Nei Luoghi della Bellezza, gli scatti di Dino Ignani ridisegnano la mappa artistica di Noto

Un progetto fotografico dedicato a Noto e ai suoi cittadini anticipa l’8^ edizione di “Nei Luoghi della Bellezza”, appuntamento culturale organizzato dal Comune di Noto in collaborazione con l’associazione Ri-Flexus e col patrocinio dell’Unicef. Protagonisti saranno i cittadini netini: coi loro volti, immortalati dal fotografo romano Dino Ignani, sarà ripercorsa “artisticamente” la mappa della città e del territorio. Catturando l’espressione dei loro sguardi saranno raccontati i luoghi artistici più importanti e suggestivi della capitale del Barocco europeo.

Nei luoghi della bellezza - ph Pier Raffaele Platania

Il progetto si intitola “Viva quella terra popolata e colta, vivano anche in lei le tracce e le rovine!” ed è ispirato ad un verso del poeta arabo Ibn Hamdis. Gli scatti saranno realizzati tra l’11 e il 18 aprile in quei luoghi simbolo della città, scelti secondo un attento criterio artistico in centro, in periferia e anche nelle zone circostanti. Le foto ritratto saranno poi proiettate su un grande schermo il 20 aprile, durante l’8^ edizione di “Nei Luoghi della Bellezza”, rassegna che anche quest’anno sarà dedicata alle scuole della città e alle passioni delle diverse fasce di età di un pubblico eterogeneo. Accanto al progetto è previsto anche un workshop dedicato ai fotografi, i quali ne potranno seguire l’intero svolgimento contribuendo, inoltre, a documentare i vari set fotografici.
Sul sito del Comune di Noto è già possibile scaricare i moduli per partecipare sia al workshop dedicato ai fotografi sia al progetto fotografico ideato da Luisa Mazza insieme con il fotografo Dino Ignani e scoprirne, così, tutti i dettagli

Commenti

SicilyMag è un web magazine che nel suo sottotestata “tutto quanto fa Sicilia” racchiude la sua mission: racconta quell’Isola che nella sua capacità di “fare”, realizzare qualcosa, ha il suo biglietto da visita. SicilyMag ha nell’approfondimento un suo punto di forza, fonde la velocità del quotidiano e la voglia di conoscenza del magazine che, seppur in versione digitale, vuole farsi leggere e non solo consultare.

Per fare questo, per permettere un giornalismo indipendente, un’informazione di qualità che vada oltre l’informazione usa e getta, è necessario un lavoro difficile e il contributo di tanti professionisti. E il lavoro in quanto tale non è mai gratis. Quindi se ci leggi, se ti piace SicilyMag, diventa un sostenitore abbonandoti o effettuando una donazione con il pulsante qui di seguito. SicilyMag, tutto quanto fa la Sicilia… migliore.