in una piastrella di porcellana proveniente dalla Francia, dove al suo interno vi batte un cuore coraggioso pronto a sfidare la morte in nome dell’amore. L’adattamento teatrale del racconto di Manuel Mujica Lainez spettacolo è presentato per la prima volta in lingua italiana.

Alle 22 al Caffè del Teatro Massimo “Arte ed emozioni”, realizzazione dal vivo di un quadro dell’artista Marisa Di Mitri, che dipingerà, durante il concerto un dipinto astratto. Per informazioni: 327.4592868.

SABATO 16 MAGGIO

Alle 9, con raduno a Casa Natura, Scudere Reali (in Favorita) è in programma Nordic walking art a Palermo: Parco della Favorita e Palazzina Cinese, mini-corso sulla tecnica del nordic walking e passeggiata culturale. Prenotazione obbligatoria per un massimo di 20 partecipanti. Contributo di 3 euro a persona, bambini fino a 12 anni gratis. Info e prenotazioni: letiziafedele@libero.it, chiara.dellutri@gmail.com.

Dalle 10, al Ridotto del Cinema De Seta (ai Cantieri culturali alla Zisa, via Paolo Gili 4), “Emergency Palermo”. Dalle 10 alle 13 laboratori didattici per bambini; dalle 16 alle 19 trattamenti Shiatsu a cura della scuola “Shiatsu Ki”. Dalle 17 alle 19 performance e laboratori di yoga acrobatico; in contemporanea con gli altri eventi, mostra di opere artistiche sul tema dell’interculturalità realizzate dagli alunni del Liceo Artistico “V. Ragusa e O. Kiyoara”.

Dalle 10 alle 12 e dalle 15 alle 17, ogni ora, visite guidate a Palazzo Alliata di Villafranca (in piazza Bologni) e Badia Nuova. A cura del Circuito culturale Palazzo Alliata di Villafranca/Badia Nuova. Contributo 4 euro.

Ultima visita alle 17.

Dalle 10 alle 18 al Caffè del Teatro Massimo (in piazza Verdi) “Ambrotipia”, estemporanea di fotografia per promuovere una delle più antiche tecniche fotografiche. Sarà possibile rivivere l’intero processo fotografico del collodio umido (1850 circa). Mostra fotografica dell’800, estemporanea. A cura dell’Associazione FuzzyLab.

Dalle 11 nella bottega 5 dei Cantieri culturali alla Zisa (via Paolo Gili 4), “Bottega Armamari – Creatività per la terra”, a cura di Rosanna Ferrara. Esposizione e laboratori creativi. Dalle 11 alle 18, esposizione e laboratori creativi “Gli origami“ di Emilio Costanzo; “Giochi per educare alla sostenibilità“ di Alessandra Cerrito; alle 19, “38 fiori di Bach”, monologo di Amrit Sergio Moro; alle 20, “Drum Circle – Recicled Instruments“ di Santo Vitale e La Bottega delle Percussioni. I laboratori creativi sono a prenotazione, contributo di 2 euro (bambini) e 5 euro (adulti). Le performance artistiche sono a offerta libera. Info e prenotazioni: Rosanna Ferrara 389.1659556 – Alessandra Cerrito (laboratori creativi e giochi) 334.1964521.

Alle 11.30, in via Praga, intitolazione del giardino a O’Tama Kiyohara, a cura dell’Anisa.

Alle 16.30, visita guidata al Teatrino Santa Rosalia dell’Associazione Figli d’Arte Cuticchio (in via Bara all’Olivella), a cura di Giusy Passanisi. Per prenotazioni giusypassanisi@libero.it.

Alle 17 all’Oratorio di San Lorenzo (in via dell’Immacolatella) inaugurazione della mostra di scultura “Lo sguardo di Pino Mattone sugli anni Settanta”. A cura di Maria Antonietta Spadaro

Alle 17.30, a Palazzo Branciforte (in via Bara all’Olivella 2), presentazione del libro di Marina Giordano “Trame d’artista, il tessuto nell’arte contemporanea”. Intervengono Eva Basile ed Eva Di Stefano.

Alle 17.30 alla Libreria Macaione (in via Marchese di Villabianca 102)Il palazzo del re”: incontro con l’autore Aldo Penna. A cura dello Spazio Cultura Macaione.

