Palermo, riapre la Galleria d’Arte Moderna. Gli orari in vigore fino al 31 agosto

Territori Da venerdì 3 luglio riaprono al pubblico le sale della Galleria d’Arte Moderna di Palermo e torna visitabile la collezione permanente, con le regole e gli orari dettati dalle necessità post Covid-19

Da venerdì 3 luglio riaprono al pubblico le sale della Galleria d’Arte Moderna di Palermo e torna visitabile la collezione permanente, con le regole e gli orari dettati dalle necessità post Covid-19. Fino al prossimo 31 agosto il pubblico potrà accedere al Complesso di Sant’Anna alla Misericordia dal martedì alla domenica dalle ore 9.30 alle ore 13.30 (ultimo ingresso 1 ora prima della chiusura) su prenotazione con possibilità di accesso anche per chi non ha prenotato nei casi di non superamento dei limiti previsti. Lunedì giorno di chiusura.

«In una Palermo sicura, riapre al pubblico in sicurezza anche la nostra Galleria d’Arte Moderna – dichiara l’Assessore alle Culture del Comune di Palermo Adham Darawsha – con l’auspicio di un ritorno alla piena attività già da settembre, mese per il quale la Direzione del Museo sta già programmando le nuove iniziative».
Se la situazione sanitaria continuerà ad evolvere positivamente, infatti, è previsto il riallestimento della sala dedicata ad Andrea Di Marco, interamente dedicata alle opere di arte contemporanea confluite nella collezione della Galleria.
Sarà allestita inoltre la mostra La riscoperta del mito dalle collezioni della GAM, una prosecuzione ideale della sala della Collezione permanente dedicata al mito nelle produzioni degli artisti siciliani, articolata intorno a due nuclei tematici principali, miti storici e letterari e storie e personaggi del mito, con le opere, tra gli altri, di Vincenzo Riolo e Giuseppe Patania.

Commenti

Post: 0

SicilyMag è un web magazine che nel suo sottotestata “tutto quanto fa Sicilia” racchiude la sua mission: racconta quell’Isola che nella sua capacità di “fare”, realizzare qualcosa, ha il suo biglietto da visita. SicilyMag ha nell’approfondimento un suo punto di forza, fonde la velocità del quotidiano e la voglia di conoscenza del magazine che, seppur in versione digitale, vuole farsi leggere e non solo consultare.

Per fare questo, per permettere un giornalismo indipendente, un’informazione di qualità che vada oltre l’informazione usa e getta, è necessario un lavoro difficile e il contributo di tanti professionisti. E il lavoro in quanto tale non è mai gratis. Quindi se ci leggi, se ti piace SicilyMag, diventa un sostenitore abbonandoti o effettuando una donazione con il pulsante qui di seguito. SicilyMag, tutto quanto fa la Sicilia… migliore.