Nasce TerSicula, associazione etnea che esalta le “normali eccellenze” siciliane

Sarà presentata ufficialmente venerdì 27 febbraio, alle ore 21, alla Masseria Carminello di via Carminello a Valverde, la nuova associazione TerSicula, creata da un team di professionisti in varie discipline accomunati da un unico comune denominatore: l’amore per la propria terra.

Antonio Rosano e Giovanni Samperi

Antonio Rosano e Giovanni Samperi

Parola d’ordine: sicilianitudine. «Abbiamo scelto il nome TerSicula per due motivi – spiega il presidente Filippo Rosario Tomarchio – ter in latino significa tre, come la trinacria, è diminutivo di terra, intesa come patria, come senso di appartenenza. Sicula, aggettivo e sostantivo allo stesso tempo, Terra di Sicilia, Terra Madre, TerSicula. L’identità promessa. Vogliamo esaltare le “normali eccellenze”, dal campo medico a quello dell’arte, dal campo imprenditoriale a quello degli impiegati». E lo faranno con un calendario fitto di appuntamenti da qui a settembre che punteranno i riflettori sulle realtà siciliane più significative.

Si parte, quindi, il 27 febbraio con una serata che avrà come ospiti la Marionettistica Fratelli Napoli, fondata nel 1921 da Gaetano Napoli e giunta oggi alla sua quarta generazione di pupari. Ci sarà Il Sipario sul Mare, associazione culturale presieduta da Gino Epaminonda, che cura laboratori su diverse discipline come recitazione, dizione, canto, maschera, danza e improvvisazione. E ancora i Figli dell’Etna, storico gruppo, compagine mimo-corale, che nei suoi 50 anni di vita, sotto l’appassionata guida della signora Rita Corona (1912- 2012) mantiene vivo un grande patrimonio culturale siciliano in seno all’associazione ANTASICILIAOnlus .

A far da padroni di casa Antonio Rosano e Giovanni Samperi, tra i soci fondatori della neonata associazione che intende fare rete con altre realtà sul territorio. «Vogliamo legare le attività di TerSicula con quelle di Agorà children, associazione creata per sostenere i bambini ospedalizzati e le loro famiglie dando supporto logistico e psicologico, e Distretto Taormina. Solo per citarne alcuni. – sottolineano Rosano e Samperi – E siamo pronti ad accogliere quanti vorranno entrare a far parte di questa famiglia che vuole raccontare e valorizzare la Sicilia e la sicilianità».A fine serata sarà offerta una degustazione di ricette e prodotti tipici Beddu Viddi Bottega Siciliana.

Commenti

SicilyMag è un web magazine che nel suo sottotestata “tutto quanto fa Sicilia” racchiude la sua mission: racconta quell’Isola che nella sua capacità di “fare”, realizzare qualcosa, ha il suo biglietto da visita. SicilyMag ha nell’approfondimento un suo punto di forza, fonde la velocità del quotidiano e la voglia di conoscenza del magazine che, seppur in versione digitale, vuole farsi leggere e non solo consultare.

Per fare questo, per permettere un giornalismo indipendente, un’informazione di qualità che vada oltre l’informazione usa e getta, è necessario un lavoro difficile e il contributo di tanti professionisti. E il lavoro in quanto tale non è mai gratis. Quindi se ci leggi, se ti piace SicilyMag, diventa un sostenitore abbonandoti o effettuando una donazione con il pulsante qui di seguito. SicilyMag, tutto quanto fa la Sicilia… migliore.