Alle 18 nella Sala Onu del Teatro Massimo (in piazza Verdi) proiezione del video “Orizzonti mediterranei, storie di migrazione e di violenze”. A cura di Pina Mandolfo

Alle 18 a Palazzo Jung (in via Lincoln 73) “Imagina”, inaugurazione della mostra fotografica di Michele Acampora

Alle 18.30 allo Studio 71 (in via Vincenzo Fuxa 9), “Ad occhi chiusi” di e con Gabriella Pellitteri. Esplorazione tattile, percorso multisensoriale, Lectio Dantis sono gli elementi fondamentali di uno spettacolo che mira ad interessare, stupire e meravigliare il pubblico. Due fattori determinanti della performance sono l’approccio al tattilismo, all’esplorazione tattile, al vedere con le mani; l’altro, il far risuonare dei famosissimi versi del sommo Poeta, Dante Alighieri, le chiese e i palazzi palermitani. Alchimie strane, nuovi percorsi al tempo di un walzer e andando controcorrente. Spettacoli da vedere, da sentire, da percepire non da descrivere.

Dalle 20 alle 24, in piazza Magione, “Magione Fest”, concerto dei gruppi Alessandro Segreto & Raffaella Gandolfo (folk), Duo Surreale & Zaga Group (schizzorock), Manmuswak (dark indie-rock). La serata sarà,inoltre, allietata dalle selezioni musicali di ABnormal & Marco Spagnolo Organizzato da Badside e Todo Service, in collaborazione con Drunks, Dandy, Time Out e Night Roast & Drink.

LE MOSTRE

 

Orto Botanico

Orto Botanico

Fino al 17 maggio, all’Orto Botanico (in via Lincoln 2), “FuturistGarden, suggestioni culturali&colturali”, con le installazioni “Paesaggi isolani” e “Cappelli in fiore”, a cura di Maria Elena Marani e Giannino Tufano. Questi gli orari: 9/13 e 16/20.

Sempre per tutta la durata della “Settimana delle culture”, dalle 10,30 alle 13 e dalle 16 alle 20 (la domenica solo su appuntamento), da Giuseppe Veniero Project (piazza Cassa di Risparmio 22) è possibile visitare “Oratorio dell’inganno”, mostra di Michelangelo Galliani. L’artista emiliano presenta circa una decina di sculture in marmo e piombo, tutte inedite: sono per la maggior parte esposte a parete, salvo una, collocata al centro dello spazio a fare da fulcro dell’intera esposizione.

Dalle 10 alle 13 e dalle 15 alle 18 visite a Palazzo Alliata di Villafranca (in piazza Bologni). All’interno del Palazzo è, inoltre, possibile visitare la mostra fotografica, intitolata “Palermo scrigno di storia. Itinerario fotografico dell’architettura arabo-normanna”, a cura di Michele Salica. Con gli stessi orari, si può visitare la “Stanza del Cuoio”. E fino al 22 maggio, nella Sala di Fabrizio di Palazzo Alliata si può ammirare la mostra pittorica “De Rerum Natura”, con opere di Rosalia Marchiafava. Ingresso al Palazzo 3 euro.

Fino al 17 maggio, allo Spazio Cannatella (in via Papireto 10), dalle 16 alle 19 è aperta la mostra di fotografia/backstage “Tablo” di Elisabetta Errante. Il lavoro teatrale è semplicemente una domanda che si chiede quale sia oggi il rapporto tra autorità e libertà, e quale il ruolo dell’uomo dentro questo rapporto…e dell’artista come essere umano in costante dis-armonia con la realtà stessa. Non pretendiamo di trovare una soluzione poiché la risposta è già nella ricerca… dell’arte e nella nostra stessa esistenza. A cura dell’associazione Apeiron.

Fino al 24 maggio, allo Studio 71 (in via Vincenzo Fuxa 9), Senso, installazioni di Filli Cusenza. A cura di Vinny Scorsone.

Fino al 24 maggio, a Palazzo Sant’Elia (via Maqueda 81), dalle 9 alle 18 è possibile visitare la collettiva di pittura “Fuori dall’ombra 2”. A cura di Anna Maria Ruta. Opere di Luigi Citarrella, Cinzia De Luca, Nicolò Giuliano, Maria Rosaria Grassi, Dan Iroaie, Giovanna Lentini, Liliana Paganini, Eugenio Tagliavia, Aurora Varvaro, René Vinçon, Marilù Viviano, Stefano Zangara. Omaggio ad Ignazio Apolloni con Opere di Calogero Barba, Lillo Giuliana, Michele Lambo, Giuseppina Riggi, Salvatore Salamone, Franco Spena, Agostini Tulumello.

Sempre a Palazzo Sant’Elia è in corso la collettiva di fotografia “Lo sguardo e la luce 2015”, a cura di Maria Antonietta Spadaro. Fotografie di Patrizia Campanella, Santo Eduardo Di Miceli, Giacomo D’Aguanno, Flaminia Fanale, Turiana Ferrara, Francesco Fornasari, Rosellina Garbo, Valerio Marchese, Silvia Melodia, Rori Palazzo, Fabio Savagnone, Max Serradifalco, Benedetto Tarantino, Teresa Werber. Le due mostre sono organizzate dall’Associazione Settimana delle Culture, hanno collaborato Lucian Albanese e Giorgio Filippone. Orari: 9/18

Ancora nel Palazzo di via Maqueda si può visitare la mostra collettiva d’incisione “10 incisori a Palazzo Sant’Elia”. Opere di Rosario Amato, Liliana Conti Cammarata, Nicolò D’Alessandro, Patrizio Di Sciullo, Laura Giambarresi, Carla Horat, Edo Janich, Gino Merlina, Vincenzo Piazza, Lanfranco Quadrio. A cura di Liliana Conti Cammarata e Nicolò D’Alessandro, in collaborazione con il Laboratorio D’Alessandro, Museo del disegno. Patrocinato da Salvare Palermo.

Infine, nella Cavallerizza di Palazzo Sant’Elia, dalle 9 alle 18 può essere visitata “Nel segno della memoria”, mostra di disegni di personaggi illustri ospiti al Grand Hotel Des Palmes di Palermo. Collezione di Toti Librizzi.

Fino al 30 maggio, al Real Albergo dei Poveri, dalle 9 alle 13 e dalle 15 alle 19, si potrà visitare “Polemos”, La mostra raccoglie opere sul tema della legalità, realizzate dagli studenti, insieme con i loro docenti, dei Licei Artistici, degli Istituti d’Arte e delle scuole secondarie di secondo grado del distretto palermitano. La produzione artistica avverrà con l’uso di tutte le tecniche della comunicazione e rappresentazione visiva L’esperienza didattica si svilupperà attraverso secondo gli indirizzi di studio: design, grafica, scenografia, arti figurative, architettura e ambiente, ceramica, mosaico. A cura di Angela D’Angelo e Giuseppe Campo. Organizzato da Associazione Casa Memoria “Felicia e Peppino Impastato” onlus.

Fino al 14 giugno, dalle 9 alle 13 e dalle 15 alle 19, nella sala biblioteca del C.R.I.C.D, al Real Albergo dei Poveri è in corso la mostra “Metropolis, 303 artisti per un libro di artista di sessanta metri”, a cura del Centro Internazionale della Grafica di Venezia.

Sempre fino al 14 giugno, dalle 9 alle 13 e dalle 15 alle 19, al Real Albergo dei Poveri, si potrà anche visitare Le Tele di Penelope fra le trame e gli orditi, mostra di tessuti dei cinque continenti dal VI al XX secolo. Collezioni di Santo Campanella e Luciano Riccobono.

Commenti

SicilyMag è un web magazine che nel suo sottotestata “tutto quanto fa Sicilia” racchiude la sua mission: racconta quell’Isola che nella sua capacità di “fare”, realizzare qualcosa, ha il suo biglietto da visita. SicilyMag ha nell’approfondimento un suo punto di forza, fonde la velocità del quotidiano e la voglia di conoscenza del magazine che, seppur in versione digitale, vuole farsi leggere e non solo consultare.

Per fare questo, per permettere un giornalismo indipendente, un’informazione di qualità che vada oltre l’informazione usa e getta, è necessario un lavoro difficile e il contributo di tanti professionisti. E il lavoro in quanto tale non è mai gratis. Quindi se ci leggi, se ti piace SicilyMag, diventa un sostenitore abbonandoti o effettuando una donazione con il pulsante qui di seguito. SicilyMag, tutto quanto fa la Sicilia… migliore.